L'Aquila Calcio 1927 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: L'Aquila Calcio 1927.

L'Aquila Calcio 1927
Laquilacalcio1213.jpg
Stagione 2012-2013
AllenatoreItalia Archimede Graziani (fino al 23 ottobre 2012)
Italia Maurizio Ianni (fino al 9 aprile 2013)
Italia Giovanni Pagliari
PresidenteItalia Corrado Chiodi
Lega Pro Seconda Divisione
Play-offVincitore (promossa in Lega Pro Prima Divisione)
Coppa Italia Lega ProPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Improta (34)
Totale: Improta (40)
Miglior marcatoreCampionato: Improta (11)
Totale: Improta (15)
Maggior numero di spettatori5.000 vs. Teramo
(16 giugno 2013)
Minor numero di spettatori600 vs. Arzanese
(30 settembre 2012)
Media spettatori897

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la società sportiva L'Aquila Calcio 1927 nelle competizioni ufficiali della stagione 2012-2013.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Per L'Aquila Calcio 1927, la stagione 2012-2013 è stata la 3ª in Lega Pro Seconda Divisione (la 9ª considerando la continuità tra la Serie C2 e la Seconda Divisione) e la 28ª complessiva nel quarto livello del campionato di calcio italiano. Il club, inoltre, ha partecipato per la 13ª volta alla Coppa Italia Lega Pro.

Si tratta della prima stagione di presidenza di Corrado Chiodi, mentre l'ex patron Elio Gizzi riveste il ruolo di amministratore unico della società[1].

La squadra, affidata al nuovo tecnico Archimede Graziani, affronta il ritiro estivo ad Amandola (FM) prima di debuttare in Coppa Italia a Foligno contro la squadra locale il 19 agosto 2012, imponendosi sugli umbri con un netto 4-1[2]. Il 12 settembre 2012, battendo in casa il Teramo per 3-1, L'Aquila vince il proprio girone di Coppa Italia e si qualifica alla fase a eliminazione diretta; il 3 ottobre viene sconfitta dal Perugia ai supplementari ed è costretta a salutare la competizione[3].

Un'immagine di Salernitana-L'Aquila, prima giornata di campionato.

Il debutto in campionato avviene invece il 2 settembre 2012 a Salerno contro la Salernitana, partita vinta dai rossoblù 3-2 in rimonta. Dopo la vittoria all'esordio, tuttavia, la formazione abruzzese entra in un periodo di crisi e, dopo aver perso con Pontedera e Aprilia, si fa raggiungere allo scadere nella gara casalinga con il Fondi, totalizzando dunque la miseria di 1 punto in 3 partite. Il convincente ritorno alla vittoria alla 5ª giornata (3-1 all'Arzanese[4]), bissato la settimana seguente dal successo in trasferta contro l'HinterReggio[5], mette un freno alla crisi dei rossoblù e sembra cancellare temporaneamente i dubbi che aleggiavano sul nome dell'allenatore[6].

Dopo due pareggi, in casa contro il Foligno e in trasferta sul campo del Campobasso (due formazioni della parte bassa della classifica), la società decide di esonerare Archimede Graziani richiamando in panchina Maurizio Ianni, ex calciatore rossoblù già subentrato a stagione in corso nel 2010-2011 ed esonerato un anno più tardi[7]. Il cambio, tuttavia, non dà immediatamente i risultati sperati; L'Aquila viene fermata sul pari anche dal Martina e finisce a 10 punti dal secondo posto, l'ultimo piazzamento utile per la promozione diretta[8]. I rossoblù si riscattano nei turni successivi con due vittorie consecutive in trasferta, la prima sul campo del Borgo a Buggiano e la seconda nel derby con il Chieti, inframezzate dall'ennesimo pareggio ottenuto tra le mura amiche (1-1 con il Melfi).

Alla 13ª giornata, battendo l'Aversa Normanna per 4-1, L'Aquila torna a vincere in casa a distanza di quasi due mesi dall'ultima volta e torna a insediarsi in piena zona play-off, a 4 punti dalla coppia di testa Aprilia-Pontedera[9]. Il successo viene bissato la settimana successiva in trasferta a Gavorrano. Il 10 dicembre 2012 il derby casalingo con il Teramo, previsto in posticipo notturno con diretta su Rai Sport, viene sospeso per neve nel corso della prima frazione di gioco[10] e rinviato al febbraio 2013.

Il Fattori in festa al fischio finale di L'Aquila-Teramo, finale dei play-off.
La squadra e i tifosi festeggiano la promozione in Prima Divisione.

La fine del girone d'andata non è esaltante per i rossoblù: dopo 11 risultati utili consecutivi, L'Aquila viene sconfitta a Poggibonsi e, una settimana più tardi, è fermata sullo 0-0 in casa dal Vigor Lamezia chiudendo così la prima parte del torneo in 4ª posizione, a 10 punti dalla capolista Salernitana (seppur con una partita da recuperare)[11]. Deludente è anche l'avvio del 2013 che si apre con una sconfitta casalinga, la quarta in stagione, proprio contro la formazione granata[12].

Dopo un pareggio in trasferta a Pontedera, L'Aquila torna alla vittoria superando prima l'Aprilia in casa[13], nello scontro diretto per i play-off, quindi il Fondi[14] e l'Arzanese in trasferta[15], rilanciandosi così in classifica. Il 9 febbraio, nel recupero della gara con il Teramo, i rossoblù centrano la loro 4ª vittoria consecutiva[16]. Alla striscia positiva segue, inevitabilmente, un periodo negativo segnato da tre pareggi con HinterReggio, Martina e Borgo a Buggiano, inframezzati dalla vittoria a Foligno[17] e da una clamorosa sconfitta interna con il Campobasso[18], e una ulteriore debàcle (questa volta in trasferta, all'ultimo minuto) con il Melfi[19].

Dopo la seconda sconfitta consecutiva in un nervoso derby casalingo contro il Chieti[20] e l'inevitabile ricaduta in classifica, la dirigenza decide per il secondo cambio dell'allenatore, sostituendo Maurizio Ianni con il tecnico marchigiano Giovanni Pagliari[21]. Sotto la nuova guida, i rossoblù capitanati da Marco Pomante (divenuto capitano al posto di Imperio Carcione[22]) centrano due vittorie consecutive con Aversa Normanna e Gavorrano, prima di cadere in trasferta a Teramo[23]. Gli ultimi due pareggi con Poggibonsi e Vigor Lamezia garantiscono all'Aquila il quinto piazzamento finale in graduatoria e l'ingresso ai play-off[24], obiettivo minimo di inizio stagione.

Dopo aver deluso le aspettative per buona parte del torneo, L'Aquila si riscatta negli spareggi promozione superando dapprima il Chieti in semifinale (vittoria 2-0 in casa e sconfitta ininfluente allo stadio Guido Angelini per 1-0), quindi il Teramo in finale (due successi, 0-1 allo stadio di Piano d'Accio e 2-1 in casa); la gara di ritorno, giocata il 16 giugno dinanzi a 5.000 spettatori tra cui alcune vecchie glorie rossoblù come Gianni Boccia, Alessandro Cagnale, Francesco D'Angelosante, Massimo De Amicis, Marco Di Chio, Davide Di Nicola, Massimiliano Marcosanti e Alessandro Tatomir[25], vale la prima promozione in Lega Pro Prima Divisione degli abruzzesi (la seconda considerando la continuità con la Serie C1) e il ritorno nel terzo livello del campionato italiano dopo 9 anni di assenza[26].

Il 21 giugno 2013 la squadra e i tifosi festeggiano in piazza del Duomo l'avvenuta promozione.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2012-2013 è Macron, mentre lo sponsor ufficiale è Giemme[27]. Gli sponsor premium sono invece la F.lli Gizzi Costruzioni, F.lli Chiodi Costruzioni, Costruzioni Iannini e Mancini Impresa.

Le maglie da gioco sono tre: la tenuta per gli incontri casalinghi è caratterizzata dalla tradizionale casacca a strisce verticali rosse e blu con pantaloncini e calzettoni blu, la tenuta da trasferta si presenta con la maglia bianca a inserti rossi e blu con pantaloncini e calzettoni blu, mentre la novità della stagione è rappresentata da una terza maglia completamente nera con inserti verdi sui fianchi in omaggio ai colori civici e all'altra importante realtà sportiva della città, L'Aquila Rugby 1936. La presentazione delle maglie è avvenuta il 1º settembre 2012 presso il ridotto del Teatro comunale[28].

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza Divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Corrado Chiodi
  • Vice presidente: Massimo Mancini
  • Amministratore: Elio Gizzi
  • Direttore generale: Fabio Guido Aureli

Area organizzativa

  • Responsabile area organizzativa: Giancarlo Di Crescenzo
  • Team manager: Angelo Piccoli

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Antonio Barrucci, Rodolfo Fanini

Area tecnica

  • Responsabile area tecnica: Ercole Di Nicola
  • Allenatore: Giovanni Pagliari[29]
  • Allenatore in seconda: Giovanni Migliorelli
  • Preparatore atletico: Vincenzo Milazzo
  • Preparatore dei portieri: Marco Onesti

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Francesco Leuci [30]
Italia P Nicola Modesti [31]
Italia P Andrea Testa
Italia P Andrea Tomarelli [31]
Italia D Michele Aprile [30]
Italia D Maurizio Balestra
Italia D Stefano Blaiotta [31]
Italia D Alessio Cannoni [30]
Italia D Matteo D'Amico [31]
Italia D Daniele Gizzi
Italia D Gianmarco Ingrosso
Italia D Gianluca Leone [31]
Italia D Giacomo Ligorio
Italia D Tiziano Mucciante
Italia D Antonio Notaro
Italia D Andrea Petta
Italia D Marco Pomante (capitano)[32]
N. Ruolo Giocatore
Italia D Francesco Rapisarda
Italia C Francesco Agnello
Italia C Imperio Carcione [33]
Italia C Andrea D'Amico [30]
Italia C Edoardo Dall'Armi
Italia C Gaetano Iannini
Italia C Fabio Marcotullio
Italia C Michele Menicozzo
Italia A Thomas Albanese
Italia A Nicola Ciotola
Italia A Roberto Colussi
Italia A Umberto Improta
Italia A Saveriano Infantino
Italia A Giammarco Piccioni [31]
Italia A Francesco Ripa [30]
Italia A Vittorio Tateo Triarico
La formazione del ritorno della finale play-off contro il Teramo.
Testa
Pomante
Ingrosso
Ligorio
Rapisarda
Carcione
Menicozzo
Iannini
Improta
Infantino

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto alla stagione precedente, la rosa rossoblù viene rivoluzionata soprattutto per quanto riguarda la difesa e l'attacco. Il colpo dell'estate è quello dell'attaccante Nicola Ciotola, acquistato dal Verona[34]; il fantasista campano viene affiancato ai confermati Roberto Colussi e Umberto Improta, e agli altri nuovi arrivi (Thomas Albanese, Saveriano Infantino e Vittorio Triarico) mentre lasciano L'Aquila Marco Capparella e Giuseppe Giglio. A centrocampo, la collaudata coppia formata da Francesco Agnello e Imperio Carcione viene abbinata al regista basso Gaetano Iannini, proveniente dal Casale e al mediano Michele Menicozzo, già compagno di Infantino al Barletta. Per la difesa spiccano i nuovi nomi di Gianmarco Ingrosso, Giacomo Ligorio, Tiziano Mucciante, Marco Pomante e Francesco Rapisarda. Tra i pali vengono confermati sia Nicola Modesti che Andrea Testa.

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Maurizio Balestra Centobuchi definitivo
D Matteo D'Amico Pescara prestito
D Daniele Gizzi Siena prestito
D Gianmarco Ingrosso Lecce definitivo
D Giacomo Ligorio Lecce comproprietà
D Tiziano Mucciante Fidelis Andria definitivo
D Andrea Petta - svincolato
D Marco Pomante Nocerina definitivo
D Francesco Rapisarda Cosenza definitivo
C Edoardo Dall'Armi Boville Ernica definitivo
C Gaetano Iannini Casale definitivo
C Michele Menicozzo - svincolato
A Thomas Albanese - svincolato
A Nicola Ciotola Verona definitivo
A Severiano Infantino - svincolato
A Gianmarco Piccioni Lanciano fine prestito
A Vittorio Tateo Triarico Lecce prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Eugenio Calvarese Pescara fine prestito
D Flavio Rocco Coduti - svincolato
D Mirko Garaffoni Vigor Trani ?
D Stefano Prizio Monza fine prestito
D Mirco Ruggiero Matera ?
D David Simoncini Pisa fine prestito
C Luca Battistelli Ascoli fine prestito
C Nicola Campinoti Siena fine prestito
C Edoardo Catinali - ritirato
C Emanuele Donadio San Nicolò ?
C Pasquale Fontana Sora ?
C Federico Meacci Bellaria Igea Marina ?
C Lorenzo Perfetti Castelfranco ?
C Walter Piccioni - svincolato
C Michele Pietrella - svincolato
A Marco Capparella - svincolato
A Simone Nicola Cavaliere Recanatese ?
A Evangelista Cunzi Ischia ?
A Giuseppe Giglio Foggia ?
A Raffaele Pianese Ischia ?

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tre anni all'Aquila, il portiere Nicola Modesti va al Martina nell'ambito di uno scambio che porta in rossoblù Francesco Leuci[35]; insieme a Modesti, viene ceduto anche il terzo portiere Andrea Tomarelli. In difesa, dopo l'addio di Stefano Blaiotta, Matteo D'Amico e Gianluca Leone, arrivano Michele Aprile e Alessio Cannoni[35]. In attacco vengono acquistati Francesco Ripa[36], attaccante proveniente dalla Nocerina, e l'ala Andrea D'Amico, ex-capitano del Milazzo.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Francesco Leuci Martina definitivo[37]
D Michele Aprile - svincolato[37]
D Alessio Cannoni Siena prestito[37]
C Andrea D'Amico Milazzo definitivo[38]
A Francesco Ripa Nocerina definitivo[39]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Nicola Modesti Martina definitivo[37]
P Andrea Tomarelli Mezzocorona ?
D Stefano Blaiotta - rescissione[40]
D Matteo D'Amico Bellaria Igea Marina ?
D Gianluca Leone - rescissione[40]
A Giammarco Piccioni - rescissione[40]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Lega Pro Seconda Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lega Pro Seconda Divisione 2012-2013.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
2 settembre 2012, ore 15:00 UTC+2
1ª giornata
Salernitana2 – 3
referto
L'AquilaStadio Arechi (6.172[41] spett.)
Arbitro:  Daniele Martinelli (Roma)

L'Aquila
9 settembre 2012, ore 15:00 UTC+2
2ª giornata
L'Aquila1 – 2
referto
PontederaStadio Tommaso Fattori (1.300[41] spett.)
Arbitro:  Pasquale Cangiano (Napoli)

Aprilia
16 settembre 2012, ore 15:00 UTC+2
3ª giornata
Aprilia3 – 0
referto
L'AquilaStadio Quinto Ricci (700[41] spett.)
Arbitro:  Vincenzo Ripa (Nocera Inferiore)

L'Aquila
23 settembre 2012, ore 15:00 UTC+2
4ª giornata
L'Aquila1 – 1
referto
FondiStadio Tommaso Fattori (700[41] spett.)
Arbitro:  Raffaele Losito (Pesaro)

L'Aquila
30 settembre 2012, ore 15:00 UTC+2
5ª giornata
L'Aquila3 – 1
referto
ArzaneseStadio Tommaso Fattori (600[41] spett.)
Arbitro:  Domenico Rocca (Vibo Valentia)

Reggio Calabria
8 ottobre 2012, ore 15:00 UTC+2
6ª giornata[42]
HinterReggio2 – 4
referto
L'AquilaStadio Oreste Granillo (400[41] spett.)
Arbitro:  Marco Serra (Torino)

L'Aquila
14 ottobre 2012, ore 15:00 UTC+2
7ª giornata
L'Aquila1 – 1
referto
FolignoStadio Tommaso Fattori (900[41] spett.)
Arbitro:  Lorenzo Ferrari (Venezia)

Campobasso
21 ottobre 2012, ore 15:00 UTC+2
8ª giornata
Campobasso0 – 0
referto
L'AquilaStadio Nuovo Romagnoli (600[41] spett.)
Arbitro:  Livio Marinelli (Tivoli)

L'Aquila
28 ottobre 2012, ore 14:30 UTC+1
9ª giornata
L'Aquila1 – 1
referto
MartinaStadio Tommaso Fattori (700[41] spett.)
Arbitro:  Enrico Lazzeri (Arezzo)

Lucca
4 novembre 2012, ore 14:30 UTC+1
10ª giornata
Borgo a Buggiano3 – 5
referto
L'AquilaStadio Porta Elisa (150[41] spett.)
Arbitro:  Luigi Rossi (Rovigo)

L'Aquila
11 novembre 2012, ore 14:30 UTC+1
11ª giornata
L'Aquila1 – 1
referto
MelfiStadio Tommaso Fattori (650[41] spett.)
Arbitro:  Silvia Spinelli (Terni)

Chieti
18 novembre 2012, ore 14:30 UTC+1
12ª giornata
Chieti0 – 1
referto
L'AquilaStadio Guido Angelini (1.000[41] spett.)
Arbitro:  Manuele Verdenelli (Foligno)

L'Aquila
25 novembre 2012, ore 14:30 UTC+1
13ª giornata
L'Aquila4 – 1
referto
Aversa NormannaStadio Tommaso Fattori (700[41] spett.)
Arbitro:  Antonio Eros Lacagnina (Caltanissetta)

Gavorrano
2 dicembre 2012, ore 14:30 UTC+1
14ª giornata
Gavorrano0 – 2
referto
L'AquilaStadio Romeo Malservisi (200[41] spett.)
Arbitro:  Valerio Colarossi (Roma)

L'Aquila
9 febbraio 2013, ore 14:30 UTC+1
15ª giornata[43]
L'Aquila1 – 0
referto
TeramoStadio Tommaso Fattori (1.200[41] spett.)
Arbitro:  Riccardo Ros (Pordenone)

Gavorrano
16 dicembre 2012, ore 14:30 UTC+1
16ª giornata
Poggibonsi2 – 0
referto
L'AquilaStadio Stefano Lotti (400[41] spett.)
Arbitro:  Piero Ceccato (Bassano del Grappa)

L'Aquila
23 dicembre 2012, ore 14:00 UTC+1
17ª giornata
L'Aquila0 – 0
referto
Vigor LameziaStadio Tommaso Fattori (800[41] spett.)
Arbitro:  Carmine Di Ruberto (Nocera Inferiore)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

L'Aquila
6 gennaio 2013, ore 14:30 UTC+1
18ª giornata
L'Aquila0 – 2
referto
SalernitanaStadio Tommaso Fattori (1.800[41] spett.)
Arbitro:  Gaetano Intagliata (Siracusa)

Pontedera
13 gennaio 2013, ore 14:30 UTC+1
19ª giornata
Pontedera1 – 1
referto
L'AquilaStadio Ettore Mannucci (250[41] spett.)
Arbitro:  Riccardo Baldicchi (Città di Castello)

L'Aquila
20 gennaio 2013, ore 14:30 UTC+1
20ª giornata
L'Aquila1 – 0
referto
ApriliaStadio Tommaso Fattori (700[41] spett.)
Arbitro:  Antonio Rapuano (Rimini)

Fondi
27 gennaio 2013, ore 14:30 UTC+1
21ª giornata
Fondi1 – 3
referto
L'AquilaStadio Domenico Purificato (150[41] spett.)
Arbitro:  Daniele Bindoni (Venezia)

Mugnano di Napoli
3 febbraio 2013, ore 14:30 UTC+1
22ª giornata
Arzanese0 – 1
referto
L'AquilaStadio Alberto Vallefuoco (300[41] spett.)
Arbitro:  Andrea Morreale (Roma)

L'Aquila
17 febbraio 2013, ore 14:30 UTC+1
23ª giornata
L'Aquila1 – 1
referto
HinterReggioStadio Tommaso Fattori (900[41] spett.)
Arbitro:  Pasquale Cangiano (Napoli)

Foligno
24 febbraio 2013, ore 14:30 UTC+1
24ª giornata
Foligno0 – 2
referto
L'AquilaStadio Enzo Blasone (500[41] spett.)
Arbitro:  Luigi Rossi (Rovigo)

L'Aquila
3 marzo 2013, ore 14:30 UTC+1
25ª giornata
L'Aquila0 – 1
referto
CampobassoStadio Tommaso Fattori (850[41] spett.)
Arbitro:  Luca Albertini (Ascoli Piceno)

Martina Franca
10 marzo 2013, ore 14:30 UTC+1
26ª giornata
Martina0 – 0
referto
L'AquilaStadio Giuseppe Domenico Tursi (1.600[41] spett.)
Arbitro:  Carmine Pierro (Nola)

L'Aquila
17 marzo 2013, ore 14:30 UTC+1
27ª giornata
L'Aquila0 – 0
referto
Borgo a BuggianoStadio Tommaso Fattori (650[41] spett.)
Arbitro:  Dario Melidoni (Frattamaggiore)

Melfi
24 marzo 2013, ore 14:30 UTC+1
28ª giornata
Melfi2 – 1
referto
L'AquilaStadio Arturo Valerio (300[41] spett.)
Arbitro:  Antonio Rapuano (Rimini)

L'Aquila
7 aprile 2013, ore 15:00 UTC+2
29ª giornata
L'Aquila1 – 2
referto
ChietiStadio Tommaso Fattori (1200[41] spett.)
Arbitro:  Simone Aversano (Treviso)

Aversa
14 aprile 2013, ore 15:00 UTC+2
30ª giornata
Aversa Normanna1 – 2
referto
L'AquilaStadio Augusto Bisceglia (200[41] spett.)
Arbitro:  Roberto Rizzo (Siena)

L'Aquila
21 aprile 2013, ore 15:00 UTC+2
31ª giornata
L'Aquila1 – 0
referto
GavorranoStadio Tommaso Fattori (800[41] spett.)
Arbitro:  Fabio Piscopo (Imperia)

Teramo
28 aprile 2013, ore 15:00 UTC+2
32ª giornata
Teramo2 – 0
referto
L'AquilaStadio di Piano d'Accio (1.000[41] spett.)
Arbitro:  Cristian Brasi (Seregno)

L'Aquila
5 maggio 2013, ore 15:00 UTC+2
33ª giornata
L'Aquila0 – 0
referto
PoggibonsiStadio Tommaso Fattori (800[41] spett.)
Arbitro:  Luigi Rossi (Rovigo)

Lamezia
12 maggio 2013, ore 15:00 UTC+2
34ª giornata
Vigor Lamezia0 – 0
referto
L'AquilaStadio Guido D'Ippolito (1.200[41] spett.)
Arbitro:  Gianluca Benassi (Bologna)

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

L'Aquila
26 maggio 2013, ore 16:00 UTC+2
Semifinale (andata)
L'Aquila2 – 0
referto
ChietiStadio Tommaso Fattori (2.500[41] spett.)
Arbitro:  Daniele Minelli (Varese)

Chieti
2 giugno 2013, ore 16:00 UTC+2
Semifinale (ritorno)
Chieti1 – 0
referto
L'AquilaStadio Guido Angelini (1.949[41] spett.)
Arbitro:  Davide Ghersini (Genova)

Teramo
9 giugno 2013, ore 16:00 UTC+2
Finale (andata)
Teramo0 – 1
referto
L'AquilaStadio di Piano d'Accio (4.773[41] spett.)
Arbitro:  Ivano Pezzuto (Lecce)

L'Aquila
16 giugno 2013, ore 16:00 UTC+2
Finale (ritorno)
L'Aquila2 – 1
referto
TeramoStadio Tommaso Fattori (5.000 spett.)
Arbitro:  Gianluca Aureliano (Bologna)

Coppa Italia Lega Pro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Lega Pro 2012-2013.

Fase eliminatoria a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Foligno
19 agosto 2012, ore 20:30 UTC+2
1ª giornata
Foligno1 – 4
referto
L'AquilaStadio Enzo Blasone
Arbitro:  Stefano Giovani (Grosseto)

L'Aquila
12 settembre 2012, ore 20:30 UTC+2
3ª giornata
L'Aquila3 – 1
referto
TeramoStadio Tommaso Fattori (600 spett.)
Arbitro:  Fabio Maresca (Napoli)

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Perugia
3 ottobre 2012, ore 15:00 UTC+2
Primo turno
Perugia2 – 1
(d.t.s.)
referto
L'AquilaStadio Renato Curi (464 spett.)
Arbitro:  Valerio Marini (Roma)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Lega Pro Seconda Divisione 54 17 5 8 4 17 14 17 9 4 4 25 19 34 14 12 8 42 33 +9
Scudetto.svg Play-off - 2 2 0 0 4 1 2 1 0 1 1 1 4 3 0 1 5 2 +3
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Lega Pro - 1 1 0 0 3 1 2 1 0 1 5 3 3 2 0 1 8 4 +4
Totale - 20 8 8 4 24 16 21 11 4 6 31 23 41 19 12 10 55 39 +16

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Campionato Play-off Coppa Italia Lega Pro Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Agnello, F. F. Agnello 251600000100026160
Albanese, T. T. Albanese 4000000010005000
aprile, M. M. aprile 0000000000000000
Balestra, M. M. Balestra 0000000000000000
Blaiotta, S. S. Blaiotta 0000000010001000
Cannoni, A. A. Cannoni 2000000000002000
Carcione, I. I. Carcione 26511142203210339141
Ciotola, N. N. Ciotola 313304010100036340
Colussi, R. R. Colussi 220421010210025152
D'Amico, A. A. D'Amico 152204010000019230
D'Amico, M. M. D'Amico 0000000010001000
Dall'Armi, E. E. Dall'Armi 0000000020002000
Gizzi, D. D. Gizzi 80001000201011010
Iannini, G. G. Iannini 263504100200032450
Improta, U. U. Improta 34113041102300401540
Infantino, S. S. Infantino 2810102410032003513102
Ingrosso, G. G. Ingrosso 170314010300024041
Leone, G. G. Leone 0000000020002000
Leuci, F. F. Leuci 6-100000000006-100
Ligorio, G. G. Ligorio 290102000200033010
Marcotullio, F. F. Marcotullio 4000000000004000
Menicozzo, M. M. Menicozzo 220604020100027080
Modesti, N. N. Modesti 2-40000001-1003-500
Mucciante, T. T. Mucciante 271710000201029181
Notaro, A. A. Notaro 0000000000000000
Petta, A. A. Petta 90403020100013060
Piccioni, G. G. Piccioni 3000000020005000
Pomante, M. M. Pomante 291504000100034150
Rapisarda, F. F. Rapisarda 301524000100035152
Ripa, F. F. Ripa 132403000000016240
Testa, A. A. Testa 27-25124-2002-20033-2912
Tommarelli, A. A. Tommarelli 000000001-1001-100
Triarico, V. V. Triarico 261201000301030130

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giammarco Menga, L’Aquila, ecco Chiodi «Si va avanti con cautela», in Il Centro (L'Aquila), 15 giugno 2012.
  2. ^ Coppa Italia, L'Aquila dilaga a Foligno. Foligno - L'Aquila 1 - 4, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 19 agosto 2012.
  3. ^ Giovanni Baricca, L’Aquila eliminata; rossoblù ko a Perugia nei supplementari, in Il Centro (L'Aquila), 4 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 marzo 2016).
  4. ^ L'Aquila sfodera una gran prestazione e scaccia i fantasmi. L'Aquila - Arzanese 3 a 1, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 30 settembre 2012.
  5. ^ Ferdinando Ielasi, L’Aquila da applausi batte l’Hinterreggio e va al settimo posto, in Il Centro (L'Aquila), 9 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2015).
  6. ^ Giammarco Menga, L’Aquila finalmente ha preso il volo, in Il Centro (L'Aquila), 2 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2015).
  7. ^ L’Aquila calcio, via Graziani in panchina torna Ianni, in Il Centro (L'Aquila), 23 ottobre 2012.
  8. ^ L'Aquila di Ianni fermata sul pari. A Iannini risponde Daleno. L'Aquila - Martina 1 a 1, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 28 ottobre 2012.
  9. ^ Alessandro Fallocco, L'Aquila forza quattro abbatte l'Aversa e avvicina la vetta. L'Aquila - Aversa 4 a 1, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 25 novembre 2012.
  10. ^ Lega Pro Seconda Divisione, L'Aquila-Teramo sospesa per neve, in Sportitalia, 10 dicembre 2012.
  11. ^ Alessandro Fallocco, L'Aquila sprecona, reti inviolate con la Vigor, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 23 dicembre 2012.
  12. ^ L'Aquila-Salernitana, vince il calcio con la cravatta [collegamento interrotto], in Il Capoluogo (L'Aquila), 6 gennaio 2013.
  13. ^ Lega Pro, Teramo a valanga. L'Aquila di misura contro l'Aprilia, in Il Messaggero (L'Aquila), 20 gennaio 2013.
  14. ^ L'Aquila sbanca Fondi. Aprilia, altra giornata nera, in Il Messaggero (L'Aquila), 27 gennaio 2013.
  15. ^ L'Aquila Calcio: vittoria sul campo dell'Arzanese, in Il Capoluogo (L'Aquila), 3 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  16. ^ Seconda divisione, L’Aquila vince il derby col Teramo, in Il Centro (L'Aquila), 9 febbraio 2013.
  17. ^ Lega Pro, L'Aquila vola espugnato Foligno, secondo posto vicino, in Il Messaggero (L'Aquila), 24 febbraio 2013.
  18. ^ Doccia fredda L'Aquila. Sconfitta e -5 dalla promozione. L'Aquila-Campobasso 0-1, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 3 marzo 2013.
  19. ^ L'Aquila, beffa lucana. Melfi-L'Aquila 2 a 1, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 24 marzo 2013.
  20. ^ Stefano Dascoli, L'Aquila-Chieti, derby ad alta tensione, l'arbitro esce scortato dalla Polizia, in Il Messaggero (L'Aquila), 8 aprile 2013.
  21. ^ L’Aquila calcio: esonerato Ianni, arriva Giovanni Pagliari, in Il Centro (L'Aquila), 10 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2013).
  22. ^ L'Aquila - Poggibonsi, parla Marco Pomante, neo capitano rossoblù, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 5 maggio 2013.
  23. ^ Calcio Lega Pro, il derby al Teramo i biancorossi sperano nei playoff, in Il Messaggero (L'Aquila), 28 aprile 2013.
  24. ^ Vigor Lamezia - L'Aquila 0 a 0, risultato finale. Spareggi centrati, sarà derby play off col Chieti, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 12 maggio 2013.
  25. ^ Roberto Santilli, Il grande derby: gli ex, il cuore e la festa, cronaca di un giorno perfetto, in AbruzzoWeb (L'Aquila), 16 giugno 2013.
  26. ^ Claudia Giannone, L'Aquila Calcio: C1 siamo!, in Il Capoluogo (L'Aquila), 16 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  27. ^ Giammarco Menga, L’Aquila, nuovo sponsor e tre soci, in Il Centro (L'Aquila), 28 agosto 2012.
  28. ^ Alessandro Fallocco, L'Aquila, su il sipario. Ridotto strapieno per la presentazione dei rossoblù, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 1º settembre 2012.
  29. ^ Subentrato a Maurizio Ianni il 10 aprile 2013, a sua volta subentrato ad Archimede Graziani il 23 ottobre 2012.
  30. ^ a b c d e Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  31. ^ a b c d e f Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  32. ^ Capitano a partire dalla 29ª giornata di campionato.
  33. ^ Capitano fino alla 28ª giornata di campionato.
  34. ^ L'Aquila, ecco l'acquistone: firma Nicola Ciotola, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 31 luglio 2012.
  35. ^ a b Alessandro Fallocco, L'Aquila chiude il mercato con tre giovani. Arrivano Leuci, Cannoni e aprile, in Abruzzo24Ore (L'Aquila), 31 gennaio 2013.
  36. ^ L'Aquila Calcio, arriva Ripa, in Il Capoluogo (L'Aquila), 10 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  37. ^ a b c d L'Aquila Calcio 1927, Mercato: arrivano Leuci, Aprile e Cannoni. Modesti va al Martina Franca [collegamento interrotto], su laquilacalcio.com, 31 gennaio 2013.
  38. ^ L'Aquila Calcio 1927, Mercato: ingaggiato Andrea D’Amico [collegamento interrotto], su laquilacalcio.com, 24 gennaio 2013.
  39. ^ L'Aquila Calcio 1927, Mercato: arriva Ripa dalla Nocerina [collegamento interrotto], su laquilacalcio.com, 9 gennaio 2013.
  40. ^ a b c L’Aquila sfoltisce la rosa, in Il Centro (L'Aquila), 29 dicembre 2012.
  41. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak stadiapostcards.com, Statistiche Lega Pro Seconda Divisione 2012-2013, su stadiapostcards.com.
  42. ^ Giocata lunedì 8 ottobre per indisponibilità dello stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria.
  43. ^ Prevista per lunedì 10 dicembre, sospesa per neve al 27º minuto del primo tempo sul punteggio di 0-0 e rinviata a sabato 9 febbraio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio