L'esattore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'esattore
Titolo originaleΠεραίωση
AutorePetros Markaris
1ª ed. originale2011
1ª ed. italiana2012
GenereRomanzo
SottogenereRomanzo poliziesco
Lingua originalegreco
AmbientazioneAtene
ProtagonistiKostas Charitos
Preceduto daPrestiti scaduti
Seguito daResa dei conti

L'esattore è un romanzo di Petros Markarīs del 2011, il settimo romanzo della serie dedicata al commissario Kostas Charitos. In Italia è stato pubblicato nel 2012 da Bompiani.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sulla sfondo della crisi economica che sta rendendo sempre più difficile la vita quotidiana greca, viene trovato in un sito archeologico un cadavere, avvelenato con la cicuta. I motivi dell'assassinio vengono trovati in rete: una mail, indirizzata alla vittima pubblicata dall'esecutore che si firma "Esattore nazionale", spiega come il destinatario fosse un evasore fiscale che si è rifiutato di pagare le tasse dovute allo stato. A questo omicidio ne seguono altri caratterizzati dalla stessa dinamica. Il terrore creato da questa catena di omicidi riesce a far incassare allo stato milioni di euro, facendo diventare l'Esattore un eroe nazionale e mostrando l'incapacità e la collusione della classe politica.

L'assassino è un cavaliere solitario rendendo le indagini del commissario Charitos particolarmente difficili mentre le pressioni politiche si fanno sempre più pesanti. Il coinvolgimento di una psicologa nelle indagini permetterà al commissario di trovare una pista da seguire che lo porterà alla soluzione del caso.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura