L'uomo di Laramie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo di Laramie
L'uomo di Laramie.png
James Stewart
Titolo originaleThe Man from Laramie
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1955
Durata104 min
Rapporto2,35:1
Generewestern
RegiaAnthony Mann
SoggettoThomas T. Flynn
SceneggiaturaFrank Burt, Philip Yordan
ProduttoreWilliam Goetz
Casa di produzioneColumbia Pictures
Distribuzione (Italia)CEIAD Columbia
FotografiaCharles Lang
MontaggioWilliam A. Lyon
MusicheGeorge Duning, Lester Lee
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'uomo di Laramie (The Man from Laramie) è un film del 1955 diretto da Anthony Mann; è il quinto ed ultimo della coppia Mann/Stewart (Winchester '73, Là dove scende il fiume, Lo sperone nudo, Terra lontana e L'uomo di Laramie). Girato in Cinemascope, è tratto dal romanzo omonimo, scritto da Thomas T. Flynn e pubblicato originariamente sul Saturday Evening Post.

La pellicola ha un'impronta di tragedia classica e violenta con un uso sapiente dei paesaggi che dominano su tutto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A seguito dell'uccisione del fratello da parte degli Apache, l'ex capitano Will Lockhart, l'uomo di Laramie, cerca vendetta e si mette sulle tracce di chi ha venduto illegalmente le armi agli indiani. Finisce in una cittadina, Coronado, in cui dominano la grettezza e la violenza.

A capo del traffico di armi c'è Dave, il figlio di Alec Waggoman, un ricco proprietario terriero. Complice di Dave nel traffico d'armi è Vic, il braccio destro di Alec. Venuto a contrasto con Dave, Vic lo uccide e poi cerca anche di sopprimere Alec Waggoman, senza però riuscirci. Scoperta la verità sul traffico di armi, Will Lockhart costringe Vic a distruggere l'ultimo carico di armi e poi lo spinge verso gli indiani, che lo uccidono.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema