LaPresse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
LaPresse
Logo
LaPresse.jpg
Sede di Milano, via dell'Aprica
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per Azioni
Fondazione1994 a Torino
Fondata daMassimo e Marco Maria Durante
Sede principale
  • Sedi(italiane): Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli, Oristano, Messina, Lamezia Terme, Verona, Treviso
  • Sedi(estere): Berlino, Bruxelles, Ginevra, Hong Kong, Londra, Madrid, New York, Parigi, Praga, Varsavia, Tokyo, Vienna, Miami, Rabat, Washington[1][2]
Persone chiaveMarco Maria Durante (presidente)
SettoreEditoria
ProdottiAgenzia di stampa, fotoreporting, videogiornalismo, produzioni televisive, celebrity management
Fatturato15,3 milioni di (2018)
Dipendenti168
Sito webwww.lapresse.it

LaPresse è un'agenzia di stampa multimedia italiana con sede a Milano. È una società per azioni guidata dall’imprenditore Marco Maria Durante, che ne detiene la totalità delle quote.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società è stata fondata nel 1994 dall'attuale presidente Marco Maria Durante e dal fratello Massimo. LaPresse nasce come agenzia fotografica con l’acquisizione degli archivi Publifoto Torino di Vincenzo Carrese, Silvio Durante, Silvio Maresca e Fedele Toscani, padre di Oliviero.

Il 31 agosto del 1996 Massimo Durante perde la vita in seguito ad un incidente stradale mentre lavora alla Mostra del Cinema di Venezia e la società passa totalmente al fratello Marco.

L’agenzia amplia e diversifica la propria attività. Accanto al fotoreporting introduce i servizi di videogiornalismo (1997), ufficio stampa, agenzia di stampa (2010), celebrity management (2013)[3] e produzioni televisive (2018)[4].

Nel 2015 acquisisce da PRS Mediagroup il ramo d’azienda videogiornalistico di AGR (Agenzia Giornalistica Radiotelevisiva)[5] e dalla Società Athesis l'agenzia AGA (Agenzia Giornali Associati)[6].

Nel 2017 sigla un accordo pluriennale con l'agenzia di stampa francese Agence France-Presse per distribuirne in Italia testi, foto e video dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2020[7].

Nel 2018 acquisisce il ramo d’azienda fotogiornalistico, giornalistico, cineteleaudiovisivo e fotografico di Olycom[8].

Il 18 febbraio 2019 firma un accordo di partnership quinquennale (1 gennaio 2020 - 31 dicembre 2024) con Associated Press[9][10][11][12] per la distribuzione esclusiva in Italia di foto, testi e video.

Nel gennaio del 2021 LaPresse ha lanciato il portale americano www.lapresse.us.[13]

Direttori agenzia di stampa[modifica | modifica wikitesto]

Nicola Assetta (condirettore)[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per LaPresse un 2020 in controtendenza - Nuove sedi estere e nuove assunzioni - mediaComunicazione, su mediacomunicazione.net.
  2. ^ LaPresse apre una nuova sede a New York. Durante: 'L'esempio di quello che un’azienda italiana può fare' - Il Giornale d'Italia, su ilgiornaleditalia.it.
  3. ^ Rosaria Forestieri lascia Presta per Durante. Seguirà D’Urso, Dalla Chiesa, Gregoraci, su davidemaggio.it.
  4. ^ L'agenzia fotografica LaPresse entra nella tv e nel cinema - Digital-News, su digital-news.it.
  5. ^ LaPresse acquisisce la testata Agr da Prs Mediagroup. Assorbito lo staff nella sede milanese: Romaniello assume la carica di vicedirettore, su Prima Comunicazione, 19 ottobre 2015. URL consultato il 22 agosto 2019.
  6. ^ LaPresse acquisisce l'Agenzia Giornali Associati dal Gruppo Athesis, su Prima Comunicazione, 3 dicembre 2015. URL consultato il 22 agosto 2019.
  7. ^ (EN) AFP and LaPresse in multi-year partnership agreement, su AFP.com, 4 dicembre 2017. URL consultato il 22 agosto 2019.
  8. ^ LaPresse acquisisce gli archivi e i brand Olycom, Olimpia e Publifoto, su Affaritaliani.it. URL consultato il 23 agosto 2019.
  9. ^ Accordo Ap-LaPresse per la distribuzione reciproca di contenuti, su Prima Comunicazione, 18 febbraio 2019. URL consultato il 22 agosto 2019.
  10. ^ Media, nata la partnership tra LaPresse e Associated Press. Dal 2020 le due agenzie di stampa condivideranno i loro contenuti - Il Fatto Quotidiano, su ilfattoquotidiano.it.
  11. ^ Usa 2020, LaPresse fornitore esclusivo in Italia di AP per le elezioni negli Stati Uniti – Libero Quotidiano, su liberoquotidiano.it.
  12. ^ LaPresse-Ap, nuovo colosso editoriale - IlGiornale.it, su ilgiornale.it.
  13. ^ Publishing, Marco Durante: LaPresse does not stop, new US website is a success - www.lapresse.us, su finance.yahoo.com.
  14. ^ Guido Barosio, Autore presso Il Mondo di Pannunzio, su ilmondodipannunzio.it.
  15. ^ Boffano direttore dell'agenzia LaPresse - la Repubblica, su repubblica.it.
  16. ^ Antonio Di Rosa nuovo direttore de LaPresse, su primaonline.it.
  17. ^ Cambio ai vertici di LaPresse, su Prima Comunicazione, 27 febbraio 2017. URL consultato il 22 agosto 2019.
  18. ^ Alessia Lautone nuovo direttore de LaPresse, Assetta condirettore, su primaonline.it. URL consultato il 20 febbraio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]