Kroger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kroger Co.
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariasocietà pubblica
Borse valoriNYSE: KR
ISINUS5010441013
Fondazione1883 a Cincinnati Ohio
Fondata daBernard Kroger
Sede principaleCincinnati
Persone chiaveRodney McMullen chairman e CEO
Settorecommercio al dettaglio
Dipendenti443.000 (2017)
Sito web
La sede Kroger a Cincinnati
Kroger a Houston

Kroger Co., o semplicemente Kroger, è una catena di negozi al dettaglio fondata da Bernard Kroger nel 1883 a Cincinnati, nell'Ohio. È la più grande catena di supermercati degli Stati Uniti per fatturato (115,34 miliardi di dollari nell'anno fiscale 2016), il secondo più grande rivenditore generale (dietro Walmart)[1]) ed è classificata al 17º posto nella classifica Fortune 500 delle maggiori società statunitensi per fatturato totale.[2]

Dal marzo 2019 Kroger gestisce, direttamente o tramite le sue filiali, 2.764 supermercati e negozi multimodali.[3] Mantiene mercati in 35 stati e nel Distretto di Columbia, con formati di negozi che comprendono ipermercati, supermercati, grandi magazzini e 253 negozi di gioielli (782 negozi sono stati venduti a EG Group nel 2018).[3] I negozi di generi alimentari a marchio Kroger si trovano nel Midwest e nel sud degli Stati Uniti. Kroger gestisce 38 stabilimenti di produzione alimentare o manifatturiera, 1.537 centri di carburante per supermercati, 2.270 farmacie e 232 cliniche mediche con il nome The Little Clinic.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2013 Kroger annuncia l'acquisizione di Harris Teeter, una grande società di distribuzione negli Stati Uniti sudorientali, per 2,5 miliardi di dollari.[4].

Nel luglio 2014 rileva Vitacost.com, un distributore online di prodotti paramedici, per 280 milioni di dollari.[5].

Nel novembre 2015 acquisisce per 800 milioni di dollari Roundy, una catena di supermercati nel Midwest degli Stati Uniti, con 150 negozi e 100 farmacie.[6].

Nel febbraio 2018 Kroger annuncia la vendita della sua attività di minimarket al fondo di investimento del Gruppo EG per 2,15 miliardi di dollari.[7] Nell'agosto 2018 Kroger lancia la vendita online dei suoi prodotti "Simple Truth" sul mercato cinese attraverso Alibaba, uscendo per la prima volta dai confini americani.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2013 Top 100 Retailers, in STORES Media, luglio 2013. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  2. ^ (EN) Fortune 500 Companies 2018: Who Made the List, su Fortune. URL consultato il 9 novembre 2018.
  3. ^ a b c (EN) Our Business - The Kroger Co., in The Kroger Co..
  4. ^ (EN) Lisa Baertlein e Jessica Wohl, Kroger to buy Harris Teeter for $2.5 billion, shares rise, in Reuters, 9 luglio 2013.
  5. ^ (EN) Lisa Baertlein e Shailaja Sharma, Kroger offers $280 million for Vitacost.com in health play, in Reuters, 2 luglio 2014.
  6. ^ (EN) Kroger to buy Roundy's to expand in Midwest, in Reuters, 11 novembre 2015.
  7. ^ (EN) Kroger to sell convenience stores to UK's EG Group for $2.15 billion, in Reuters, 5 febbraio 2018.
  8. ^ (FR) KROGER LANCE SA MARQUE SIMPLE TRUTH SUR TMALL (ALIBABA), in Capital, 15 agosto 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Kroger, su thekrogerco.com.
Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0618 8999 · LCCN (ENn83130463 · WorldCat Identities (ENn83-130463
Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende