Kyros Vassaras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kyros Vassaras
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Professione Agente di viaggi
Altezza 186 cm
Peso 84 cm kg
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1995 - 2009
Super League Greece Arbitro
Attività internazionale
1998 - 2009 UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Austria - San Marino 7 - 0
28 aprile 1999
Premi
Anno Premio
2006
Miglior arbitro greco

Kyros Vassaras (in greco: Κύρος Βασάρας; Salonicco, 1º febbraio 1966) è un ex arbitro di calcio greco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Lavora come agente di viaggi a Salonicco e sa parlare quattro lingue (greco, inglese, tedesco e spagnolo).

Vassaras è arbitro internazionale dal 1998 ed ha diretto la sua prima partita fra squadre nazionali nel 1999 (Austria-San Marino 7-0). Lo stesso anno fu selezionato da parte della FIFA per il campionato del mondo under-17 in Nuova Zelanda, di cui diresse la finale tra Brasile e Australia e da allora ha diretto incontri di Champions League, Giochi olimpici e Mondiali di calcio. È stato selezionato recentemente per gli Europei 2008 in Austria e Svizzera, durante i quali lo si vede all'opera in due partite: Repubblica Ceca-Portogallo e Polonia-Croazia.

Nello specifico, Vassaras vanta la partecipazione ad un'edizione dei Mondiali di calcio (quella del 2002 in Estremo Oriente, dove arbitrò Cina-Costa Rica), e ad un'edizione delle Olimpiadi (nel 2004 gli toccò la finalissima di Atene tra Argentina e Paraguay). Nel 2000 e nel 2004 ha svolto le funzioni di quarto ufficiale di gara in occasione degli Europei.

Nonostante la solida struttura fisica, per ben due volte è stato costretto a rinunciare alle manifestazioni per le quali era stato prescelto, a causa dell'inefficienza nei test atletici preliminari degli assistenti arbitrali ai quali era stato abbinato (capitò nel 2006, prima dei Mondiali di Germania e nel dicembre dello stesso anno si ripeté l'episodio alla vigilia del Mondiale per club in Giappone.)[1]

Pur essendo stato inserito nella lista dei 54 pre-selezionati in vista dei Mondiali di calcio in Sudafrica nel 2010, viene poi scartato nel taglio successivo.

Vanta anche la direzione in due semifinali di UEFA Champions League (Milan-PSV Eindhoven nel 2005 e Manchester United-Milan nel 2007) ed in due semifinali Coppa UEFA (Porto-Lazio nel 2003 e Rangers Glasgow-Fiorentina nel 2008).

Il 16 aprile 2009 decide di ritirarsi dall'attività per i perduranti dolori alla schiena, e nel luglio dello stesso anno è nominato componente della Commissione Arbitrale UEFA.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 3 Refs Given Red Card, www.ratetheref.com, 9 maggio 2006.