L'eterna catena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'eterna catena
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1952
Durata98 min
Rapporto1,37:1
Generedrammatico, sentimentale
RegiaAnton Giulio Majano
SoggettoMario Brancacci
SceneggiaturaMario Brancacci, Anton Giulio Majano
ProduttoreAlberto Megale per Produzioni Megale
FotografiaBitto Albertini
MusicheTarcisio Fusco
ScenografiaArrigo Equini
Interpreti e personaggi

L'eterna catena è un film del 1952 diretto dal regista Anton Giulio Majano.

Conosciuto anche con il titolo I grandi peccatori.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un ufficiale di marina diventa l'amante della fidanzata del fratello. Questi uccide un pretendente della ragazza; dell'assassinio, però, viene accusato l'altro, che si vede costretto a fuggire. Tornato anni dopo scopre che dalla relazione è nato un figlio; il fratello si oppone alla loro unione e muore accidentalmente, ma prima confessa il suo delitto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema