Korpiklaani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Korpiklaani
Korpiklaani - Wacken Open Air 2018-5676.jpg
I Korpiklaani al Wacken Open Air 2018
Paese d'origineFinlandia Finlandia
GenereFolk metal
Periodo di attività musicale1993 – in attività
Album pubblicati10
Studio10
Sito ufficiale

I Korpiklaani sono un gruppo musicale folk metal finlandese fondato a Lahti. Il gruppo era conosciuto fino al 2003 con il nome di Shaman. Il termine korpiklaani significa letteralmente "il clan della foresta".[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tuomas Rounakari, Jonne Järvelä e Sami Perttula al Rockharz Open Air 2017
I Korpiklaani all'Hellfest 2016

Il cantante Jonne Järvelä, con l'idea di miscelare melodie folk finniche con sonorità metal, coinvolse nel progetto il violinista Jaakko Lemmetty (conosciuto con il soprannome di Hittavainen), il batterista Matti Johansson, il bassista Arto Tissari, il chitarrista Toni Honkanen e il percussionista Ali Määttä.

Ancora con il nome di Shaman, il gruppo pubblicò nel 1999 il primo album, Idja, e nel 2002 Shamániac. Nel 2003 uscì il terzo album, Spirit of the Forest, con il nuovo nome della band, l'attuale Korpiklaani.[2] Le sonorità folk vengono fuse con la humppa, la danza tradizionale finlandese da cui attingono anche i Finntroll (con cui peraltro il cantante Jonne ha collaborato nell'album Jaktens Tid).

Due anni dopo viene pubblicato Voice of Wilderness, che include la canzone Beer Beer, rifacimento in inglese di Vuola lavlla, contenuta in Shamániac. Poco dopo l'uscita dell'album si aggiunge il secondo chitarrista Kalle "Cane" Savijärvi. Il quinto album dei Korpiklaani è Tales along this Road, pubblicato nel marzo 2006. Nell'agosto dello stesso anno partecipano al Wacken Open Air.

Kalle Savijärvi al Noch ein Bier Fest 2015
Jarkko Aaltonen al Feuertal 2014

Nel luglio 2007 è uscito il loro sesto album, Tervaskanto. Nel marzo 2008 viene pubblicato Korven Kuningas, dal quale viene estratto il singolo Keep on Galloping. Vengono inoltre pubblicati due videoclip, di Metsämies (il 17 gennaio 2008) e di Keep on Galloping (il 13 febbraio 2008).

Del 2009 è invece la pubblicazione dell'ottavo album Karkelo, dal quale è stato estratto il singolo Vodka[3]. Nell'ottobre 2010 il gruppo ha preso parte ad un tour europeo con gli Eluveitie, che ha toccato Polonia, Slovacchia, Ungheria, Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Italia, Francia, Germania, Spagna e Bulgaria[4]. La band ha partecipato anche al 70000 Tons of Metal, crociera che si è tenuta a partire dal 24 al 29 gennaio 2011, partendo da Miami, Florida e terminando a Cozumel in Messico[5].

I Korpiklaani al Paganfest Europe 2008 a Munich

Il 4 febbraio 2011 è uscito l'album Ukon Wacka, composto da 11 canzoni tutte in finlandese, e vi appare come ospite il cantante Tuomari Nurmio. Nel disco è presente una canzone di tributo (Päät pois tai hirteen) al gruppo rock finlandese Peer Günt.[6].

Nel settembre 2011 il violinista Jaakko "Hittavainen" Lemmetty lascia la band dopo otto anni per motivi di salute. Viene successivamente sostituito dal giovane talento finlandese Teemu Eerola, il quale però, solo dopo pochi mesi, abbandona anche lui la band perché non se la sente più di suonare nei concerti live. Verso la fine del 2011 esce il singolo Metsälle, contenente l'omonima canzone che farà parte del nuovo album Manala (che nel Kalevala è il regno dei morti), uscito il 3 agosto 2012. Intanto, nel febbraio 2012 e dopo un paio di mesi senza violinista, i Korpiklaani annunciano l'entrata nel gruppo del violinista finlandese Tuomas Rounakari, il quale li seguirà per i prossimi concerti e parteciperà alla composizione del nuovo album.

Nel 2013 il fisarmonicista Juho Kauppinen lascia la band dopo nove anni, i motivi furono smettere di suonare la fisarmonica e partecipare ai live per potersi dedicare allo studio privato della chitarra; viene sostituito da Sami Perttula.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Membri precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Come Shaman
Come Korpiklaani

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Interview with Jarkko Aaltonen of Korpiklaani Archiviato il 25 febbraio 2008 in Internet Archive.
  2. ^ (EN) Korpiklaani su Finsdoitbetter.eu[collegamento interrotto]
  3. ^ (EN) Notizie Archiviato il 3 settembre 2013 in Internet Archive. sul sito ufficiale del gruppo.
  4. ^ (EN) ELUVEITIE Announces European Co-Headlining Tour With KORPIKLAANI [collegamento interrotto], su roadrunnerrecords.com. URL consultato il 10 novembre 2010.
  5. ^ (EN) KORPIKLAANI Confirmed For 70000 TONS OF METAL Cruise [collegamento interrotto], su roadrunnerrecords.com. URL consultato il 10 novembre 2010.
  6. ^ (EN) Notizie Archiviato il 22 febbraio 2014 in Internet Archive. sul sito ufficiale del gruppo.
  7. ^ KORPIKLAANI: il secondo trailer del nuovo album “Kulkija”, in Metalitalia.com. URL consultato l'8 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN128634050 · LCCN (ENno2008046489 · GND (DE10342616-4