L'ancora del mediterraneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da L'Ancora del Mediterraneo)
Jump to navigation Jump to search
L'ancora del mediterraneo
StatoItalia Italia
Fondazione1999
Fondata daStefano De Matteis
Sede principaleNapoli
Persone chiaveMilena Zemira Ciccimarra, direttrice di "Cargo"
SettoreEditoria
Prodottilibri, saggi, pamphlet
Sito web

L'ancora del mediterraneo è stata una casa editrice con sede a Napoli. Fondata nel 1999 da Stefano De Matteis, si è dedicata alla saggistica, pubblicando reportage, narrativa d'inchiesta, pamphlet, e opere di scrittori esordienti.

Nel 2005 nasceva una nuova sezione, "Cargo", diretta da Milena Zemira Ciccimarra, dove far confluire romanzi stranieri di autori riconosciuti, in modo da raggiungere un pubblico sempre più vasto e vario, con proposte che fossero nello stesso tempo di intrattenimento e di qualità.

Roberto Saviano (che pubblica i suoi primi reportage nel 2005 nel libro Napoli comincia a Scampia a cura di Maurizio Braucci e Giovanni Zoppoli), Antonio Pascale con La città distratta e Alessandro Zaccuri con Milano: la città di nessuno sono alcuni degli scrittori scoperti e lancitati dall'ancora del mediterraneo.

Tra gli altri autori stranieri, pubblica per l'Italia libri di Juan Goytisolo, Günter Grass, Jack London, Reinaldo Arenas, Jean-Patrick Manchette, Gustaw Herling-Grudziński, John Berger e Howard Jacobson (premio Man Booker Prize nel 2010 con L'enigma di Finkler).

Tra gli autori italiani sono state pubblicate opere di Nico Naldini, Goffredo Fofi, Alberto Cavaglion, Raffaele La Capria, Valerio Evangelisti, Alessandro Schwed, Fabrizia Ramondino, Manlio Rossi Doria, Marilena Lucente, Gianfranco Marziano e Andrea Di Consoli.