L'alba dei morti viventi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il fumetto, vedi L'alba dei morti viventi (fumetto).
L'alba dei morti viventi
Alba dei morti viventi.png
Sarah Polley in una scena del film
Titolo originale Dawn of the Dead
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2004
Durata 101 min
110 min (unrated director's cut)
Rapporto 2.35:1
Genere orrore, azione
Regia Zack Snyder
Sceneggiatura James Gunn
Fotografia Matthew F. Leonetti
Montaggio Niven Howie
Musiche Tyler Bates
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'alba dei morti viventi (Dawn of the Dead) è un film horror del 2004 diretto da Zack Snyder, remake del film Zombi di George Romero del 1978.

È stato presentato fuori concorso al 57º Festival di Cannes.[1] Ken Foree, attore protagonista del film originale di Romero, ha un cameo nel ruolo di un sacerdote televisivo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver terminato un lungo turno di notte, l'infermiera Ana torna alla sua abitazione periferica, che condivide col marito Luis. Quando i due sono sotto la doccia insieme, non sentono un bollettino di emergenza del notiziario televisivo. Il mattino seguente, Vivian, una ragazzina del quartiere, irrompe nella casa e assale Luis mordendogli ferocemente il collo. Luis muore dissanguato ma poi resuscita e attacca Ana, che riesce a fuggire attraverso la finestra del bagno. Fuori di casa, Ana osserva l'intera periferia sotto attacco e tenta di scappare in macchina, ma va a schiantare e perde i sensi.

Al suo risveglio, Ana incontra il sergente di polizia Kenneth Hall, il venditore di elettrodomestici Michael, il farabutto Andre e Luda, la sua moglie incinta. Il gruppo trova rifugio in un supermercato vicino e lì vengono attaccati da uno zombie. Una volta eliminato il morto vivente, il gruppo di Ana entra nell'edificio e incontra tre uomini della sicurezza sopravvissuti, C.J., Bart e Terry, che li costringono a cedere a loro le armi se vogliono restare. Si separano per chiudere ermaticamente le entrate del supermercato. Sul tetto del palazzo i protagonisti vedono in lontananza un altro sopravvissuto, Andy, rimasto isolato sopra il suo negozio di armi dagli zombi che hanno invaso il parcheggio.

Il giorno seguente giunge al supermercato un camion di sopravvissuti. Con gli zombi alle calcagna e il gruppo maggiore dei nuovi arrivati, i protagonisti si ritrovano costretti ad accoglierli. Questi nuovi arrivati sono Norma, Steve, Tucker, Monica, Glen, Frank e sua figlia Nicole. Una donna anziana e obesa è troppo malata per camminare e nonostante gli aiuti, muore. Come accaduto a Luis, però, la donna obesa ritorna in vita e attacca ferocemente il gruppo di sopravvissuti prima di essere eliminata da Ana, che le trapassa la testa. A seguito di ciò, i protagonisti determinano che i morti viventi trasmettono il loro morbo mortale tramite morsi e ferite. Andre si prende cura di Luda, che rivela di essere stata graffiata dal primo zombie che hanno incontrato. Si scopre che anche Frank è stato morso, quindi richiede di essere tenuto in isolamento. Quando muore e si tramuta in zombie, Kenneth lo fucila.

Nel corso del tempo, si sviluppano nuove amicizie tra i sopravvissuti: Kenneth comunica con Andy tramite cartelloni, Ana inizia ad innamorarsi con Michael e Nicole con Terry. Quando manca la corrente nel supermercato, C.J., Bart, Michael e Kenneth si recano nei sotterranei per attivare il generatore di riserva. Qui trovano un cane e vengono improvvisamente attaccati da un gruppo di zombi, che fanno a pezzi Bart, mentre gli altri riescono ad eliminare i morti viventi bruciandoli. Nel frattempo Luda, che era stata legata da Andre, muore di stenti e si tramuta in zombie; dopodiché partorisce. Norma, venuta a controllarla, constata che Luda e la sua bimba sono zombie e uccide la donna, infuriando Andre. Al termine di una colluttazione, entrambi si uccidono a vicenda. Gli altri sopravvissuti giungono nella stanza e trovano il neonato morto vivente di Norma, al quale sparano all'istante.

I sopravvissuti pianificano di recarsi al Lago Michigan dove raggiungeranno un isolotto con lo yacht di Steve. Per il viaggio, nel quale dovranno andare incontro all'orda di zombi, i protagonisti fortificano due furgoni nel garage. Prima di partire, però, vogliono aiutare anche Andy, che sta morendo di fame. Usando il cane, soprannominato "Chips", i protagonisti riescono a caricare del cibo su di lui per portarlo al negozio di Andy. Il piano sembra funzionare, gli zombi non sono interessati al cane, ma uno decide di entrare nel negozio dalla porticella per cani. Nicole, che si è affezionata a Chips, fa schiantare uno dei furgoni contro il negozio, ma così facendo rimane intrappolata e attaccata da Andy, che è stato infettato. Kenneth, Michael, Tucker, Terry, e C.J. raggiungono il negozio tramite le fogne e salvano Nicole eliminando Andy. Prendono munizioni dal negozio prima di rientrare al supermercato. Durante il rientro, però, Tucker si spezza le gambe e C.J. gli spara per risparmiargli il dolore di essere mangiato vivo.

Rientrati dentro, non riescono più a chiudere l'entrata, quindi decidono di evacuare subito. I sopravvissuti montano nei furgoni fortificati e si avventurano nel mondo infestato dagli zombi. Durante il tragitto Glen perde il controllo della sua motosega e uccide accidentalmente se stesso e Monica, il loro sangue imbratta il parabrezza del loro furgone mandandolo a schiantarsi. C.J., Terry e Kenneth escono per raggiungere il furgone e aiutare coloro che non sono morti allo schianto. Vengono attaccati da uno Steve zombificato, che viene ucciso da Ana. Giunti al lago, C.J. si sacrifica per permettere agli altri di proseguire, Michael rivela di essere stato morso e si spara in testa mentre Ana, Kenneth, Nicole, Terry e Chips giungono sullo yacht di Steve e si recano sull'isola.

Il film si chiude con i filmati di una videocamera trovata nello yacht di Steve: nel primo viene mostrata una giornata ripresa tempo prima dell'invasione degli zombi, poi inizia una nuova registrazione quando abborda il gruppo di Ana. Trovano una barca con una scatola contenente una testa di zombie ancora viva alla quale sparano, finiscono senza carburante ma raggiungono ugualmente l'isola sul lago. Improvvisamente, però, vengono attaccati da un'orda di zombi. La camera viene fatta cadere e l'ultima immagine che riprende è quella dei morti viventi che corrono addosso ai sopravvissuti, lasciando intendere che la sorte di Ana e dei pochi scampati sia segnata.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale statunitensi il 19 marzo 2004[2] mentre in Italia il 23 aprile 2004.[3]

Opere derivate[modifica | modifica wikitesto]

Questo film ha ispirato la serie Dead Rising, di cui il primo capitolo è ambientato proprio nel Willamette Mall. Rispetto alla pellicola cinematografica sono presenti diversi personaggi con cui interagire durante il gioco. Dal film "La notte dei morti viventi" è stato tratto un seguito a fumetti di David Hine e German Erramouse, in Italia pubblicato da Panini Comics, intitolato La notte dei morti viventi - Dopo l'apocalisse.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 2004, festival-cannes.fr. URL consultato il 9 luglio 2011.
  2. ^ L'alba dei morti viventi - Info, in Movieplayer.it. URL consultato il 29 marzo 2017.
  3. ^ L'alba dei morti viventi - Film 2004, in Movieplayer.it. URL consultato il 29 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema