L'incantesimo del lago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'incantesimo del lago
L'incantesimo del lago.jpg
Una scena del film
Titolo originaleThe Swan Princess
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1994
Durata90 min
Rapporto1,85:1
Genereanimazione, fiabesco, sentimentale, commedia, musicale, avventura
RegiaRichard Rich
SoggettoBrian Nissen, Richard Rich
SceneggiaturaBrian Nissen
ProduttoreRichard Rich, Terry L. Noss
Casa di produzioneCrest Animation Productions, Nest Family Entertainment
Distribuzione (Italia)New Line Cinema
MontaggioArmetta Jackson-Hdamlett, James Koford
MusicheLex De Azevedo
AnimatoriAngel Studios
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

L'incantesimo del lago (The Swan Princess) è un film d'animazione statunitense del 1994 diretto da Richard Rich. Ispirato al balletto di Pëtr Il'ič Čajkovskij Il lago dei cigni, è uscito nelle sale cinematografiche statunitense il 18 novembre 1994 e in quelle italiane l'8 agosto 1995.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I grandi e saggi sovrani vedovi Guglielmo ed Uberta decidono di far trascorrere ai rispettivi figli Odette e Derek ogni estate insieme nella speranza di farli innamorare ed unire così i loro regni: inizialmente i due non si sopportano, finché, rincontratisi da adulti, si innamorano. Quando Odette chiede a Derek se l'ama solo per la sua bellezza, però, lui non riesce a rispondere e quindi Odette manda a monte le nozze. Mentre la ragazza e re Guglielmo tornano a casa, Rothbart, un perfido stregone bandito dal regno di Guglielmo da quest'ultimo perché voleva il trono, attacca la carrozza su cui viaggiano trasformato in un enorme, mostruoso pipistrello. Derek accorre in soccorso dell'amata, ma arriva troppo tardi: re Guglielmo muore tra le sue braccia, dopo avergli detto che la figlia è stata rapita da un "grande animale" e che "non è ciò che sembra".

Rothbart porta Odette al proprio castello e la trasforma in un cigno. La principessa diventa umana solo quando i raggi della Luna toccano le sue piume, a patto che si trovi sul lago del castello, e ritorna in forma animale quando la luce del satellite lascia lo specchio d'acqua. Poiché l'incantesimo ha effetto ovunque Odette si trovi, la principessa non può scappare: gli unici modi per tornare libera sono sposare Rothbart, permettendogli così d'impossessarsi del regno, o ricevere un giuramento di amore eterno. Durante la prigionia, Odette fa amicizia con la testuggine Lorenzo Posapiano, detto Freccia perché è molto veloce in acqua, Jean-Bob, un ranocchio convinto di essere un principe, e la pulcinella di mare Puffin, mentre Derek indaga per scoprire l'identità del "grande animale", arrivando a dedurre che si tratti di un animale apparentemente innocuo in grado di mutare forma.

Nel frattempo, Odette, Freccia, Jean-Bob e Puffin recuperano dal castello di Rothbart una mappa per capire dove si trovano, raggiungere Derek e attirarlo al lago. Il principe segue Odette credendo che si tratti del "grande animale" e sta per ucciderla, quando la luce della Luna la trasforma e Derek scopre la verità. Il ragazzo invita Odette a raggiungerlo la sera seguente al suo castello, dove le dichiarerà amore eterno durante un grande ricevimento, ma Rothbart lo scopre, ricorda alla principessa che il giorno dopo è Luna nuova, trasforma la propria assistente Bridget in Odette e la fa partecipare al ricevimento. Credendo si tratti dell'amata, Derek dichiara amore eterno alla ragazza sbagliata, mentre Odette assiste impotente dalle finestre: colpita a morte dal falso giuramento, Odette torna al lago in fin di vita, mentre Rothbart interrompe la festa e rivela l'inganno. Sconvolto, Derek raggiunge Odette, tornata umana, al lago, dove affronta Rothbart, trasformato nel "grande animale", in un combattimento mortale nel quale Derek uccide il malvagio stregone scagliandogli una freccia nel petto.

L'incantesimo su Odette si spezza e i due innamorati si sposano, unendo i loro regni ed andando ad abitare nel castello sul lago.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Principessa Odette: La protagonista del film, è la figlia del Re Guglielmo. Viene trasformata in cigno da Rothbart, ma alla fine del film, tornata umana, sposerà il Principe Derek. Molto bella, alta, bionda, magra e dagli occhi azzurri dolci, è la tipica donzella in difficoltà, sebbene dimostri più abilità trasformata in cigno. Voleva sposare Derek già all'inizio ma egli non seppe dichiararsi con correttezza e la ferì. Col passare del tempo, capirà che Derek l'ama davvero per quello che lei è. Quando è un cigno impara a parlare anche con gli animali lacustri, cosa che farà anche da umana e la insegnerà a Derek.
  • Principe Derek: Il protagonista maschile del film, è il figlio della Regina Uberta. E' un ragazzo invidiabile: forte, velocissimo, atletico, alto, magro, bello, coraggioso, impavido, altruista, umile, intelligente, colto e con un'abilità fisica infallibile da non perdere mai in gare e allenamenti (riesce a battere pure le persone più muscolose di lui, preferendo alla violenza le agilità che il suo fisico sano gli permette di fare, salvandosi senza problemi da quella che per un altro sarebbe morte certa, e senza nemmeno sudare sotto gli abiti lussuosi).
  • Rothbart: È il principale antagonista del film. Era un nobile alla corte di re Guglielmo, ma, all'insaputa di tutti, praticava la magia nera ed era, di certo, uno stregone malvagio, crudele, avido, subdolo, ambizioso, intelligente, vendicativo, invidioso, egoista, arrogante e assetato di potere. Il suo scopo è impadronirsi del regno di Guglielmo. Fallito il colpo di Stato contro Guglielmo, rimane senza poteri, ma dopo 20 anni li riacquista, rapisce Odette adulta e uccide Guglielmo, prendendo per alcuni mesi il suo posto come re. Si sa trasformare nel Grande Animale, una specie di pipistrello enorme come un drago. Per certi aspetti è arrogante ed egoista, per altri è subdolo e nasconde la sua indole perfida, quando chiede a Odette di sposarlo.
  • Jean-Bob: È una rana che spera tanto di venire trasformata in un principe. È uno dei personaggi più comici della serie, per il suo accento francese.
  • Freccia: È una tartaruga buona, tranquilla e veloce come una freccia nel nuoto. Insieme a Jean-Bob assiste alla trasformazione di Odette e ne diventa amico.
  • Puffin: E' un pulcinella di mare. Insieme a Jean-Bob e Freccia completa il trio di amici animali lacustri. E' molto abile nel volo.
  • Lord Rogers: E' un nobile palatino, direttore dell'orchestra per le cerimonie di corte, da sempre innamorato della vedova regina Uberta.
  • Bromley: E' un amico d'infanzia del Principe Derek. Abbastanza invidioso del principe, che comunque ammira, è debole, corpulento e imbranato, oltre che insicuro di sé, per questo non riesce a essere abile come il principe. Imbroglia a volte nelle gare per poter vincere, ma vince sempre l'amico al suo posto. Viene anche catturato da Rothbart, ma sarà proprio lui a dare un vero aiuto a Derek nella battaglia finale, dimostrandosi valoroso.
  • Re Guglielmo: E' il padre vedovo della Principessa Odette, come re è molto amato e vuole che i suoi sudditi prosperino, per cui all'inizio voleva far sposare Odette a Derek per arricchire il popolo, unendo i due regni. Viene ucciso da Rothbart.
  • Regina Uberta: E' la Madre vedova del Principe Derek. Regina abbastanza arrogante ma pure saggia e comprensiva a volte.
  • Bridget: E' la strega luogotenente di Rothbart. Si riscatta alla fine del film, poiché innamorata del ciambellano.
  • Ciambellano: Basso di statura, porta notizie alla Regina Uberta.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Certo che si può (This is My Idea)
  2. Prova, prova, prova (Practice, Practice, Practice)
  3. La voce dell'amore (Far Longer Than Forever)
  4. Si va! (No Fear)
  5. Mr. Simpatia (No More Mr. Nice Guy)
  6. Sfilata di beltà (Princesses On Parade)

Una settima canzone, Eternity, cantata dalla band giapponese Dreams Come True, viene utilizzata come base dei titoli di coda. Far Longer Than Forever è stata nominata ai Golden Globe come migliore canzone originale nel 1994.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni Home video[modifica | modifica wikitesto]

L'incantesimo del lago è stato pubblicato in Italia in VHS nel dicembre 1995 su etichetta Columbia TriStar Home video.

Nel 2002 è stato riproposto in DVD da Sony Pictures, mentre nel 2005 è stato distribuito in un nuovo cofanetto a doppio disco insieme ai due sequel originali e al karaoke delle canzoni.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto sei sequel, quattro dei quali realizzati in CGI, diretti sempre da Richard Rich:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]