L'occhio del lupo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'occhio del lupo
Titolo originale L'œil du loup
Autore Daniel Pennac
1ª ed. originale 1984
1ª ed. italiana 1993
Genere romanzo
Lingua originale francese

L'occhio del lupo è un romanzo per ragazzi di Daniel Pennac, edito in Italia da Salani nella collana Gl'Istrici.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un lupo azzurro dell'Alaska, cieco da un occhio, vive insieme ad altri animali in uno zoo.

Un giorno, poco dopo la morte di Pernice, la lupa che si trovava nel suo stesso recinto e che gli racconta di conoscere sua sorella, arriva un ragazzo, che si ferma davanti alla gabbia e inizia a fissarlo. Il lupo cerca di assumere il solito atteggiamento indifferente, ma il ragazzo, a differenza di tutti gli altri visitatori, rimane davanti alla gabbia a fissare il lupo costantemente.

La cosa si ripete anche nei giorni successivi, tanto che il lupo cambia atteggiamento e inizia a fissare il ragazzo che, ad un certo punto, chiude anche lui un occhio per agevolare il compagno davanti a lui. Tra i due si instaura così una comunicazione del tutto particolare: fissandosi nell'occhio, ciascuno dei due protagonisti si ritrova immerso nel passato dell'altro.

Il ragazzo così ripercorre la vita del lupo nel Grande Nord, con la madre, i fratellini e la bellissima sorellina Paillette, fino al giorno in cui si sacrifica per l'incantevole sorella. Dal canto suo il lupo rivive il pellegrinaggio del ragazzo attraverso i mille volti dell'Africa Gialla, dell'Africa Grigia e dell'Africa Verde, le sue doti di cantastorie, il suo particolare rapporto con gli animali, fino al suo arrivo in quello che lui e i genitori adottivi chiamano "L'Altro Mondo", il cosiddetto mondo civilizzato. È qui che Africa ritrova tutti gli amici animali conosciuti durante i suoi viaggi.

Dopo l'amicizia il lupo apre l'occhio e scopre quanto è bello il mondo!!!

Edizione[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura