Il disaccordo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da La Mésentente)
Il disaccordo
Titolo originale La Mésentente
Autore Jacques Rancière
1ª ed. originale 1995
1ª ed. italiana 2007[1]
Genere saggio
Sottogenere filosofico
Lingua originale francese

Il disaccordo (La Mésentente) è un'opera del filosofo francese Jacques Rancière.

L'autore caratterizza il fondamento del politico commentando il passo della Politica (I, 1253a 9-18) di Aristotele secondo il quale la voce animale esprime le sensazioni del piacere e del dolore mentre la parola dell'uomo ("animale politico"!) esprime l'utile e il dannoso, il giusto e l'ingiusto. Rancière problematizza il rapporto tra i termini sympheron (=utile) e blaberon (=dannoso).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Catalogo SBN, sbn.it.
  2. ^ Cfr. Jacques Rancière, La Mésentente. Politique et philosophie, Galilée, Paris, 1995 [trad. it. e introduzione di Beatrice Magni, Il disaccordo, Meltemi, Roma, 2007].
Filosofia Portale Filosofia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di filosofia