L'eliminatore - Eraser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da L'eliminatore)
L'eliminatore - Eraser
L'eliminatore.jpg
Arnold Schwarzenegger in una scena del film.
Titolo originaleEraser
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1996
Durata115 min
Genereazione
RegiaChuck Russell
SoggettoTony Puryear, Walon Green e Michael S. Chernuchin
SceneggiaturaTony Puryear e Walon Green
ProduttoreAnne Kopelson e Arnold Kopelson
FotografiaAdam Greenberg
MontaggioMichael Tronick
Effetti specialiTerry D. Frazee
MusicheAlan Silvestri
ScenografiaBill Kenney
CostumiRichard Bruno
TruccoJeff Dawn
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'eliminatore - Eraser (Eraser) è un film del 1996, diretto da Chuck Russell e interpretato da Arnold Schwarzenegger, James Caan e Vanessa L. Williams.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

John Kruger è un maresciallo degli Stati Uniti che lavora per il Programma di protezione della sicurezza dei testimoni (WITSEC) specializzato nella "cancellazione" di testimoni di alto profilo, fingendo la loro morte per tenerli al sicuro da coloro che potrebbero volerli mettere a tacere. John è stato assegnato dal suo capo, il capo Arthur Beller, per proteggere Lee Cullen, un alto dirigente per l'appaltatore della difesa Cyrez Corporation, mentre Lee informava l'FBI che il suo datore di lavoro William Donohue, il corrotto CEO di Cyrez, ha intenzione di vendere un elettronico top secret fucile a impulsi sul mercato nero.

Per procurarsi le prove, Lee copia i dati critici dal mainframe Cyrez su due dischi: uno per l' FBI e l'altro come sua sicurezza. Tuttavia, Donohue prende il sopravvento su Lee che accede al mainframe e la ordina nel suo ufficio. Dopo aver confiscato la telecamera nascosta di Lee e averla minacciata con una pistola, Donohue si suicida davanti a lei. Contrariato con l'FBI per non aver garantito la sua sicurezza, consegna le prove ma si rifiuta di sottoporsi alla WITSEC, nonostante il consiglio di John. Sfortunatamente, il disco dell'FBI è intercettato da una talpa che lavora per il sottosegretario alla Difesa Daniel Harper, che si rivela essere la vera mente dietro la vendita di armi.

Quella notte, la casa di Lee viene attaccata da uomini armati guidati da un uomo con un fucile EM. John salva Lee e la porta a New York per nasconderla, mantenendo la sua posizione segreta anche da WITSEC. Tuttavia, John apprende presto dal suo mentore, il collega maresciallo Robert Deguerin, che diversi testimoni sono stati uccisi perché una talpa in WITSEC sta perdendo informazioni e devono trasferire i loro testimoni. Inseguono una cabina remota e uccidono i mercenari che tengono in ostaggio il testimone di DeGuerin, ma Deguerin la uccide discretamente durante il raid, rivelando che lui è la talpa e un giocatore chiave della vendita di armi. Quando John capisce che Deguerin è la talpa, Deguerin ha già rintracciato Lee a New York e ha incastrato John come la talpa uccidendo il vice di Wexec Monroe con la pistola di John. John fugge e salva Lee dagli uomini armati di Deguerin in pochissimo tempo. Con Lee e John nel vento, Deguerin li ha entrambi etichettati come fuggiaschi, tagliando via qualsiasi evasione dalla città.

John, Lee e Johnny Casteleone, un testimone di massa la cui vita John ha salvato all'inizio del film, penetrano nell'ufficio di Cyrez per leggere la copia codificata da Lee. Il disco rivela che alle banchine di Baltimora , Deguerin ei suoi cospiratori hanno in programma di vendere 1000 unità di fucili EM al famigerato boss della mafia russa Sergei Ivanovich Petrofsky, che minaccia di inaugurare una nuova pericolosa era del terrorismo globale. Gli agenti del Cyrez individuano il luogo in cui si trovano e DeGuerin rapisce Lee e la fa portare sul molo dove viene caricata una spedizione per rotaie su un cargo russo. Fortunatamente, Johnny ha il suo cugino gangster Tony Two-Toes ei suoi due associati usano le loro connessioni sindacali per aiutare John a fermare la spedizione uccidendo tutti gli scagnozzi di Deguerin e Petrofsky, incluso Petrofsky. In una battaglia finale in cima a un container, Deguerin tiene Lee in ostaggio, ma John riesce a liberarla e distruggere la serratura della gru container , facendo cadere Deguerin e il container a terra ed esponendo la presenza dei fucili alle autorità arrivate. John salva il ferito Deguerin e lo lascia essere detenuto dal capo Beller e dalle autorità, cancellando i nomi suoi e di Lee nel processo.

Deguerin, Harper e Morehart sono incriminati per tradimento. Poche settimane dopo si tiene un'udienza, ma con l'implicazione che sotto la giurisdizione civile non sarà possibile condanna e sentenza dei colpevoli. Dopo l'udienza, mentre i cospiratori entrano nella loro limousine, tutti sorridono, John finge pubblicamente la propria morte insieme a Lee a un paio di centinaia di metri di distanza. Mentre i cospiratori discutono sull'opportunità di iniziare una nuova operazione, la loro limousine si ferma su un binario e si ferma e l'autista, che si rivela essere Johnny in incognito, chiude le porte ed esce dal veicolo. Squilla il telefono, Harper risponde e lo dà a Deguerin, sapendo che non sarà al sicuro, John deride Deguerin con un ultimo messaggio: "Sei appena stato cancellato" mentre un treno si schianta contro la limousine, uccidendo i cospiratori un'esplosione infuocata.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema