L'Argent (film 1983)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'Argent
LArgent.png
Una scena del film
Titolo originaleL'Argent
Lingua originaleFrancese, latino
Paese di produzioneFrancia, Svizzera
Anno1983
Durata85 min
Generedrammatico
RegiaRobert Bresson
SoggettoLev Tolstoj (racconto), Robert Bresson
SceneggiaturaRobert Bresson
ProduttoreJean-Marc Henchoz, Daniel Toscan du Plantier
FotografiaPasqualino De Santis, Emmanuel Machuel
MontaggioJean-François Naudon
MusicheJohann Sebastian Bach
ScenografiaPierre Guffroy
CostumiMonique Dury
Interpreti e personaggi
  • Christian Patey: Yvon Targe
  • Vincent Risterucci: Lucien
  • Caroline Lang: Elise

L'Argent è un film del 1983 di Robert Bresson. È il suo ultimo film, ed è ispirato al racconto Denaro falso di Tolstoj. Nello stesso anno ha partecipato al Festival di Cannes vincendo il Grand Prix du cinéma de création.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un ragazzo di famiglia borghese chiede al padre un anticipo della paghetta. Non ottenendola tenta di vendere il suo orologio a un amico, che invece gli regala una banconota da 500 franchi falsa. I due la usano per comprare una cornice di poco prezzo. Scoperto l'inganno il proprietario del negozio decide di rifilare la banconota falsa a qualcuno, assieme ad altre due che aveva accettato qualche giorno prima. Il malcapitato è Yvon Targe, un operaio che fa un lavoro nel negozio. Non accorgendosi della truffa tenta di usare le banconote per pagare il pranzo, e viene denunciato. Si reca con la polizia nel negozio di fotografia, ma il proprietario e il commesso, Lucien, negano di averlo mai visto. Yvon viene redarguito dal giudice. Avendo bisogno di soldi, partecipa come palo a una rapina. Viene arrestato e condannato a tre anni di prigione, e il suo datore di lavoro lo licenzia. Mentre è in carcere la figlia muore e la moglie lo lascia. Yvon tenta il suicidio, ma fallisce. Intanto Lucien si fa licenziare e svuota la cassaforte del negozio, e compie altri furti. Si fa imprigionare volontariamente per tentare di far evadere Yvon, che non accetta. Uscito di prigione Yvon uccide due albergatori e li deruba. Poi viene ospitato da una famiglia di campagna. Dopo qualche tempo li uccide a colpi di accetta, si reca in città e si consegna alla polizia.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema