L'ispettore Vargas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'ispettore Vargas
Titolo originale L'ispettore Varsas
Paese di produzione Italia
Anno 1940
Durata 68 min
Dati tecnici B/N
Genere poliziesco
Regia Gianni Franciolini
Soggetto Vincenzo Tieri
Sceneggiatura Gianni Franciolini, Vincenzo Tieri, Pier Luigi Melani
Produttore Produzione Associata Sovrania ICAR
Distribuzione (Italia) Generalcine
Fotografia Renato Del Frate
Musiche Costantino Ferri
Scenografia Salvo D'Angelo
Interpreti e personaggi

L'ispettore Vargas è un film del 1940 diretto da Gianni Franciolini.

Tratto dalla commedia La sbarra di Vincenzo Tieri. È il primo lungometraggio di Franciolini[1].

Trama

Un industriale è ucciso nella propria villa. Stava rientrando da un lungo viaggio, insieme ad una donna e la figlia di essa, ma in villa stavano agendo dei ladri. L'ispettore incaricato dell'indagine riconosce nelle due donne la propria moglie, da cui è separato da anni, e la figliuola che lasciò bambina. Poiché le donne, prima dell'omicidio, avevano avuto un alterco violentissimo con l'ucciso, i sospetti su di loro sono gravi. L'ispettore vincendo ogni umano sentimento di affetto, conduce obiettivamente a termine l'inchiesta, guidato solo dal senso del proprio dovere. E, fortunatamente, può dimostrare la loro innocenza: l'industriale fu ucciso da uno dei ladri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Bono, «FRANCIOLINI, Giovanni Battista». In: Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 50, Roma: Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1998

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema