L'attacco dei pomodori assassini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'attacco dei pomodori assassini
Titolo originale Attack of the Killer Tomatoes!
Paese di produzione USA
Anno 1978
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, commedia
Regia John De Bello
Sceneggiatura John De Bello, Costa Dillon, J. Stephen Peace e Rick Rockwell
Produttore John De Bello, J. Stephen Peace e Mark L. Rosen
Casa di produzione NAI Entertainment
Fotografia John K. Culley
Montaggio John De Bello
Effetti speciali Craig Berko, Robert Matzenauer
Musiche Gordon Goodwin, Paul Sundfor
Interpreti e personaggi

L'attacco dei pomodori assassini (Attack of the Killer Tomatoes!), conosciuto anche col titolo Pomodori assassini, è un film del 1978 diretto da John DeBello e interpretato da David Miller. Il film è una parodia degli horror statunitensi degli anni quaranta e cinquanta ed è stato il primo di una lunga serie di parodie horror e di film comici demenziali (wacky comedy) che invasero le videoteche negli anni ottanta.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il genere umano si trova improvvisamente attaccato da pomodori senzienti, decisi a conquistare il mondo. In seguito al fallimento di tutti i tentativi di debellare la minaccia da parte del governo statunitense, il detective Mason Dixon (David Miller) scoprirà che i pomodori non sopportano una canzone, dal titolo Amore in pubertà, in grado di indebolirli e metterli in fuga, e in virtù di ciò riuscirà a porre fine all'invasione.

Incidente dell'elicottero[modifica | modifica wikitesto]

Durante le riprese il pilota di un elicottero Hiller UH-12E, volando in prossimità del suolo, urtò di coda il terreno perdendo il controllo del velivolo e provocandone lo schianto e l'esplosione. Il pilota rimase fortunatamente illeso.[1] Ciononostante, soprattutto a causa del budget ristretto, il regista decise di non tagliare la scena.

Riferimenti culturali[modifica | modifica wikitesto]

Il film si ispira come detto a varie pellicole precedenti, tra cui Gli uccelli (1963) di Alfred Hitchcock, Lo squalo (1975) di Steven Spielberg e Superman (1978) di Richard Donner.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

La saga dei pomodori assassini è in seguito proseguita con tre sequel, gli ultimi due dei quali rimasti inediti in Italia:

Adattamenti e spin-off[modifica | modifica wikitesto]

  • Dal film venne sviluppata una omonima serie televisiva animata per ragazzi, basata sui personaggi e la trama del primo sequel.
  • Un romanzo per bambini del 1997, Attack of the Killer Potatoes, scritto da Peter Lerangis, fa il verso alla saga.
  • Due videogiochi sono stati sviluppati dalla saga, uno del 1986 per computer 8-bit, e uno del 1991 per Nintendo Entertainment System e Game Boy, basato sulla serie animata.
  • La casa editoriale Viper Comics ha pubblicato un adattamento a fumetti nel 2008.[2]
  • I epithesi tou gigantiaiou mousaka è la versione greca del film (The Attack of the Killer Moussaka) (1999).[3][4]

Ricezione critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film non è stato accolto bene dalla critica, ricevendo solo il 27% delle recensioni positive su Rotten Tomatoes.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Movie Crash from Attack of the Killer Tomatoes, July 11th, 1978, check-six.com. URL consultato l'11 aprile 2010.
  2. ^ Attack Of The Killer Tomatoes « Viper Comics
  3. ^ Xan Brooks e Catherine Shoard, Frightening Food on Film, in Guardian (London), Guardian News and Media Limited, 28 agosto 20099. URL consultato il 30 agosto 2009.
  4. ^ IMDb
  5. ^ Attack of the Killer Tomatoes Movie Reviews, Pictures - Rotten Tomatoes

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Wingrove, David. Science Fiction Film Source Book (Longman Group Limited, 1985)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema