La Canea (unità periferica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unità periferica della Canea
unità periferica
Περιφερειακή ενότητα Χανίων
Unità periferica della Canea – Stemma
Unità periferica della Canea – Veduta
Sede dell'Unita periferica della Canea. Al centro la statua dello statista Eleftherios Venizelos.
Localizzazione
StatoGrecia Grecia
PeriferiaCreta
Amministrazione
CapoluogoLa Canea
Amministratore localeNikolaos Kalogeris
Data di istituzione1º gennaio 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
35°25′N 23°55′E / 35.416667°N 23.916667°E35.416667; 23.916667 (Unità periferica della Canea)Coordinate: 35°25′N 23°55′E / 35.416667°N 23.916667°E35.416667; 23.916667 (Unità periferica della Canea)
Superficie2 376 km²
Abitanti86 532 (2005)
Densità36,42 ab./km²
ComuniApokoronas,Gozzo, Kantanos-Selino, Kissamos, La Canea, Platanias, Sfakia
Unità periferiche confinantiRetimo
Altre informazioni
LingueGreco
Cod. postale73x xx
Prefisso282x0
Fuso orarioUTC+2
ISO 3166-2GR-94
TargaXN
Cartografia
Unità periferica della Canea – Mappa
Sito istituzionale

L'unità periferica della Canea (In greco: Περιφερειακή ενότητα Χανίων) è una delle quattro unità periferiche in cui è divisa la periferia di Creta. Il capoluogo è La Canea.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La vetta del Lefka Ori

L'unità periferica della Canea, spesso definita in modo informale "Creta occidentale", è una parte dell'isola che comprende i comuni di Apokoronas, Gadvos, Kantanos-Selino, Kissamos, La Canea, Platanias e Sfakia.

Montagne[modifica | modifica wikitesto]

La vetta più alta dell'unità periferica è la catena montuosa del Lefka Ori, le cui vette, rimangono innevate fino a maggio inoltrato. Ci sono più di 40 vette alte oltre 2.000 metri. La vetta più alta della catena è Pachnes, a 2.453 metri sul livello del mare. Da questa catena montuosa corrono verso il mare, oltre alla Gola di Samaria, anche la gola di Aradena, di Agia Irini, di Imbros. La pietra di queste montagne è prevalentemente calcarea e ciò ha permesso ai corsi idrici di erodere nel corso del tempo la pietra, formando gli attuali canyon.

Costa[modifica | modifica wikitesto]

La laguna di Balos

L'Unità periferica della Canea abbraccia ben tre mari: il Mar Egeo (costa settentrionale), il Mar Mediterraneo (costa occidentale) e il Mar Libico (costa meridionale). Sulla costa nord dell'unità periferica sono presenti tre promontori, noti come i "tre capi" di Creta. Essi sono, in ordine da ovest a est: Gramvousa, Rodopos (chiamato anche Spatha) e Akrotiri, la penisola dove sorge l'aeroporto della Canea. Sulla costa occidentale si trovano la maggior parte delle spiagge preferite dai turisti come la Laguna di Balos, Falasarna, Elafonisi e Sfinari. Sulla costa meridionale, molto meno antropizzata, a causa della conformazione montuosa del Lefka Ori, si trovano molte piccole spiagge come Lissos, Sougia, Agia Roumeli, Loutro e Chora Sfakion.

Le gole di Samaria

Aree naturali protette[modifica | modifica wikitesto]

Nell'unità periferica si trova il Parco Nazionale della Gola di Samaria, uno dei più lunghi canyon d'Europa. La gola è divenuta nel tempo una grande attrazione turistica, specialmente per gli escursionisti e gli appassionati del trekking. Oltre al Parco Nazionale di Samaria ci sono anche il Parco di Gramvousa e di Elafonisi, nel comune di Kissamos.

Laghi[modifica | modifica wikitesto]

Sempre in questa unità periferica si trova l'unico lago d'acqua dolce di Creta, il lago Kournas, nel comune di Apokoronas, vicino al confine con l'unità periferica di Retimo, a 47 km dal capoluogo, La Canea. Il lago è relativamente grande, infatti ha un perimetro di 3,5 km. Il lago era chiamato in passato col nome di "Korisia" poiché nei pressi del lago si pensava che si trovasse l'antica "Korion", un antico insediamento minoico con un tempio ad Atena.

Prefettura[modifica | modifica wikitesto]

La Canea era una prefettura della Grecia, abolita a partire dal 1º gennaio 2011 a seguito dell'entrata in vigore della riforma amministrativa detta programma Callicrate[1]

La riforma amministrativa ha anche modificato la struttura dei comuni che ora si presenta come nella seguente tabella:

Nuovo comune Vecchio comune Sede
Apokoronas Armenoi Vryses
Asi Gonia
Vamos
Georgioupoli
Kryonerida
Fres
La Canea La Canea La Canea
Akrotiri
Eleftherios Venizelos
Keramia
Nea Kydonia
Suda
Theriso
Gozzo Gozzo Gozzo
Kantanos-Selino Kantanos Palaiochora
Anatoliko Selino
Pelekanos
Kissamos Kissamos Kissamos
Innachori
Mythimna
Platanias Platanias Gerani
Voukolies
Kolymvari
Mousouroi
Sfakia Sfakia Sfakia

Precedente suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1997, con l'attuazione della riforma Kapodistrias[2], la prefettura della Canea era suddivisa in 23 comuni e 2 comunità.

Comune Codice YPES Sede Codice postale Prefisso telefonico
Akrotiri 5301 Pythari 731 00 28210-6
Anatoliko Selino 5302 Kampanos 730 09 28230-5
Armenoi 5303 Kalives 730 08 28250-3
Eleftherios Venizelos 5309 Mournies 733 00 28210-9
Fres 5324 Fres 730 06 28210-7
Georgioupoli 5308 Kavros-Kournas 730 07 28250-9
Innachori 5311 Elos 730 13 28220-6
Kantanos 5312 Kantanos 730 04 28220-3
Keramia 5313 Gerolakos 731 00 28210
Kissamos 5314 Kissamos 734 00 28220-2
Kolymvari 5315 Kolymvari 730 06 28240-2
Kryonerida 5316 Vrisses 730 07 28250-5
La Canea 5325 La Canea 731 00 28210-2 (o 7)
Mousouri 5317 Alikianos 730 05 28220-3
Mythimna 5318 Drapani 730 04 28220-3
Nea Kydonia 5319 Nea Kydonia 731 00 28210-3
Pelekanos 5320 Paleochora 730 01 28230-2
Platanias 5321 Gerani 730 04 28210-6
Sfakia 5323 Chora Sfakion 730 11 28250-9
Suda 5322 Suda 732 00 282210-2
Theriso 5310 Vamvakopoulo 731 28210-9
Vamos 5305 Vamos 730 08 28250-2
Voukolies 5306 Voukolies 730 02 28240-3
Comunità Codice YPES Sede Codice postale Prefisso telefonico
Asi Gonia 5304 Asi Gonia 740 55 28310-4
Gozzo 5307 Gozzo 730 01 28230-4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Piano Callicrate (PDF), su ypes.gr. URL consultato il 1º marzo 2011.
  2. ^ riforma Kapodistrias, su ypes.gr. URL consultato il 19 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN131414778 · LCCN (ENn85149566 · WorldCat Identities (ENlccn-n85149566
Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Grecia