L'Italia Scacchistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'Italia Scacchistica
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàmensile
Genereperiodico di scacchi
Formato15,5 x 21 cm
FondatoreStefano Rosselli del Turco
Fondazione1911
Chiusuraagosto 2012
SedeMilano (fino al 2011)
Verona (gennaio-agosto 2012)
EditoreEdizioni L'Italia Scacchistica (fino al 2011)
Edizioni Ediscere (fino ad agosto 2012)
DirettoreValerio Luciani (da gennaio ad agosto 2012)
ISSN0021-2849 (WC · ACNP)
Sito web
 

L'Italia Scacchistica è stata una rivista di scacchi italiana, pubblicata dal gennaio 1911 all'agosto 2012.

Fino al dicembre 1970 è stata l'organo ufficiale della Federazione Scacchistica Italiana.

Eventi storici[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondata nel 1911 da Stefano Rosselli del Turco, che la diresse fino al dicembre 1943, ad eccezione del periodo 1916-1923 in cui fu direttore Alberto Batori. Nei due anni successivi la rivista cessò le pubblicazioni a causa del periodo bellico, poi nel gennaio del 1946 riprese le pubblicazioni sotto la direzione di Giovanni Ferrantes, che la mantenne fino al dicembre 1992. Dal gennaio 1993 al dicembre 2011 ne fu direttore il Maestro milanese Adolivio Capece.

In gennaio 2012 la rivista fu rilevata dalle Edizioni Ediscere di Verona, con direttore il Maestro FIDE veronese Valerio Luciani. Cessò le pubblicazioni con il fascicolo n. 1.234 di luglio/agosto 2012. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anno 1912, come eravamo (Maggio 2017)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ampio articolo storico di Adolivio Capece, pubblicato su Scacchierando del 13-11-2010 in occasione del centenario della fondazione.