L'amica geniale (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'amica geniale
AutoreElena Ferrante
1ª ed. originale2011
Genereromanzo
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneNapoli, anni cinquanta e sessanta
ProtagonistiElena Greco e Raffaella Cerullo
SerieL'amica geniale
Seguito daStoria del nuovo cognome

L'amica geniale è un romanzo italiano di Elena Ferrante, pubblicato nel 2011. È il primo volume della serie letteraria omonima, che proseguirà con altri tre romanzi: Storia del nuovo cognome (2012), Storia di chi fugge e di chi resta (2013), Storia della bambina perduta (2014).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo L'amica geniale è suddiviso in due parti, "Infanzia" e "Adolescenza", ed è dedicato alla storia di due bambine, Elena (Lenù) e Raffaella (Lila), di un quartiere della periferia di Napoli. Entrambe molto intelligenti, insofferenti delle rigide regole di comportamento del rione dove abitano, negli anni dell'infanzia si legano di un'amicizia stretta; con la fine della scuola elementare, però, le loro vite si separano, perché per ragioni economiche il padre di Lila, calzolaio, non può farle proseguire gli studi; il padre di Lenù, usciere comunale, riesce invece a permettere alla figlia di continuare alla media, poi al ginnasio. I percorsi delle due ragazzine continuano però ad intrecciarsi, la loro amicizia si fa via via più conflittuale e si trasforma ancor più quando intervengono le prime complicazioni sentimentali. L'ultima pagina narra il matrimonio di Lila con Stefano Carracci.

Il libro si apre con le poche pagine del prologo ("Cancellare le tracce"), che con forte prolessi narrativa presenta un adulto, figlio di Lila, che chiede invano aiuto a Lenù per ritrovare la madre, improvvisamente scomparsa senza lasciare traccia.

La narrazione è condotta in prima persona da Elena; attraverso il suo sguardo si scopre una folla di personaggi, una quantità di ambienti e di usanze, di una Napoli che dalle difficoltà del dopoguerra si apre progressivamente a un modesto benessere, incoraggiato o minacciato dalla presenza della malavita.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Elena Greco (detta Lenù o Lenuccia), svolge la funzione di narratore ed è la protagonista del romanzo. Primogenita della famiglia Greco, ha tre fratelli: Peppe, Gianni, Elisa. Sin da piccola mostra una grande bravura a scuola, ma rimane sempre un passo dietro a Lila. Sarà l'unica delle due a proseguire gli studi oltre la quinta elementare ed è per questo definita da Lila la sua "amica geniale".
  • Raffaella Cerullo (detta Lina da tutti, Lila solamente da Elena), co-protagonista, la sua sparizione in tarda età è il motivo che spinge Elena a raccontare la sua storia. Ha un cervello brillante e un'intelligenza che appare a tutti "fuori dal comune". Sa essere affascinante, ma è anche definita sin dalle prime pagine come una bambina "cattiva". La sua famiglia non le permetterà di proseguire gli studi. Sposa all'età di sedici anni Stefano Carracci.
  • Stefano Carracci, è il figlio di Don Achille e Maria Carracci, fratello di Pinuccia e Alfonso. Sposa Lila riuscendo ad avere la meglio su Marcello Solara, che tenta invano di corteggiarla.
  • Don Achille, personalità importante all'interno del rione, immaginato dalle due protagoniste bambine come un "orco cattivo", è temuto da tutti in quanto malavitoso. Muore assassinato.
  • Pasquale e Carmela Peluso, figli di Alfredo Peluso (arrestato per l'omicidio di Don Achille), amici di Elena e Lila. Pasquale ha forti convinzioni comuniste.
  • Melina, la "vedova pazza", perde definitivamente il senno dopo essere stata abbandonata da Donato Sarratore, un uomo sposato con cui aveva intrattenuto una relazione segreta. Madre di Antonio e Ada.
  • Antonio Cappuccio, fa parte del gruppo di amici di Elena e Lila. Si fidanza con Elena durante l'adolescenza.
  • Giovanni "Nino" Sarratore, figlio di Donato Sarratore, lascia il rione a causa della scappatella del padre con Melina. Fin da piccola Elena è infatuata di lui.
  • I Solara, Marcello e Michele, sono figli del proprietario del bar-pasticceria del rione. Dopo la morte di Don Achille la famiglia Solara prende le redini di tutti gli affari loschi all'interno del rione.
  • La Oliviero, la maestra elementare di Lila e Elena, fa pressione sulla famiglia Greco e, senza successo, sulla famiglia Cerullo per far continuare gli studi alle sue alunne più

Adattamento televisivo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 la televisione statunitense HBO annunciò la produzione di una serie in otto puntate[1] basate sul romanzo della Ferrante[2]. Si tratta di una serie prodotta con Rai Fiction, TIMvision, Wildside e Fandango, girata in Italia e recitata principalmente in napoletano, intitolata proprio L'amica geniale, come il primo romanzo della tetralogia letteraria. Negli Stati Uniti d'America (dove il titolo è My Brilliant Friend) la trasmissione è iniziata il 18 novembre 2018, mentre in Italia è stata trasmessa da Rai 1 e TIMvision dal 27 novembre al 18 dicembre. La regia è di Saverio Costanzo; i due personaggi principali sono interpretati da Elisa Del Genio (Elena) e Ludovica Nasti (Lila) bambine e Margherita Mazzucco (Elena) e Gaia Girace (Lila) adolescenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) My Brillant Friend, su hbo.com.
    «My Brilliant Friend tells the story of Elena Greco, a now-elderly woman who discovers the most important friend in her life, Raffaella “Lila” Cerullo».
  2. ^ (EN) John Koblin, Elena Ferrante Series Coming to HBO, su nytimes.com, 30 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN313294935 · GND (DE1113212020
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura