L'enigmatico signor Owen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'enigmatico signor Owen
Titolo originaleL'improbable M. Owen
AutoreGeorges Simenon
1ª ed. originale1938
1ª ed. italiana2014
GenereRacconto
SottogenereGiallo
Lingua originale francese
SerieRacconti con Maigret protagonista
Preceduto daIl notaio di Châteauneuf
Seguito daQuelli del Grand Café

L'enigmatico signor Owen (titolo originale in francese L'improbable M. Owen), è un racconto scritto dall'autore belga Georges Simenon, in cui compare protagonista la figura di Maigret.

È stato scritto a Les Tamaris, sull'isola Porquerolles, in Francia nell'inverno 1937-38.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La Croisette

Maigret, trascorre le sue vacanze in Costa Azzurra, nell'albergo di lusso Excelsior, sulla Croisette a Cannes. Il portiere del palazzo, Louis, è una vecchia conoscenza del commissario. Determinato a godersi il sole del Mediterraneo, Maigret dovrà comunque avviare un'indagine su richiesta di Mr. Louis; infatti in una stanza d'albergo occupata da un vecchio svedese sempre vestito di grigio, si è scoperto il cadavere un giovane annegato nella vasca da bagno.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

In francese è uscito la prima volta sul n° 12 [prima serie] di "Police-Film/Police-Roman", il 12 luglio 1938, poi in volume nell'edizione del 1944 della raccolta Les nouvelles enquêtes de Maigret[1], pubblicata da Gallimard.

In italiano, è uscito nella raccolta Minacce di morte e altri racconti, nella traduzione di Marina Di Leo presso Adelphi (parte della collana "gli Adelphi", al n° 454).

Film e televisione[modifica | modifica wikitesto]

Il racconto è stato adattato per la televisione come

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nono della seconda serie, comprendente 10 inchieste. La prima serie ne comprende 9.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L'enigmatico signor Owen, trad. di Marina De Leo, in Minacce di morte e altri racconti, Milano, Adelphi, 2014, pp. 11–49 ISBN 9788845928796

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]