Kurtis Foster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kurtis Foster
Kurtisfoster lightning2009.JPG
Foster con la maglia dei Tampa Bay Lightning nel 2009
Nazionalità Canada Canada
Altezza 196 cm
Peso 100 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Difensore
Tiro Destro
Ritirato 2016
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1996-1997 Ottawa Valley Lancers 36 7 18 25
1997-2001 Peterborough Petes 277 38 63 101
Squadre di club0
2001-2004 Atlanta Thrashers 5 0 1 1
2001-2004 Chicago Wolves 214 34 62 96
2004-2005 Cincinnati M. Ducks 87 19 28 47
2005-2009 Minnesota Wild 184 21 57 78
2005-2009 Houston Aeros 27 5 16 21
2009-2010 Tampa Bay Lightning 71 8 34 42
2010-2011 Edmonton Oilers 74 8 14 22
2011 Anaheim Ducks 9 1 1 2
2011 Syracuse Crunch 2 0 1 1
2011-2012 New Jersey Devils 28 3 9 12
2012 Minnesota Wild 14 0 0 0
2012-2013 Tappara 13 3 3 6
2013 Pittsburgh Penguins 23 1 4 5
2013-2014 Medveščak 57 7 16 23
2014 Slovan Bratislava 18 0 1 1
2014-2015 Adler Mannheim 31 6 8 14
2015-2016 Nürnberg Ice Tigers 44 6 15 21
NHL Draft
2000 Calgary Flames 40a scelta ass.
Allenatore
2016- Peterborough Petes Asst. coach
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 luglio 2016

Kurtis Foster (Carp, 24 novembre 1981) è un ex hockeista su ghiaccio canadese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fu scelto dai Calgary Flames in occasione dell'NHL Entry Draft 2000, quando giocava in Ontario Hockey League coi Petersborough Petes. I Flames tuttavia girarono nel dicembre 2001 i diritti agli Atlanta Trashers, con cui farà l'esordio in NHL, ma con cui troverà poco spazio, giocando perlopiù in American Hockey League coi Chicago Wolves.[1]

Nel giugno 2004 passò agli Anaheim Mighty Ducks, ma per il lockout non vestirà mai la loro maglia, giocando per l'intera stagione nella squadra AHL dei Cincinnati Mighty Ducks.[1]

Rimasto senza contratto al termine della stagione, si accasò ai Minnesota Wild, con cui raccolse 184 presenze nelle quattro stagioni successive. Perse l'ultima parte della stagione 2007-2008 e gran parte della sua ultima stagione coi Wild a causa di un infortunio al ginocchio.[1]

Nel luglio del 2009 firmò coi Tampa Bay Lightning, con cui rimase per una sola stagione, per passare poi agli Edmonton Oilers per la stagione 2010-2011, al termine della quale i canadesi lo scambiarono con gli Anaheim Ducks per Andy Sutton. Nemmeno il suo secondo passaggio ad Anaheim fu felice: dopo sole nove presenze, nel dicembre 2011 fu scambiato coi New Jersey Devils, dove rimase per poco più di due mesi. Tornò infatti ai Minnesota Wild, assieme a Nick Palmieri, Stephane Veilleux e due pick nei successivi draft, nell'ambito dello scambio che portò ai Devils Marek Zidlicky.[1]

Scaduto il contratto a fine stagione, Foster fece la sua prima esperienza europea, col Tappara,[2] ma già nel gennaio 2013 fece ritorno in NHL, ai Philadelphia Flyers.[3]

Dal 2013 è tornato stabilmente in Europa: in KHL ha vestito le maglie di Zagabria[4] e HC Slovan Bratislava,[5] e nella DEL quelle di Adler Mannheim[6] (con cui ha vinto il titolo nel 2015) e Nürnberg Ice Tigers[7] (con cui ha chiuso la carriera).[8]

Dopo il ritiro è tornato ai Peterborough Petes come assistente allenatore.[8]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Chicago: 2001-2002
Mannheim: 2014-2015

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2003-2004
2003
2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Kurtis Foster, hhof.com. URL consultato il 26 luglio 2016.
  2. ^ (FI) Tappara mukaan NHL-pelaajien markkinoille, tappara.fi, 23 ottobre 2012. URL consultato il 26 luglio 2016.
  3. ^ (EN) Flyers sign (D) Kurtis Foster, flyers.nhl.com, 13 gennaio 2013. URL consultato il 26 luglio 2016.
  4. ^ (HR) Kurtis Foster, branič sa 408 NHL utakmica, postao Medvjed, medvescak.com, 30 luglio 2013. URL consultato il 26 luglio 2016.
  5. ^ (EN) Slovan is a great club in a nice city, hcslovan.sk, 29 giugno 2014. URL consultato il 26 luglio 2016.
  6. ^ (DE) Adler verpflichten Kurtis Foster, adler-mannheim.de, 30 dicembre 2014. URL consultato il 26 luglio 2016.
  7. ^ (DE) Kurtis Foster kommt vom Deutschen Meister!, icetigers.de. URL consultato il 26 luglio 2016.
  8. ^ a b (EN) Kurtis Foster joins Peterborough Petes as assistant coach, thepeterboroughexaminer.com, 26 luglio 2016. URL consultato il 26 luglio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]