L'elefante di Topolino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'elefante di Topolino
L'elefante di Topolino.png
Titolo originale
Titolo originaleMickey's Elephant
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1936
Durata8 min
Rapporto1,37:1
Generecommedia, animazione
RegiaDavid Hand, Hamilton Luske
ProduttoreWalt Disney
Casa di produzioneWalt Disney Productions
Distribuzione (Italia)ENIC
MusicheAlbert Hay Malotte
AnimatoriJohnny Cannon, Norman Ferguson, Nick George, Dick Huemer, Leonard Sebring, Frank Thomas
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

L'elefante di Topolino (Mickey's Elephant) è un film del 1936 diretto da David Hand e Hamilton Luske. È un cortometraggio d'animazione della serie Mickey Mouse, distribuito negli Stati Uniti dalla United Artists il 10 ottobre 1936.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il raja del fantomatico Ghaboon spedisce a Topolino l'elefantino Bobo come compagno di giochi per Pluto. Mentre Topolino costruisce una casetta per Bobo, Pluto incontra la proboscide dell'elefante attraverso una recinzione. Quando vede Bobo per intero non ne è entusiasta e se ne va, ma il giocoso elefante afferra la coda di Pluto e lo segue. La coscienza diabolica di Pluto gli fa notare che Topolino sta costruendo a Bobo una casa migliore della sua cuccia e che quindi lui sta per essere sostituito, così gli consiglia di soffiare del pepe rosso addosso a Bobo per farlo starnutire. L'elefantino inizia quindi a produrre dei potenti starnuti, mentre Pluto e la sua coscienza si mettono a ridere. Malgrado Topolino tenti di fermarlo (anche annodandogli la proboscide), Bobo continua a starnutire di qua e di là, fino a distruggere la casetta che Topolino gli stava costruendo e anche la cuccia di Pluto. Così il cane, dopo aver scacciato la propria coscienza, si rende conto che lo scherzo non è stato per lui un grande affare.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Il corto fu distribuito in Italia nel 1940 in lingua originale. L'unico doppiaggio italiano conosciuto è quello realizzato dalla Royfilm per la VHS numero 4 della serie VideoParade uscita nel febbraio 1993, utilizzato in tutte le successive occasioni. Non essendo stata registrata una colonna internazionale, la musica presente durante i dialoghi è alterata.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

VHS[modifica | modifica wikitesto]

America del Nord
  • Mickey Knows Best (1986)
Italia
  • VideoParade n. 4 (febbraio 1993)[2]
  • Topolino: un eroe... mille avventure (19 settembre 2000)[3]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Una volta restaurato, L'elefante di Topolino fu distribuito in DVD nel primo disco della raccolta Topolino star a colori, facente parte della collana Walt Disney Treasures e uscita in America del Nord il 4 dicembre 2001[4] e in Italia il 21 aprile 2004.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dave Smith, Disney A to Z: The Official Encyclopedia, 2ª ed., Disney Editions, 1998, p. 367, ISBN 0786863919.
  2. ^ Serie mensile per l'edicola.
  3. ^ Allegata a Topolino n. 2338.
  4. ^ (EN) David Willis, Mickey Mouse in Living Color DVD Review, su dvdizzy.com, p. 1. URL consultato il 29 luglio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]