Kristiine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kristiine
Distretto di Tallinn
Kristiine – Stemma
Kristiine – Veduta
Endla Street, a Kriistine
Localizzazione
Stato Estonia Estonia
Contea Et-Harju maakond-coa.svg Harjumaa
Comune Tallinn wapen.svg Tallinn
Territorio
Coordinate 59°25′01″N 24°41′40″E / 59.416944°N 24.694444°E59.416944; 24.694444 (Kristiine)Coordinate: 59°25′01″N 24°41′40″E / 59.416944°N 24.694444°E59.416944; 24.694444 (Kristiine)
Superficie 9,4 km²
Abitanti 33 102[1] (1 agosto 2017)
Densità 3 521,49 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario
Cartografia
Mappa di localizzazione: Estonia
Kristiine
Kristiine
Kristiine – Mappa
Il distretto di Kriistine all'interno della città di Tallinn.
Sito istituzionale

Kristiine è uno degli otto distretti amministrativi (in estone: linnaosa) della città di Tallinn, la capitale dell'Estonia.

Notizie sul distretto[modifica | modifica wikitesto]

Ha una popolazione di 33 102 abitanti (aggiornati al 1º agosto 2017)[1].

Si trova ad ovest di Kesklinn, il distretto del centro della città.

È abitato per maggioranza da estoni 68,6%, poi russi 24,9%, gli ucraini 2,3%, i bielorussi 1,3%, i finlandesi 0,6%, gli altri 2,3%[2].

L'anziano a capo del distretto (in estone linnaosavanem) è Mihhail Korb.

La sede del distretto è in Tulika Street, 33b - 10615 Tallinn.

Suddivisione[modifica | modifica wikitesto]

Il distretto cittadino di Kristiine è suddiviso in 3 quartieri (in estone: asum):

  • Järve
  • Lilleküla
  • Tondi

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di Kristiine trae origine dalla Regina Cristina di Svezia sotto il cui dominio nel 1653 l'area fu divisa in 46 appezzamenti (ognuno di 9 ettari) e venduti a uomini d'affari e ufficiali della città per 100 riksdaler. L'intera area fu chiamata Christinental (La Valle di Cristina) e più tardi Campi di Cristina.[3]


Curiosità,il moderno sviluppo dell'area vede come protagonista anche l'imprenditore italiano Ernesto Preatoni,che nel 1994 (nell'immediato dopo Soviet) acquista dei terreni in loco e sviluppa una moderna area commerciale nel 1999 a cui seguirà una continua e veloce riqualificazione dell'area.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ET) Tallinna elanike arv, Tallinn. URL consultato il 25 giugno 2010.
  2. ^ Statistical Yearbook of Tallinn, vedi p. 13.
  3. ^ (ET) Jaan Niin, Rootsi kuninganna Kristina, Kesknädal, 21 marzo 2007. URL consultato il 30 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Estonia Portale Estonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Estonia