Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati

La casa di carta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La casa di carta
La casa di carta.jpg
Logo originale della serie
Titolo originaleLa casa de papel
PaeseSpagna
Anno2017-2021
Formatoserie TV
Genereazione, drammatico
Stagioni5
Episodi41
Durata41-76 min (episodio)
Lingua originalespagnolo
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreÁlex Pina
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Casa di produzioneAtresmedia (parte 1-2), Vancouver Media (parte 1-5), Netflix (parte 3-5)
Prima visione
Distribuzione originale
Dal2 maggio 2017
Al3 dicembre 2021
DistributoreAntena 3 (st. 1)
Netflix (st. 1-3)
Distribuzione in italiano
Dal20 dicembre 2017
Al3 dicembre 2021
DistributoreNetflix

La casa di carta (La casa de papel) è una serie televisiva spagnola ideata da Álex Pina trasmessa inizialmente dall'emittente Antena 3 e in seguito distribuita su Netflix.

Trama

Prima stagione

La serie narra gli sviluppi di una rapina estremamente ambiziosa e originale: irrompere nella Fábrica Nacional de Moneda y Timbre a Madrid, far stampare migliaia di milioni di banconote e scappare con il denaro. L'ideatore di questa impresa è un giovane uomo conosciuto come "Il Professore". Il reclutamento di ogni singolo membro della squadra non è affatto casuale: il Professore, infatti, seleziona attentamente un gruppo di individui con precedenti penali, i quali, per motivi di estrazione sociale, non hanno nulla da perdere. Ogni membro durante la rapina agisce vestito di rosso con una maschera del pittore spagnolo Salvador Dalí.

Considerato il divieto di rivelare la propria identità, a ciascun componente della banda viene assegnato il nome di una città: Tokyo, Mosca, Berlino, Nairobi, Rio, Denver. Non solo le identità devono rimanere celate, ma ai fini della professionalità viene anche proibito di instaurare relazioni personali o sentimentali. I protagonisti si sono nascosti per cinque mesi in una tenuta di caccia abbandonata nelle campagne di Toledo per prepararsi adeguatamente, facendo tutte le simulazioni necessarie per affrontare qualsiasi possibile imprevisto. La rapinatrice soprannominata Tokyo è la voce narrante che racconta le diverse dinamiche della vicenda.

Durante lo svolgimento degli eventi sorgono divergenze tra gli otto[ne sono stati elencati 7, incluso il Professore] rapinatori, con il rischio di compromettere l'operazione. Fingendosi militari della Guardia Civil che scortano un TIR pieno di bobine di carta per banconote, i componenti della banda riescono a entrare nella zecca di Stato, in un'azione coordinata dall'esterno dal Professore. Dal momento in cui gli occupanti vengono presi in ostaggio, il capo del gruppo (Berlino) decide di instaurare una certa empatia con ognuno di loro, specificando subito che non intendono fare del male a nessuno. La reclusione all'interno della zecca è stimata in 10 giorni all'incirca, tempo necessario per stampare la somma prestabilita e realizzare la via di fuga.

La polizia prende le dovute contromisure e invia sul posto come negoziatrice l'ispettrice Raquel Murillo, una giovane donna dalla grande determinazione, madre di una bambina e con una difficile situazione personale. Tutto sembra procedere come pianificato dal Professore, comprese le contromosse ai vari tentativi della polizia di interrompere la rapina, ma a un certo punto, nonostante l'accurata preparazione, la storia prende degli sviluppi inattesi, anche e soprattutto sul piano personale, che mettono a rischio l'esito del colpo e che cambiano le vite di ognuno dei protagonisti, ispettrice Murillo compresa. La banda scappa in isole meravigliose girando il mondo per tre anni.

Seconda stagione

I componenti del gruppo si riuniscono nuovamente quando Rio viene catturato dalla polizia, e decidono di aiutarlo organizzando un altro colpo: rubare l'oro della Banca di Spagna. Questo colpo era stato concepito 5 anni prima da Berlino e da Martín, suo amico che partecipa alla nuova rapina con il nome di Palermo e il ruolo di capo, visto che Berlino era morto sotto i colpi delle Squadre Speciali alla Zecca. La banda, dopo essersi riunita in una parte del monastero cistercense fuori Firenze, studia per circa 2 mesi il nuovo colpo e i metodi di contrattazione per ottenere la restituzione di Rio, che nel frattempo viene torturato e interrogato in un luogo segreto. Fanno ingresso nella banda anche Marsiglia, militare estremamente animalista, e Bogotà, il miglior saldatore al mondo.

Fingendosi il VI Plotone della I Compagnia BPAC dell'Esercito Spagnolo, arrivato per rendere sicuro l'edificio dopo che migliaia di banconote sono state rovesciate da alcuni dirigibili su Madrid, causando un caos generalizzato, la banda si infiltra nella sede centrale di Madrid del Banco de España, divenuta teatro di forti proteste del popolo a favore dei rapinatori, sequestrando tutte le persone presenti all'interno. Arrivati a 48 m sottoterra, i rapinatori si trovano di fronte all'ostacolo principale alla buona riuscita del piano: l'oro, così come ad alcune cassette piene di segreti di Stato, volute al fine di utilizzarle come strumento di ricatto nei confronti delle forze dell'ordine. L'oro si trova custodito all'interno di una camera blindata che, in caso di manomissione, si allaga in pochi minuti. Installando una camera di decompressione e con l'ausilio di tute da sub e bombole d'ossigeno, i rapinatori riescono a recuperare a completare la missione, e Bogotà e Nairobi avviano immediatamente le operazioni per fondere le 90 tonnellate d'oro della Riserva Nazionale Spagnola.

Il Professore e Lisbona (il nuovo nome in codice dell'ispettrice Murillo), contrattano da un camper ipertecnologico la liberazione di 40 ostaggi in cambio di Rio, negoziando con la spietata ispettrice della Polizia Alicia Sierra, colei che ha interrogato e fatto torturare Rio, e con il Colonnello Luís Tamayo, capo temporaneo dei Servizi segreti di Spagna succeduto al Colonnello Alfonso Prieto, malato da due anni. La contrattazione va a buon fine e lo scambio avviene alle 8 di mattina. In banca intanto Rio lascia Tokyo, che reagisce ubriacandosi e perdendo il controllo, ed un cecchino spara a Nairobi, mentre guarda da una finestra suo figlio, portato fuori dalla banca dalla Sierra.

Contemporaneamente il Professore e Lisbona si accorgono di essere seguiti da un drone, poiché alcuni contadini, che li avevano aiutati a fare uscire dal fango il camper, li avevano denunciati alla Guardia Civile. I due abbandonano il veicolo e cercano di nascondersi su degli alberi, ma ci riesce solo il Professore. Lisbona si nasconde in una fattoria lì vicino, venendo scoperta dai proprietari e dalla Polizia. Suárez, il capo delle pattuglie, su ordine della Sierra, fa finta di uccidere Lisbona, per far credere al Professore (connesso a lei con un auricolare) che sia morta e per indurlo ad arrendersi. Sergio, ancora in libertà nel bosco, dichiara guerra allo Stato, ordinando a Palermo di comportarsi di conseguenza. Il tentativo dell'esercito di entrare in banca con un blindato viene vanificato dall'utilizzo di due razzi, sparati da Rio e Tokyo, che fanno esplodere il veicolo.

I poliziotti riportano ustioni di secondo e terzo grado mentre Nairobi è gravemente ferita e si decide per operarla all'interno della banca sotto la guida di Tokyo e con l'aiuto in videoremoto di un amico chirurgo. Marsiglia inscena un incidente d'auto prendendo tempo e potendosi allontanare con il Professore. Raquel viene interrogata da Alicia e proprio quando quest'ultima sembra aver convinto l'ex ispettrice Murillo a collaborare, l'agente Antoñanzas riesce a mostrarle l'orologio (datogli da Sergio) portandole un caffè. In questo modo Raquel capisce che il Professore è al corrente del suo arresto. Palermo, per riprendere il comando sottrattogli da Tokyo, collabora con Gandia, capo della sicurezza del governatore. Quest'ultimo riesce a liberarsi e sfuggire al controllo di Rio che non se la sente di sparargli. Il capo della sicurezza tenta di uccidere prima Nairobi e successivamente Helsinki senza successo. Raggiunge la panic room da dove chiama il colonnello Tamayo per ottenere il via libera a farsi giustizia da solo con l'armamento militare nascosto nella stanza. Tokyo viene tramortita e incatenata nella stanza segreta che si trova dietro il bagno dell'ufficio del governatore, non presente nelle planimetrie ufficiali. Gandia prima di essere catturato dalla banda, riesce a sparare alla testa Nairobi uccidendola all'istante. Il Professore espone al pubblico le torture illegali di Rio e la detenzione di Lisbona. Sul posto arrivano subito gli affari interni per arrestare ufficialmente Lisbona. Alicia Sierra racconta la verità incolpando tuttavia anche i suoi superiori. Il Professore tramite il "piano Parigi" riesce a prelevare dal tribunale Raquel e farla entrare all'interno della banca. Alicia Sierra riesce a far perdere le sue tracce dopo il mandato di arresto emesso dal Ministero dell'Interno e comincia ad indagare per conto proprio sugli spostamenti del Professore. La stagione termina con Alicia Sierra che trova il nascondiglio di Sergio, tenendolo sotto tiro.

Terza stagione

Il professore è intrappolato dall'ispettore Alicia Sierra. nonostante questo riesce a liberarsi, nel frattempo nella banca è in atto il caos.

Episodi

Stagione Parte Episodi[1] Prima TV Spagna Pubblicazione Italia
Prima stagione 1 13 2017 2017
2 9 2017 2018
Seconda stagione 3 8 2019 2019
4 8 2020 2020
Terza stagione 5 10 5 2021 2021
5

Personaggi e interpreti

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi de La casa di carta.
  • Silene Oliveira / Tokyo (parti 1-5), interpretata da Úrsula Corberó, doppiata da Eleonora Reti.
    È la giovane voce narrante della serie. Prima di unirsi alla banda aveva fatto 15 rapine perfette col suo primo ragazzo. Ha una relazione con Rio, un carattere fortissimo ed è molto impulsiva. Per questo motivo mette molte volte a rischio la riuscita del piano, come nel primo episodio della serie, quando un poliziotto colpisce Rio di striscio e lei comincia a sparare ferendo l'agente. Durante la parte 5 si scopre che il suo nome in codice deriva da quando fece un viaggio proprio a Tokyo col suo fidanzato René, ucciso in uno scontro dopo una rapina sotto gli occhi di Tokyo stessa. Nel quinto episodio della 5 parte decide di sacrificarsi, facendosi esplodere le granate addosso, uccidendo così il crudele Gandía e i suoi compagni militari.
  • Sergio Marquina / Salvador Martín / Il Professore (parti 1-5), interpretato da Álvaro Morte, doppiato da Andrea Lavagnino.
    È la mente che conduce i rapinatori nel piano. Nessun precedente, nessun documento, non aggiorna la carta d'identità da quando aveva 19 anni. Ha messo in atto personalmente il colpo alla Zecca progettato dal padre, morto in una rapina. Ama l'ispettore Raquel Murillo (in seguito Lisbona).
  • Aníbal Cortés / Rio (parti 1-5), interpretato da Miguel Herrán, doppiato da Mirko Cannella.
    È un ragazzo noto come programmatore informatico, esperto di computer e di allarmi da quando aveva 6 anni. Si occupa dei problemi tecnici durante la rapina. Tiene una relazione con Tokyo nata durante l'addestramento a Toledo. Viene torturato dalla Polizia all'inizio della parte 3, motivo per cui la banda decide di organizzare la rapina al Banco de España.
  • Raquel Murillo / Lisbona (parti 1-5), interpretata da Itziar Ituño, doppiata da Roberta Pellini.
    È l'ispettore che si occupa dei negoziati con il Professore durante la rapina alla Zecca. Da poco separata dal marito violento, comincia una relazione sentimentale con il Professore, affiancandolo nella rapina al Banco de España, col nuovo nome in codice: Lisbona.
  • Agustín Ramos / Mosca (parti 1-2, guest star parti 3-5), interpretato da Paco Tous, doppiato da Roberto Draghetti (parti 1-4), Stefano Alessandroni (parte 5).
    Faceva il minatore nelle Asturie, poi ha capito che scavando più in alto sarebbe andato più lontano. 6 pelliccerie, 3 orologerie e la Cassa di Risparmio di Avilés. Partecipa con il figlio Denver alla rapina della Zecca di Stato, dove però perde la vita durante uno scontro con le forze dell'ordine. Prima di morire chiede perdono al figlio e lo affida a Monica Gatzambide.
  • Andrés de Fonollosa / Berlino (parti 1-5), interpretato da Pedro Alonso, doppiato da Alessandro Quarta.
    Il professore lo inserisce al comando della rapina. È un esperto rapinatore con un marcato senso dell'onore e possiede una forte personalità che spesso gli consente di mantenere il sangue freddo nelle situazioni difficili. 27 rapine: gioiellerie, case d'asta e furgoni derubati. Il suo miglior colpo è stato al Champs-Élysées di Parigi, 434 diamanti. Alla fine della parte 2, poiché si scopre essere un malato terminale, decide di sacrificarsi e di farsi uccidere dalle forze speciali, non prima di aver ordinato a Helsinki di far saltare il tunnel di fuga, permettendo così ai compagni di scappare. Riappare in vari flashback dalla parte 3 in poi, nei quali si scopre che il colpo alla Banca di Spagna è stato progettato da lui insieme a Palermo e lasciato in eredità al Professore cinque anni prima del colpo alla Banca de España. Nella parte 5, veniamo inoltre a sapere che aveva un figlio, Rafael, col quale mise a segno vari colpi, come quello di scambiare oggetti in oro con perfette copie in ottone in un palazzo di Copenaghen, al quale parteciparono anche sua moglie Tatiana, Marsiglia e Bogotà. È il fratello maggiore del Professore.
  • Ágata Jiménez / Nairobi (parti 1-4, guest star parte 5), interpretata da Alba Flores, doppiata da Perla Liberatori.
    Nota falsaria da quando aveva 13 anni e spacciatrice, ha un figlio non riconosciuto di nome Axel a cui vorrebbe donare tutto il denaro ottenuto. Possiede un carattere forte, ottimista, deciso e determinato. Durante la parte 4 chiede al professore se può donarle il suo sperma in modo da avere nuovamente un figlio, ottenendo un sì, ma durante la rapina muore uccisa.
  • Daniel Ramos / Denver (parti 1-5), interpretato da Jaime Lorente, doppiato da Flavio Aquilone.
    Figlio di Mosca, è cresciuto senza una grande istruzione, seguendo le orme del padre sulla strada del crimine. È noto per essere stato uno spacciatore con la tendenza a venire facilmente alle mani, divenendo il re delle risse da discoteca. Ama molto Mónica Gaztambide (in seguito Stoccolma), uno degli ostaggi, dopo averle salvato la vita. Diventa il padre adottivo del figlio di Mónica e Arturo, Cincinnati.
  • Mónica Gaztambide / Stoccolma (parti 1-5), interpretata da Esther Acebo, doppiata da Francesca Manicone.
    Segretaria di Arturo Román di cui è anche amante. Porta in grembo suo figlio, che decide di tenere grazie alle parole di Denver che ne diventa padre adottivo. Durante la serie instaura un rapporto d'amore con Denver e poi adotta il suo nuovo soprannome, che deriva dalla sindrome di Stoccolma. Durante la parte 5, dopo la ribellione del suo ex amante e di altri ostaggi, prende di sorpresa Arturo, sparandogli e ferendolo gravemente. Dopo l'episodio prende dei farmaci per calmarsi.
  • Arturo Román (parti 1-5), interpretato da Enrique Arce, doppiato da Massimo De Ambrosis.
    È il direttore della Zecca di Stato. Cerca spesso di manipolare altri ostaggi affinché trovino una via di fuga al suo posto. Circa 3 anni dopo la rapina alla Zecca di Spagna diventa un personaggio pubblico: decide di sfruttare la notorietà ottenuta dalla rapina per parlare nei teatri, in TV e sui social media e incoraggiare il popolo. Durante la parte 5 viene aggredito brutalmente da Denver per poi essere ferito gravemente dalla sua ex amante durante un tentativo di rivolta. È il padre naturale del figlio di Mónica e Denver: Cincinnati.
  • Alison Parker (parti 1-2), interpretata da María Pedraza, e doppiata da Rossa Caputo.
    Arguta figlia dell'ambasciatore del Regno Unito, amico intimo della regina Elisabetta II. È uno degli ostaggi più importanti per i rapinatori con cui, attraverso il Professore, riescono a negoziare con Raquel Murillo.
  • Mirko Dragic / Helsinki (parti 1-5), interpretato da Darko Perić, doppiato da Luca Graziani.
    È un ex militare serbo omosessuale, compagno di cella di suo cugino Oslo, con un animo gentile. Pur non essendo un medico, dalle esperienze passate sul campo di battaglia ha imparato a prendersi cura dei suoi compagni, curando ferite di arma da fuoco o infezioni. Soffre molto per la perdita di Oslo e di Nairobi, ma Palermo lo aiuta a guarire dal suo dolore.
  • Radko Dragic / Oslo (parti 1-2, guest star parti 3-4), interpretato da Roberto García Ruiz, doppiato da Alessandro Ballico.
    È uno dei rapinatori, militare serbo, il secondo straniero, cugino di Helsinki. Non parla spesso, ma dimostra di avere un grande sangue freddo come suo cugino Helsinki, insieme a cui diventa il membro più fedele a Berlino. In seguito, viene tramortito da degli ostaggi guidati da Arturo alla fine della parte 1, subendo un trauma cranico. All'inizio della parte 2, invece, viene soffocato a morte dal Helsinki, in modo da porre fine alle sue sofferenze.
  • Santiago Lopez / Bogotá (parti 3-5) interpretato da Hovik Keuchkerian, doppiato da Gianluca Tusco.
    Saldatore e rapinatore professionista, ha sette figli sparsi per il mondo, è un nuovo membro della banda reclutato per la rapina al Banco de España.
  • Martín Berrote / L'Ingegnere / Palermo (parti 3-5), interpretato da Rodrigo de la Serna, doppiato da Gianluca Cortesi.
    Amico intimo di Berlino, di cui è segretamente innamorato e con cui ha organizzato il piano della rapina al Banco de España prima di procedere con il colpo alla Zecca. Durante il colpo alla banca di Spagna è diventato il nuovo capo del gruppo succedendo all'amato Berlino.
  • Alicia Sierra (parti 3-5) interpretata da Najwa Nimri, doppiata da Claudia Catani.
    È la spietata ispettrice della Polizia che si occupa dei negoziati durante la rapina al Banco de España. Dopo essere stata cacciata e diffamata dal colonnello Tamayo, inizia indagini per conto proprio, scovando il nascondiglio del professore e legandolo con delle catene. La stessa sorte tocca anche a Marsiglia e Benjamin, ma poi le si sono rotte le acque ed è stata costretta a liberare i tre, affinché la aiutino col parto. Partorisce una neonata che poi chiama Victoria.
  • Jakov / Marsiglia (ricorrente parte 3, parti 4-5) interpretato da Luka Peroš, doppiato da sé stesso.
    Membro della banda all'esterno del Banco de España, ex soldato estremamente animalista, il quale mette in contatto il Professore con i negoziatori tramite l'ausilio di vecchi cellulari senza internet e GPS.
  • Julia Martinez / Manila (ricorrente parte 3, parti 4-5), interpretata da Belén Cuesta, doppiata da Gemma Donati.
    È una giovane donna transessuale infiltrata della banda durante la rapina al Banco de España. È amica fin dall'infanzia di Denver, e figlioccia di Mosca. Suo padre Benjamin e Mosca erano amici fraterni. È da sempre innamorata di Denver.
  • César Gandía (ricorrente parte 3, parti 4-5), interpretato da José Manuel Poga, doppiato da Francesco Bulckaen.
    È il capo della sicurezza al Banco de España e colui che, una volta liberato come ostaggio da Palermo, scatena il panico all'interno dell'edificio, arrivando anche a giustiziare Nairobi. Oltre alla sua proverbiale preparazione ed astuzia tattica, egli è anche un uomo estremamente crudele.
  • Rafael (parte 5), interpretato da Patrick Criado, doppiato da Matteo Liofredi.
    È figlio di Andrés de Fonollosa/Berlino e nipote del Professore.

Produzione

La serie è stata inaugurata il 2 maggio 2017 e si è conclusa il 23 novembre dello stesso anno, con un totale di 15 capitoli. Netflix ha successivamente acquisito i diritti di distribuzione della serie, motivo per cui il suo pubblico si è diffuso in altri paesi, generalmente sotto il nome di Money Heist e con 22 capitoli in totale, riorganizzati dall'originale. Il 18 aprile 2018, ha vinto un Premio Emmy International nella categoria "miglior dramma", fatto inedito nella storia della televisione in Spagna, questo ha permesso di rinnovare il sodalizio con la piattaforma per una terza stagione inaugurata nel 2019. Il 19 luglio dello stesso anno è stata inaugurata la terza parte con un'anteprima sulle spiagge di Malaga il giorno prima Il 3 aprile 2020 è stata inaugurata la quarta parte. Il 31 luglio 2020, Netflix ha annunciato che la quinta parte della serie sarà l'ultima. È stata la serie di lingua non inglese più vista nella storia di Netflix, surclassata recentemente dalla sudcoreana “Squid Game”.

Maschera di Dalí come simbolo culturale

L'estetica della serie è stata sviluppata dal creatore Alex Pina, il regista Jesús Colmenar e il direttore della fotografia Migue Amoedo, secondo La Vanguardia "Il trio artistico più prolifico degli ultimi anni". 17 Abdón Alcañiz ha lavorato come direttore artistico. Salvador Dali è stato scelto per il design della maschera di Roberts per essere più riconoscibile oltre a servire come icona di riferimento culturale spagnola.

Il fenomeno Bella ciao

La canzone italiana antifascista Bella ciao si sente più volte durante la serie. Tokyo racconta in uno dei suoi racconti: "La vita del Professore ha girato intorno ad una sola idea: resistenza. Suo nonno, che aveva combattuto contro i fascisti in Italia, gli insegnò la canzone e ce la insegnò". La canzone si palesa anche in altri momenti emblematici, come quando i ladri fuggono dalla Zecca, come metafora di libertà. Grazie alla popolarità della serie, Bella ciao, interpretata dal Professore e Berlino (due personaggi principali), sono entrati in SNEP, la classifica ufficiale francese di successi, debuttando al numero cinque nel maggio 2018. Una versione remixata della stessa canzone "Bella ciao (Hugel Remix)" con il Professore ha raggiunto nel mese di aprile 2018 il numero 16 su SNEP e ha raggiunto il numero due nella classifica tedesca. Altre versioni della canzone includono quelle di The Bear, arrivata al numero 45 in Francia, la versione di Sound of Legend che arriva al numero 34, e la versione di Manu Pila che arriva al numero 27. Il rapper Rémy ha portato una rivisitazione rap della canzone aggiungendo versi in francese. Questa versione ha raggiunto il numero 66 nella classifica. Il 18 maggio 2018, Maître Gims, Vitaa, Dadju, Slimane e Naestro hanno rilasciato una versione completamente rinnovata con nuove parole in francese che conservano alcuni versi in italiano. La canzone divenne popolare in Spagna negli anni settanta con interpretazioni da parte di cantautori negli ultimi tempi del franchismo, come Adolfo Celán o Paco Revuelta.

Distribuzione

La serie originale è stata trasmessa dall'emittente televisiva spagnola Antena 3 dal 2 maggio al 23 novembre 2017 divisa in due parti: i primi 9 episodi nella primavera e gli ultimi 6 in autunno.[2] In Italia la prima parte è stata resa disponibile dal 20 dicembre 2017 su Netflix, mentre la seconda dal 6 aprile 2018. Il 19 luglio 2019 è uscita sulla piattaforma di streaming la terza parte,[3] mentre la quarta è uscita il 3 aprile 2020.[4] Il 28 gennaio 2020 è stato confermato che verrà prodotta una terza stagione composta da un'unica parte, le cui riprese sono iniziate il 3 agosto e terminate il 12 maggio 2021.[5] In origine la prima stagione, divisa in due parti, era formata da 15 episodi da 70-75 minuti ciascuno; Netflix ha successivamente ridotto la durata a 40-50 minuti,pubblicando così un totale di 22 episodi (13 nella prima parte e 9 nella seconda). Il 24 maggio 2021 è stato annunciato da Netflix che la quinta parte sarà la conclusiva della serie e sarà divisa in 2 volumi, che saranno pubblicati rispettivamente il 3 settembre e il 3 dicembre 2021.[6]

Colonna sonora

Riconoscimenti

  • 2017 – Premio Iris[8]
    • Migliore sceneggiatura: Alex Pina, Esther Martínez Lobato, David Barrocal, Pablo Roa, Esther Morales, Fernando Sancristóbal e Javier Gómez Santander
  • 2017 – FesTVal of Television and Radios of Vitoria[8]
    • Migliore regia: Jesús Colmenar, Alejandro Bazzano, Miguel Ángel Vivas e Alex Rodrigo
    • Migliore fiction (dalla critica): La casa di carta

Spin-off e remake

Il 30 novembre 2021, a pochi giorni dal rilascio del secondo volume della quinta stagione de La casa di carta, i produttori della serie annunciano uno spin-off, prodotto da Netflix, incentrato sul personaggio di Berlino[9] (che debutterà nel 2023) e un remake coreano della serie con Park Hae-soo, protagonista della serie televisiva Squid Game, nei panni di Berlino.

Note

  1. ^ Durante la trasmissione su Antena 3, gli episodi della prima stagione erano 15 in totale, suddivisi in 9 per la prima parte e 6 per la seconda.
  2. ^ (EN) Jacob Robinson, ‘Money Heist’ Part 3: Netflix Release Date, Plot, Cast & Trailer, su whats-on-netflix.com, 14 luglio 2019. URL consultato il 21 agosto 2019.
  3. ^ (EN) Fay Watson, Money Heist season 3 Netflix release time: What time is La Casa de Papel out?, su express.co.uk, 21 luglio 2019. URL consultato il 21 agosto 2019.
  4. ^ Cristina Migliaccio, La Casa di Carta 4: la nuova stagione è già stata confermata, su mondofox.it, 19 luglio 2019. URL consultato il 21 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2020).
  5. ^ https://www.comingsoon.it/serietv/news/la-casa-di-carta-vicina-alla-conclusione-la-quinta-parte-sara-l-ultima/n109114/
  6. ^ grossi, 'La Casa di Carta 5', su Netflix in uscita ultima stagione, su Adnkronos, 24 maggio 2021. URL consultato il 21 settembre 2021.
  7. ^ (EN) Best Series For Fotogramas De Plata Readers, su vancouvermedia.es. URL consultato il 21 agosto 2019.
  8. ^ a b (EN) Sofia Vanoli, Spotlight On: Money Heist, a new wave of Spanish Productions, su todotvnews.com, 5 febbraio 2018. URL consultato il 21 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2019).
  9. ^ "Berlino": arriva lo spin-off de "La casa di carta", su TV Sorrisi e Canzoni. URL consultato il 1º dicembre 2021.

Altri progetti

Collegamenti esterni

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione