Konpeitō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Konpeitō
Kompeito konpeito.JPG
Alcuni konpeitō
Origini
Luoghi d'originePortogallo Portogallo
Giappone Giappone
Dettagli
Categoriadolce
 

Il konpeitō (金平糖?, 金米糖? o 金餅糖?) è un tipo di dolciume prodotto in Giappone, originariamente fabbricato in Portogallo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La parola konpeitō è presa a prestito dal termine portoghese confeito (correlato al termine italiano confetto), che indica un dolciume caramellato. Questi tipi di caramelle vennero introdotte in Giappone intorno al XV e XVI secolo da mercanti europei, probabilmente per la prima volta nel 1549, periodo in cui San Francesco Saverio giunse a Kagoshima. La tecnologia di raffinazione dello zucchero non esisteva in Giappone in quel periodo. Nel 1569, Luís Fróis, un missionario portoghese, regalò una bottiglia di konpeitō ad Oda Nobunaga per ottenere il permesso di diffondere il Cristianesimo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il diametro di un konpeitō si attesta intorno ai 5-10 millimetri, ed è ricoperto da piccole protuberanze che si originano a causa del processo di cottura. Anche ai giorni nostri i konpeitō si fabbricano a mano in un periodo di tempo compreso tra i 7 e i 10 giorni, facendo colare acqua zuccherata in una vasca rotante chiamata dora.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]