L'inverno del nostro scontento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'inverno del nostro scontento
Titolo originale The Winter of Our Discontent
Autore John Steinbeck
1ª ed. originale 1961
1ª ed. italiana 1962
Genere romanzo
Lingua originale inglese

L'inverno del nostro scontento (The Winter of Our Discontent) è un romanzo del 1961 dello scrittore statunitense John Steinbeck, tradotto in italiano da Luciano Bianciardi per l'Arnoldo Mondadori Editore. Il titolo del romanzo fa riferimento al celebre primo verso del dramma shakespeariano Riccardo III: Ormai l’inverno del nostro scontento / s’è fatto estate sfolgorante ai raggi di questo sole di York.

La trama[modifica | modifica wikitesto]

Siamo a Long Island, dove Ethan Hawley è il discendente d'una antica famiglia di balenieri del posto. Perduta la fortuna che appartenne un tempo ai suoi antenati, Ethan è ridotto a lavorare come commesso in un negozio che fu di sua proprietà. Egli è un uomo che aspira ad offrire ai familiari quel benessere che sembra alla portata della classe media, di cui vuol far parte. Per riscattarsi, Ethan accetterà di organizzare una serie di imbrogli e traffici loschi. Che gli frutteranno l'agognato ritorno alla classe sociale d'un tempo, ma sviluppando frattanto una crisi morale senza scampo. Fin quasi alle soglie del suicidio.

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Dal romanzo è stato tratto un film per la TV nel 1983, per la regia di Waris Hussein, con Donald Sutherland nella parte di Ethan Hawley.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura