La Tour (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La tour
Titolo originaleLa tour
Paese di produzioneFrancia
Anno1928
Durata14 min
Dati tecniciB/N
film muto
Generedocumentario
RegiaRené Clair, assistente alla regia Georges Lacombe
ProduttoreFilm Albatros
FotografiaGeorges Périnal e Nicolas Roudakov

La tour è un documentario del 1928 diretto da René Clair.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Protagonista del documentario è la Torre Eiffel, già presente nel primo film di Clair Parigi che dorme: il periodo del muto per Clair si apre e si chiude con l'amato simbolo di Parigi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un documentario lungo un rullo ed è stato girato nel marzo del 1928 per Film Albatros di Alexandre Kamenka.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Alexandre Arnoux, in Les Nouvelles Littéraires,[1] lo definisce: ...una lirica di cupo e metallico splendore.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. Charensol-Roger Régent, René Clair, Bocca, Milano 1955, p. 79.
  2. ^ Lenny Borger, Scheda sul film - 2007 - Cineteca del Friuli

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Barthélémy Amengual, René Clair, Seghers, coll. "Cinéma d'aujourd'hui", Paris, 1963.
  • G. Charensol, R. Regent, René Clair: un maestro del cinema, introduzione di Fernaldo Di Giammatteo, Milano e Roma, Bocca, 1955
  • Angelo Solmi, Tre maestri del cinema: Carl Dreyer, René Clair, Charlie Chaplin, Milano, Vita e Pensiero, 1956
  • Giovanna Grignaffini, René Clair, Il Castoro Cinema n. 69, Editrice Il Castoro, 1980
  • Jean Mitry, Rene Clair, Parigi, Ed. Universitaires, 1960
  • Arturo Invernici, Angelo Signorelli (a cura di), René Clair, Bergamo, Stamperia Stefanoni, 2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema