La casa di carta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La casa di carta
La casa di carta.jpg
Titolo originaleLa casa de papel
PaeseSpagna
Anno2017 – in produzione
Formatoserie TV
Generedrammatico, azione
Stagioni3
Episodi30
Durata41-57 min (episodio)
Lingua originaleSpagnolo
Crediti
IdeatoreÁlex Pina
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Casa di produzioneAtresmedia (parte 1-2), Vancouver Media (parte 1-in corso), Netflix (parte 3-in corso)
Prima visione
Distribuzione originale
Dal2 maggio 2017
Alin corso
Distributore
Distribuzione in italiano
Dal20 dicembre 2017
Alin corso
DistributoreNetflix

La casa di carta (La casa de papel) è una serie televisiva spagnola ideata da Álex Pina. La prima stagione della serie televisiva è stata trasmessa da Antena 3 dal 2 maggio al 23 novembre 2017. In Italia la serie è stata pubblicata il 20 dicembre 2017 (prima parte), il 6 aprile 2018 (seconda parte), il 19 luglio 2019 (terza parte) e nei primi mesi del 2020 sarà pubblicata la quarta parte da Netflix[1]. Il produttore, il 18 novembre 2019, oltre ad aver confermato la quinta parte, annuncia che ci sarà uno spin-off su uno dei personaggi della serie.

Nelle prime due parti gli episodi originali sono in totale 15 con una durata di 70-75 minuti; Netflix ha ridotto la durata a 40-50 minuti, pubblicando così un totale di 22 episodi (13 nella prima parte e 9 nella seconda).

Nel 2018 ha vinto un International Emmy Award come miglior serie drammatica, diventando la prima serie tv spagnola a ricevere tale riconoscimento.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra gli sviluppi di una rapina estremamente ambiziosa e originale: irrompere nella Fábrica Nacional de Moneda y Timbre, zecca nazionale spagnola di Madrid, e stampare due miliardi e quattrocento milioni di euro perfettamente legali per poi sparire con l'ingente malloppo.

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Prima e Seconda Parte[modifica | modifica wikitesto]

L'ideatore di questa impresa è un uomo conosciuto come "il Professore". Il reclutamento di ogni singolo membro della squadra non è affatto casuale: il Professore, infatti, seleziona attentamente un gruppo di individui con precedenti penali, i quali, per motivi di estrazione sociale, non hanno nulla da perdere. Ciascun membro durante la rapina agisce vestito di rosso con una maschera del pittore spagnolo Salvador Dalí.

Considerato il divieto di rivelare la propria identità, a ciascun componente della banda viene assegnato il nome di una città: Tokyo, Mosca, Berlino, Nairobi, Rio, Denver, Helsinki e Oslo. Non solo le identità devono rimanere celate, ma ai fini della professionalità viene anche proibito di instaurare relazioni personali o sentimentali. I protagonisti si nascondono per cinque mesi in una vastissima tenuta di caccia abbandonata nelle campagne di Toledo per prepararsi adeguatamente, facendo tutte le simulazioni necessarie per affrontare qualsiasi possibile imprevisto. La ragazza soprannominata Tokyo è la voce narrante che commenta le diverse dinamiche della vicenda.

Durante lo svolgimento degli eventi sorgono divergenze tra gli otto rapinatori e il rischio di compromettere l'intera operazione aleggia costantemente. Fingendosi poliziotti della Guardia Civil che scortano un tir pieno di bobine di carta per banconote, i componenti della banda riescono a entrare nella zecca di Stato, in un'azione coordinata dall'esterno dal Professore. Dal momento in cui gli occupanti vengono presi in ostaggio, il capo del gruppo (Berlino) decide di instaurare una certa empatia con ognuno di loro, specificando subito che non intendono fare del male a nessuno. La reclusione all'interno della zecca è stimata in 10 giorni all'incirca, tempo necessario per stampare la somma prestabilita e realizzare la via di fuga.

La polizia prende le dovute contromisure e invia sul posto come negoziatrice l'ispettrice Raquel Murillo, una donna dalla grande determinazione, madre di una bambina e con una difficile situazione personale. Tutto sembra procedere come pianificato dal Professore, comprese le contromosse ai vari tentativi della polizia di interrompere la rapina, ma a un certo punto, nonostante l'accurata preparazione, la storia prende degli sviluppi inattesi, anche e soprattutto sul piano personale, che mettono a rischio l'esito del colpo e che cambiano le vite di ognuno dei protagonisti, ispettrice Murillo compresa. Il colpo riesce e la banda scappa in isole paradisiache in gruppi di due, girando il mondo per due anni.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Terza Parte[modifica | modifica wikitesto]

I componenti del gruppo si riuniscono nuovamente quando Rio viene catturato dalla polizia, e decidono di aiutarlo organizzando un altro colpo: rubare l'oro della Banca di Spagna. Questo colpo era stato concepito 5 anni prima da Berlino e da Martín, suo amico che partecipa alla nuova rapina con il nome di Palermo e il ruolo di capo, visto che Berlino era perito sotto i colpi delle Squadre Speciali alla Zecca. La banda, dopo essersi riunita in una parte del monastero cistercense fuori Firenze, studia per circa 5 mesi il nuovo colpo e i metodi di contrattazione per ottenere la restituzione di Rio, che nel frattempo viene torturato e interrogato in un luogo segreto. Fanno ingresso nella banda anche Marsiglia, militare estremamente animalista, e Bogotà, il miglior saldatore al mondo.

Fingendosi il VI Plotone della I Compagnia BPAC dell'Esercito Spagnolo, arrivato per rendere sicuro l'edificio dopo che migliaia di banconote sono state rovesciate da alcuni dirigibili su Madrid, causando un caos generalizzato, la banda si infiltra nella sede centrale di Madrid del Banco de España, divenuta teatro di forti proteste del popolo a favore dei rapinatori, sequestrando tutte le persone presenti all'interno. Arrivati a 48 m sottoterra, i rapinatori si trovano di fronte all'ostacolo principale alla buona riuscita del piano: l'oro, così come alcune cassette piene di segreti di Stato, volute al fine di utilizzarle come strumento di ricatto nei confronti delle forze dell'ordine, si trova custodito all'interno di una camera blindata che, in caso di manomissione, si allaga in pochi minuti. Installando una camera di decompressione e con l'ausilio di tute da sub e bombole d'ossigeno, i rapinatori riescono a recuperare a completare la missione, e Bogotà e Nairobi avviano immediatamente le operazioni per fondere le 90 tonnellate d'oro della Riserva Nazionale Spagnola

Nel frattempo il Professore e Lisbona (il nuovo nome in codice dell'ispettrice Murillo), contrattano da un camper ipertecnologico la liberazione di 40 ostaggi in cambio di Rio, negoziando con la spietata ispettrice della Polizia Alicia Sierra, colei che ha interrogato e fatto torturare Rio, e con il Colonnello Luís Tamajo, capo temporaneo dei Servizi segreti di Spagna succeduto al Colonnello Alfonso Prieto, malato. La contrattazione va a buon fine e lo scambio avviene alle 8 di mattina. In banca intanto Rio lascia Tokyo, che reagisce ubriacandosi e perdendo il controllo, ed un cecchino spara a Nairobi, mentre guarda da una finestra suo figlio, portato fuori dalla banca dalla Sierra.

Contemporaneamente il Professore e Lisbona si accorgono di essere seguiti da un drone, poiché alcuni contadini, che li avevano aiutati a fare uscire dal fango il camper, li avevano denunciati alla Guardia Civil. I due abbandonano il veicolo e cercano di nascondersi su degli alberi, ma ci riesce solo il Professore. Lisbona si nasconde in una fattoria lì vicino, venendo scoperta dai proprietari e dalla Polizia. Suárez, il capo delle pattuglie, su ordine della Sierra, fa finta di uccidere Lisbona, per far credere al Professore (connesso a lei con un auricolare) che sia morta e per indurlo ad arrendersi. Sergio, ancora in libertà nel bosco, dichiara guerra allo Stato, ordinando a Palermo di comportarsi di conseguenza. Il tentativo dell'esercito di con un blindato, viene vanificato dall'utilizzo di due razzi, sparati da Rio e Tokyo, che fanno esplodere l'abitacolo, causando la morte di tutti gli occupanti.

Quarta Parte[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Parte Episodi Prima TV Originale Prima TV Italia
Prima parte 13 2017 2017
Seconda parte 9 2017 2018
Terza parte 8 2019 2019

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Silene Oliveira / Tokyo (parte 1-in corso), interpretata da Úrsula Corberó, doppiata da Eleonora Reti. È la voce narrante, ha una relazione in segreto con Rio ed è molto impulsiva. Per questo motivo metterà molte volte a rischio la riuscita del piano.
  • Sergio Marquina / Salvador Martín / Il Professore (parte 1-in corso), interpretato da Álvaro Morte, doppiato da Andrea Lavagnino. È la mente che conduce i rapinatori nel piano. Ha messo in atto personalmente il colpo alla Zecca progettato dal padre, morto in una rapina che stava facendo per pagare le cure mediche del figlio. È il fratello minore di Andrés de Fonollosa / Berlino.
  • Raquel Murillo / Lisbona (parte 1-in corso), interpretata da Itziar Ituño, doppiata da Roberta Pellini. È l'ispettore che si occupa dei negoziati con il Professore durante la rapina alla Zecca. Da poco separata dal marito violento, comincia una relazione sentimentale con il Professore, affiancandolo nella rapina al Banco de España.
  • Andrés de Fonollosa / Berlino (parte 1-in corso), interpretato da Pedro Alonso, doppiato da Alessandro Quarta. Il professore lo inserisce al comando della rapina. È un misogino con un marcato senso dell'onore e ha una forte personalità che spesso gli consente di mantenere il sangue freddo nelle situazioni difficili. Il colpo alla Banca di Spagna è stato progettato da lui insieme a Palermo e lasciato in eredità al Professore 5 anni prima del colpo alla Zecca di Stato. È il fratello maggiore del Professore.
  • Aníbal Cortés / Rio (parte 1-in corso), interpretato da Miguel Herrán, doppiato da Mirko Cannella. È noto come programmatore informatico, esperto di computer e di allarmi da quando aveva 6 anni. È lui che si occupa dei problemi tecnici durante la rapina. Ha una relazione con Tokyo nata durante l'addestramento a Toledo. Viene catturato e torturato dalla Polizia, motivo per cui la banda decide di organizzare la rapina al Banco de España. Durante questo colpo viene rilasciato in cambio di 40 ostaggi.
  • Ágata Jiménez / Nairobi (parte 1-in corso), interpretata da Alba Flores, doppiata da Perla Liberatori. Nota falsaria da quando aveva 13 anni e spacciatrice, ha un figlio non riconosciuto a cui vorrebbe donare tutto il denaro ottenuto. Ha un carattere forte, ottimista, deciso e determinato.
  • Yashin Dasáyev / Helsinki (parte 1-in corso), interpretato da Darko Peric, doppiato da Luca Graziani. È un ex militare serbo omosessuale, compagno di cella di suo cugino Oslo, con un animo gentile. Pur non essendo un medico, dalle esperienze passate sul campo di battaglia ha imparato a prendersi cura dei suoi compagni, curando ferite di arma da fuoco o infezioni.
  • Dimitri Mostovói / Oslo (parte 1-2, guest parte 3), interpretato da Roberto García doppiato da Alessandro Ballico. È uno dei rapinatori, militare serbo, il secondo straniero, cugino di Helsinki.
  • Agustín Ramos / Mosca (parte 1-2, guest parte 3), interpretato da Paco Tous, doppiato da Roberto Draghetti. È un noto scassinatore e partecipa con il figlio Denver alla rapina della Zecca di Stato.
  • Ricardo Ramos / Denver (parte 1-in corso), interpretato da Jaime Lorente, doppiato da Flavio Aquilone. Figlio di Mosca, è cresciuto senza una grande istruzione, seguendo le orme del padre sulla strada del crimine. È noto per essere stato uno spacciatore con la tendenza a venire facilmente alle mani. Inizierà una relazione con Mónica Gaztambide (in seguito Stoccolma), uno degli ostaggi, dopo averle salvato la vita. Diventerà il padre adottivo del figlio di Mónica e Arturo, Cincinnati.
  • Mónica Gaztambide / Stoccolma (parte 1-in corso), interpretata da Esther Acebo, doppiata da Francesca Manicone. Segretaria di Arturo Román di cui è anche amante. Porta in grembo suo figlio, che decide di tenere grazie alle parole di Denver che ne diventa padre adottivo. Durante la serie instaura un rapporto d'amore con Denver, da cui il suo soprannome, che deriva dalla sindrome di Stoccolma.
  • Arturo Román (parte 1-in corso), interpretato da Enrique Arce, doppiato da Massimo De Ambrosis. È il direttore della Zecca di Stato. Cerca spesso di manipolare altri ostaggi affinché trovino una via di fuga al suo posto. Dopo la rapina alla Zecca diventa un personaggio pubblico: decide di sfruttare la notorietà ottenuta dalla rapina per parlare nei teatri, in TV e sui social media e incoraggiare il popolo. È il padre naturale del figlio di Mònica e Denver, Cincinnati.
  • Alison Parker (parte 1-2), interpretata da María Pedraza, e doppiata da Rossa Caputo. Arguta figlia dell'ambasciatore del Regno Unito, amico intimo della regina Elisabetta II. È uno degli ostaggi più importanti per i rapinatori con cui, attraverso il Professore, riescono a negoziare con l'ispettore Murillo.
  • Ángel Rubio (parte 1-in corso), interpretato da Fernando Soto, doppiato da Stefano Thermes. È il vice ispettore che affianca Raquel da tantissimi anni, e di cui gode piena fiducia. Dopo che Raquel si dimette, diventa ispettore.
  • Suárez (parte 1-in corso), interpretato da Mario de la Rosa, doppiato da Andrea Ward. È uno dei poliziotti incaricati durante l'indagine. È il capo delle Pattuglie nella ricerca del Professore e di Raquel.
  • Colonnello Alfonso Prieto (parte 1-in corso), interpretato da Juan Fernández, doppiato da Dario Penne. È a capo dei servizi segreti. Vuole entrare a tutti i costi nella Zecca per salvare Alison Parker. Il Colonnello Luís Tamajo prenderà temporaneamente il suo posto per condurre le operazioni per la rapina alla Banca di Spagna, in quanto lui sta male e non è in grado di farlo.
  • Martín / Palermo (parte 3-in corso), interpretato da Rodrigo de la Serna, doppiato da Gianluca Cortesi. Amico intimo di Berlino, di cui segretamente innamorato, con cui hanno organizzato il piano della rapina al Banco de España prima di procedere con il colpo alla Zecca.
  • Bogotá (parte 3-in corso) interpretato da Hovik Keuchkerian, doppiato da Gianluca Tusco. Saldatore e rapinatore professionista, ha sette figli sparsi per il mondo, è un nuovo membro della banda reclutato per la rapina al Banco de España.
  • Marsiglia (parte 3-in corso) interpretato da Luka Peroš, doppiato da Maurizio Trombini. Membro della banda all'esterno del Banco de España, mette in contatto il Professore con i negoziatori tramite l'ausilio di vecchi cellulari senza internet e GPS.
  • Alicia Sierra (parte 3-in corso) interpretata da Najwa Nimri, doppiata da Claudia Catani: è la spietata ispettrice della Polizia che si occupa dei negoziati durante la rapina al Banco de España.
  • Colonnello Luís Tamajo (parte 3-in corso), interpretato da Fernando Cayo. Prende il posto del Colonnello Alfonso Prieto, malato, per condurre le operazioni per la rapina alla Banca di Spagna.

Ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Mariví Fuentes (parte 1-2; guest parte 3), interpretata da Kiti Mánver. È la madre dell'ispettore Murillo, soffre di Alzheimer e per questo problema scrive tutte le cose che deve ricordare su dei post-it. Scappa insieme alla figlia di Ráquel, Paula Vicuña Murillo, dopo la rapina alla Zecca, nelle Fiji.
  • Alberto Vicuña (parte 1-2), interpretato da Miquel García Borda. È il violento ex marito dell'ispettore Murillo, considerato miglior poliziotto della scientifica.
  • Paula Vicuña (parte 1-2; guest parte 3), interpretata da Naia Guz. È la figlia di Alberto Vicuña e di Raquel Murillo.
  • Ariadna Cascales (parte 1-2), interpretata da Clara Alvarado, doppiata da Giulia Santilli. È una ragazza che lavora alla Zecca di Stato e che, per sopravvivere alla prigionia, instaura una relazione con Berlino, pur essendone disgustata.
  • Mercedes Colmenar (parte 1-2), interpretata da Anna Gras, doppiata da Emilia Costa. È l'insegnante degli studenti della scuola inglese in gita alla Zecca di Stato. Nonostante la paura, cerca più volte di difendere i suoi alunni.
  • Pablo Ruiz (parte 1), interpretato da Fran Morcillo, doppiato da Omar Vitelli. È un poliziotto facente parte della squadra comandata da Suárez.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie originale è stata trasmessa dall'emittente televisiva spagnola Antena 3 in due parti: i primi 9 episodi nella primavera 2017 e gli ultimi 6 in autunno.[3] In Italia la prima parte è stata resa disponibile dal 20 dicembre 2017 su Netflix, mentre la seconda dal 6 aprile 2018. Il 19 luglio 2019 è uscita sulla piattaforma di streaming la terza parte,[4] mentre la quarta uscirà nel 2020.[5]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2017 - Premio Iris[6]
    • Migliore sceneggiatura: Alex Pina, Esther Martínez Lobato, David Barrocal, Pablo Roa, Esther Morales, Fernando Sancristóbal e Javier Gómez Santander
  • 2017 - FesTVal of Television and Radios of Vitoria[6]
    • Migliore regia: Jesús Colmenar, Alejandro Bazzano, Miguel Ángel Vivas e Alex Rodrigo
    • Best Fiction (dalla critica): La casa di carta
  • 2018 - Fotogramas de Plata[7]
    • Premio del pubblico per la miglior serie spagnola
  • 2018 - International Emmy Awards[8]
    • Miglior serie drammatica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dino-Ray Ramos, International Emmy Awards: ‘Money Heist’, ‘Nevsu’ Among Honorees – Complete Winners List, su deadline.com, 19 novembre 2018. URL consultato il 27 luglio 2019.
  2. ^ (EN) Spain's La Casa de Papel wins best drama at International Emmy Awards, su www.efe.com. URL consultato il 10 novembre 2019.
  3. ^ (EN) Jacob Robinson, ‘Money Heist’ Part 3: Netflix Release Date, Plot, Cast & Trailer, su whats-on-netflix.com, 14 luglio 2019. URL consultato il 21 agosto 2019.
  4. ^ (EN) Fay Watson, Money Heist season 3 Netflix release time: What time is La Casa de Papel out?, su express.co.uk, 21 luglio 2019. URL consultato il 21 agosto 2019.
  5. ^ Cristina Migliaccio, La Casa di Carta 4: la nuova stagione è già stata confermata, su mondofox.it, 19 luglio 2019. URL consultato il 21 agosto 2019.
  6. ^ a b (EN) Sofia Vanoli, Spotlight On: Money Heist, a new wave of Spanish Productions, su todotvnews.com, 5 febbraio 2018. URL consultato il 21 agosto 2019.
  7. ^ (EN) Best Series For Fotogramas De Plata Readers, su vancouvermedia.es. URL consultato il 21 agosto 2019.
  8. ^ (EN) Spain's La Casa de Papel wins best drama at International Emmy Awards, su www.efe.com. URL consultato il 10 novembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione