L'amante del torero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'amante del torero
Bullfighter and the lady 02.png
Titolo originale Bullfighter and the Lady
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1951
Durata 87 minuti
Dati tecnici B/N
rapporto: 1,37:1
Genere drammatico, sentimentale
Regia Budd Boetticher
Andy McLaglen (Andrew V. McLaglen) (assistente)
Soggetto Budd Boetticher, Ray Nazarro
Sceneggiatura James Edward Grant
Produttore John Wayne
Budd Boetticher (associato)
Casa di produzione John Wayne Productions, Republic Pictures
Distribuzione (Italia) Republic Pictures of Italy[1]
Fotografia Jack Draper
Montaggio Richard L. Van Enger
Effetti speciali Howard Lydecker, Theodore Lydecker
Musiche Victor Young
Scenografia Alfred Ybarra
Relegado Actores, Leonardo H. Castro, Alfred Ybarra (arredamenti)
Costumi Adele Palmer
Trucco Web Overlander
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'amante del torero (Bullfighter and the Lady) è un film del 1951 diretto da Budd Boetticher. Storia romantica ambientata nell'ambiente delle arene messicane, ha come interpreti principali maschili Robert Stack e Gilbert Roland, mentre il ruolo femminile di Anita de la Vega venne affidato a Joy Page. Tra gli altri interpreti, anche Katy Jurado che, con questo film, fece il suo debutto nel cinema statunitense.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne girato, montato e sonorizzato parte a Città del Messico, parte negli studios di Churubusco con il titolo di lavorazione Torero and Death in the Sands. Il soggetto, scritto dallo stesso regista insieme a Ray Nazarro, si rifà alla personale esperienza di apprendista torero di Boetticher che, stando a un articolo apparso sul Los Angeles Daily News, voleva con questo film far capire meglio al pubblico del suo paese l'arte della tauromachia. Al film presero parte alcuni veri toreri e Boetticher affidò il ruolo di co-protagonista all'attore Gilbert Roland, figlio di un matador, il grande Paquilo[2].

Bullfighter and the lady.png

Durante le riprese, girando una sequenza della corrida, uno stuntman fu ucciso dal toro e un altro rimase ferito[2].

Luoghi delle riprese[modifica | modifica wikitesto]

Girato in Messico, tra cui nei piccoli paesi di Xayai e Zacatapec, a Città del Messico, e nello stato del Querétaro. Le riprese negli studi di Churubusco durarono dal 29 maggio al 15 luglio 1950[2].

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Per la colonna sonora, Victor Young usò motivi messicani, tra cui Luto en el alma, parole e musica di Claudio Estrada, e La Virgen de la Macarena, di B. B. Monterde e A. O. Caler, la melodia che viene eseguita per tradizione nell'arena e che qui accompagna i titoli di testa del film[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Republic Pictures, il film fu presentato a New York il 26 aprile 1951 per poi uscire nelle sale degli Stati Uniti il 15 maggio. A Città del Messico, il film fu proiettato in prima il 7 giugno 1951 con il titolo Tarde de Toros[2].

Con questo film, Boetticher e Nazarro ottennero nel 1952 la candidatura all'Oscar per il miglior soggetto[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema