L'occhio e la memoria: Porto Empedocle 1950

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'occhio e la memoria:
Porto Empedocle 1950
AutoreAndrea Camilleri e Italo Insolera
1ª ed. originale2007
GenereSaggio
SottogenereStoria
Lingua originaleitaliano
AmbientazionePorto Empedocle, 1950

L'occhio e la memoria: Porto Empedocle 1950 è una ricostruzione storico-urbanistico-letteraria di Andrea Camilleri e Italo Insolera che ha come soggetto la città di Porto Empedocle negli anni 1950.

Se si trattasse di un film Camilleri ed Insolera potrebbero essere definiti - tout-court - una strana coppia; trattandosi invece di un libro è legittimo chiedersi cosa li unisca, quale sia l'elemento che funziona come collante fra uno dei più grandi scrittori italiani e uno dei più grandi urbanisti e storici dell'architettura in Italia. La risposta è che ad unirli è la città di Porto Empedocle: qui Camilleri è nato e queste terre trovano ampio spazio nelle sue opere; e qui, nel 1954 l'architetto Insolera cui è stato affidato l'incarico del Piano di Ricostruzione della città.

Il racconto di Camilleri e le oltre 50 fotografie di Insolera fanno rivivere al lettore gli anni cinquanta a Porto Empedocle, con la sua atmosfera, le sue storie e i suoi aneddoti.

Il volume contiene anche contributi di Michele Curcuruto e Luigi Pirandello.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]