Kopnena Vojska JNA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kopnena vojska Jugoslovenske narodne armije
Копнена војска Југословенске народне армије
KoV JNA.JPG
Stemma dell'Esercito Jugoslavo
Descrizione generale
Attiva 1945 - 1992
Nazione Jugoslavia Jugoslavia
Tipo Esercito
Dimensione c.a. 140.000 effettivi
Quartier generale Belgrado
Battaglie/guerre Guerra dei dieci giorni
Parte di
Comandanti
Degni di nota Veljko Kadijević
Blagoje Adžić
Simboli
Bandiera
Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Democratic Federal Yugoslavia.svg

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Kopnena Vojska (KoV) fu l'esercito di terra jugoslavo dal 1945 al 1992. Erede dell'Esercito Popolare di Liberazione Jugoslavo del tempo delle guerre partigiane, è stato istituito nel 1946, dopo la proclamazione ufficiale della Repubblica Federativa Popolare di Jugoslavia, rinominatasi poi negli anni 70 in Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia.

Inizialmente l'unico ecquippaggiamento pesante di cui disponeva erano carri armati medi T-34/85 di provenienza sovietica e di carri leggeri M3 Stuart. La rottura dei rapporti con l'Unione Sovietica di Stalin rese impossibile l'acquisto di nuovo materiale, questo spinse il presidente Tito a rivolgersi agli Stati Uniti, che fornirono alle forze armate jugoslave un consistente numero di carri medi M4 Sherman e in seguito di carri M47 Patton. Negli anni 60, la normalizzazione dei rapporti con l'Unione Sovietica, operata dal nuovo capo di Stato Nikita Krusciov, rese nuovamente possibile l'acquisto di materiale bellico sovietico. Vennero così acquistati un consistente numero di carri armati T-54 e T-55, che sarebbero stati la spina dorsale delle forze corazzate jugoslave fino agli anni ottanta, quando la Jugoslavia acquistò una piccola partita di carri armati sovietici T-72. Il carro interessò molto i vertici dell'esercito jugoslavo, che a partire dal modello originale sviluppò una propria versione del T-72, denominata M-84, con qualche miglioria ma esteriormente identico al carro d'origine. Le forze armate jugoslave in seguito seguirono al pari della nazione jugoslava un lento deterioramento, iniziato nel 1991, con l'inizio delle guerre civili e terminato nel 1999, con la guerra del Kosovo. L'attuale Esercito Serbo si può definire l'erede più diretto di quello jugoslavo, avendo attualmente in dotazione oltre la metà degli armamenti che a suo tempo furono dell'Esercito Popolare Jugoslavo. In passato era considerato la quarta forza terrestre in Europa come capacità di fuoco.

Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

L'equipaggiamento consisteva in: --Fucili d'assalto AK-47 e AK-74,sia originali,sia copie iugoslave. --Fucili di precisione m-76.

Carri armati[modifica | modifica wikitesto]

Leggeri[modifica | modifica wikitesto]

Medi[modifica | modifica wikitesto]

  • M4 Sherman - 630 (tra cui M-32, M32B1 e M-74 serbatoio di recupero del veicolo, immagazzinati in riserva)
  • T-34/85 - 308 (immagazzinati in riserva)
  • M47 Patton - 319
  • T-54/55 - 1000

Pesanti[modifica | modifica wikitesto]

Veicolo trasporto truppe[modifica | modifica wikitesto]

Veicoli da combattimento fanteria[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]