LG G5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
LG G5
LG G5 logo.png
LG G5.jpg
Caratteristiche tecniche
Tipo Smartphone
Reti 2G GSM/CDMA, 3G HSPA, 4G LTE
Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac. dual-band, Bluetooth 4.2 LE, GPS con A-GPS, GLONASS e BDS, NFC, porta ad infrarossi, radio FM, USB,tipo C, 3.0, OTG.
Disponibilità Aprile 2016
Sistema operativo Android 6.0.1 Marshmallow, aggiornabile a 7.0 Nougat.
Videocamera Doppia fotocamera posteriore 16 mp f/1.8 + 8 mp f/2.4, video 2160p@30fps, 1080@30/60fps, fotocamera anteriore 8 mp f/2.0.
Alimentazione Batteria removibile da 2800 mAh
CPU Qualcomm Snapdragon 820 quad-core
GPU Adreno 530
Memoria 4 GB RAM, 32 GB di memoria interna espandibili fino a 256 GB con microSD
Schermo IPS LCD touchscreen capacitivo da 5.3" QHD
Risoluzione 1440 x 2560 pixel, 554 ppi
Dimensioni 149.4 x 73.9 x 7.7 mm
Peso 159 grammi
Predecessore LG G4
Successore LG G6
 

LG G5 è uno smartphone di LG Electronics annunciato al Mobile World Congress 2016 e venduto da aprile 2016.[1][2]

Il dispositivo si caratterizza per essere il primo smartphone modulare venduto in grande scala al mondo (il primo in assoluto è il Fairphone 2)[3][4], con la possibilità di aggiungere al telefono accessori per svariate funzionalità (vedi paragrafo dedicato).

LG G5 è stato affiancato sul mercato sudamericano e cinese dalla versione inferiore LG G5 SE con un processore Snapdragon 652 octa-core, 3 GB di RAM LPDDR3, e non compatibile con l'accessorio LG 360 VR, pur supportando i giochi in realtà virtuale.[5][6][7][8]

Le restanti caratteristiche hardware e software rimangono invariate.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Hardware[modifica | modifica wikitesto]

Lo smartphone è dotato di processore Qualcomm Snapdragon 820 quad-core, con GPU Adreno 530 e connettività GSM, CDMA, HSPA, LTE, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac. dual-band, Bluetooth 4.2 LE, GPS con A-GPS, GLONASS e BDS, NFC, porta ad infrarossi, radio FM, USB 3.0 OTG.[2]

Ha 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, espandibili con microSD fino a 256 GB.[2] Nella versione con dual SIM lo slot utilizzabile per la microSD è lo stesso slot della seconda SIM.[2]

Lo schermo è un 5.3" Quad-HD IPS LCD[2], abbiamo una doppia fotocamera posteriore, con un sensore classico da 16 megapixel, apertura massima di f/1.8 e angolo di campo di 78° ed un sensore grandangolare da 8 megapixel, apertura massima di f/2.4 e angolo di campo di 135° e video registrabili al massimo in Ultra-HD 2160p a 30 fps.[2][9] La fotocamera anteriore è invece una 8 megapixel con apertura massima di f/2.0.[2]

Il dispositivo ha un sensore di impronte digitali posizionato posteriormente.[2]

Software[modifica | modifica wikitesto]

Dal punto di vista software, LG G5 è venduto con Android 6.0.1 Marshmallow e l'interfaccia utente LG Optimus UX 5.0 comprendente la funzione always-on (restano visibili ora, data e notifiche quando il dispositivo è in standby)[2][10]. Non supporta la funzione "Adoptable Storage" di Android 6.0 Marshmellow.[11]

A novembre 2016, LG ha iniziato a distribuire l'aggiornamento ad Android 7.0 Nougat per il G5.[12]

Accessori[modifica | modifica wikitesto]

LG ha presentato accanto al G5 una linea di accessori denominata "Friends", comprendente il dispositivo per realtà virtuale LG 360 VR e la fotocamera per realtà virtuale LG 360 Cam che si controllano con un'app (LG Friends Manager) che li riconosce e sincronizza in automatico col G5. Gli accessori LG Cam Plus (che aggiunge una presa sul retro con controlli fisici per la fotocamera e contenente una batteria da 1200 mAH aggiuntiva) ed LG Hifi Plus (amplificatore in collaborazione con Bang & Olufsen), invece, usano lo slot d'espansione di memoria.[1][13]

LG ha dichiarato che permetterebbe il co-sviluppo di accessori di terze parti per il G5.[14]

Lo scarso successo ottenuto dal telefono, pur avendo caratteristiche pari e in alcuni casi superiori ai concorrenti, unito al mancato supporto dei moduli da parte di LG stessa, hanno decretato il flop del terminale e l'abbandono da parte della casa coreana della tecnologia dei moduli, che già dal successivo G6 non userà più questa feature.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Vlad Savov, LG's G5 is a radical reinvention of the flagship Android smartphone, su The Verge, 21 febbraio 2016. URL consultato il 18 giugno 2017.
  2. ^ a b c d e f g h i (EN) LG G5 - Full phone specifications, su www.gsmarena.com. URL consultato il 18 giugno 2017.
  3. ^ (IT) LG G5 recensione: il primo smartphone modulare al mondo, in Hardware Upgrade. URL consultato il 18 giugno 2017.
  4. ^ (IT) LG G5: caratteristiche, prezzo e uscita | Webnews, in Webnews. URL consultato il 18 giugno 2017.
  5. ^ Micah Singleton, The LG G5 SE is real and not that special, su The Verge, 21 aprile 2016. URL consultato il 18 giugno 2017.
  6. ^ (EN) Snapdragon 652 variant of the LG G5 named G5 SE, in GSMArena.com. URL consultato il 18 giugno 2017.
  7. ^ (EN) No SD820-powered LG G5 for Latin America; SD652 version will be available there, in GSMArena.com. URL consultato il 18 giugno 2017.
  8. ^ (EN) No SD820-powered LG G5 for Latin America; SD652 version will be available there, in GSMArena.com. URL consultato il 18 giugno 2017.
  9. ^ (IT) LG G5 fotocamera: qualità scatti e prestazioni • Ridble, in Ridble, 21 maggio 2016. URL consultato il 18 giugno 2017.
  10. ^ (EN) LG G5 With Snapdragon 820, Modular Add-Ons, Dual Rear Cameras Launched, in NDTV Gadgets360.com. URL consultato il 18 giugno 2017.
  11. ^ (EN) The LG G5 and Galaxy S7 won’t support Android 6.0’s adoptable storage, in Ars Technica. URL consultato il 18 giugno 2017.
  12. ^ (EN) Nougat update for LG G5 is now rolling out, in GSMArena.com. URL consultato il 18 giugno 2017.
  13. ^ LG G5 and 'Friends' explained: infographic shows all you need to know, in Phone Arena. URL consultato il 18 giugno 2017.
  14. ^ Dieter Bohn, These cats are why LG’s G5 Friends modules are doomed, su The Verge, 12 aprile 2016. URL consultato il 18 giugno 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Telefonia Portale Telefonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di telefonia