L'uomo di Laramie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo di Laramie
L'uomo di Laramie.png
James Stewart
Titolo originale The Man from Laramie
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1955
Durata 104 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere western
Regia Anthony Mann
Soggetto Thomas T. Flynn
Sceneggiatura Frank Burt, Philip Yordan
Produttore William Goetz
Casa di produzione Columbia Pictures
Fotografia Charles Lang
Montaggio William A. Lyon
Musiche George Duning, Lester Lee
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'uomo di Laramie (The Man from Laramie) è un film del 1955 diretto da Anthony Mann; è il quinto ed ultimo della coppia Mann/Stewart. Girato in Cinemascope, è tratto dal romanzo omonimo, scritto da Thomas T. Flynn e pubblicato originariamente sul Saturday Evening Post.

La pellicola ha un'impronta di tragedia classica e violenta con un uso sapiente dei paesaggi che dominano su tutto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A seguito dell'uccisione del fratello da parte degli Apache, l'ex capitano Will Lockhart, l'uomo di Laramie, cerca vendetta e si mette sulle tracce di chi ha venduto illegalmente le armi agli indiani. Finisce in una cittadina, Coronado, in cui dominano la grettezza e la violenza.

A capo del traffico di armi c'è Dave, il figlio di Alec Waggoman, un ricco proprietario terriero. Complice di Dave nel traffico d'armi è Vic, il braccio destro di Alec. Venuto a contrasto con Dave, Vic lo uccide e poi cerca anche di sopprimere Alec Waggoman, senza però riuscirci. Scoperta la verità sul traffico di armi, Will Lockhart costringe Vic a distruggere l'ultimo carico di armi e poi lo spinge verso gli indiani, che lo uccidono.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) L'uomo di Laramie, in Internet Movie Database, IMDb.com.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema