Knoxville (Tennessee)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Knoxville
city
(EN) City of Knoxville
Knoxville – Veduta
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Tennessee.svg Tennessee
ConteaKnox
Amministrazione
SindacoMadeline Rogero (D)
Territorio
Coordinate35°58′N 83°57′W / 35.966667°N 83.95°W35.966667; -83.95 (Knoxville)Coordinate: 35°58′N 83°57′W / 35.966667°N 83.95°W35.966667; -83.95 (Knoxville)
Altitudine270 m s.l.m.
Superficie254,0 km²
Abitanti183 546 (01-07-2007)
Densità722,62 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale37902
Prefisso865
Fuso orarioUTC-5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Knoxville
Knoxville
Knoxville – Mappa
[http://www.cityofknoxville.org/[collegamento interrotto] Sito istituzionale]

Knoxville è la terza città dello Stato del Tennessee dopo Memphis e Nashville, con una popolazione di 183.546 abitanti (2007). L'area metropolitana conta 655.400 abitanti.

Fondata nel 1786, è stata la prima capitale del Tennessee quando lo Stato entrò nell'Unione, nel 1779, e lo rimase fino al 1819, quando la capitale venne trasferita a Murfreesboro. Il nome della città è un omaggio al primo Segretario alla difesa statunitense, Henry Knox.

Il distretto storico di Emory Place[modifica | modifica wikitesto]

Il distretto storico di Emory Place si trova a nord del centro di Knoxville, e consiste in una serie di edifici pubblici, religiosi, scolastici e culturali che furono costruiti, sul finire del 1800, attorno alla stazione ferroviaria.

Gli edifici[modifica | modifica wikitesto]

Knoxville High School[modifica | modifica wikitesto]

La scuola è un edificio costruito nei primi anni del '900 e rispecchia lo stile Neoclassico, molto in voga in quel periodo negli Stati Uniti. L'edificio fu disegnato dal noto architetto di Knoxville Albert Baumann,

First Christian Church[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio, terminato nel 1914, fu costruito dal famoso architetto Charles I. Barber ed oggi ospita una congregazione cristiana. L'edificio è una struttura a due piani in stile Neoclassico con influenze Romaniche. La facciata della chiesa è formata da sei grandi colonne in marmo bianco con capitelli in stile Dorico.

La vecchia fabbrica di gomme da masticare Walla Walla (3 Emory Place)[modifica | modifica wikitesto]

3 Emory Place, oggi un unico edificio, era originariamente composto da tre distinte strutture costruite dalla Walla Walla Gum Manufacturing Company all'inizio del '900[1] . La prima struttura, costruita nel 1903, fungeva anche da rivendita al pubblico, mentre le altre due strutture furono costruite successivamente come necessità di ampliamento strutturale della fabbrica.

L'azienda Walla Walla era molto conosciuta, anche al di fuori degli Stati Uniti, in quanto fu una delle poche aziende che fornì le proprie gomme da masticare ai soldati al fronte durante la II Guerra Mondiale. Molte delle gomme Walla Walla erano al gusto di menta ed erano inserite nella famosa Razione K[2],

The Lucerne[modifica | modifica wikitesto]

The Lucerne è un edificio residenziale a tre piani, costruito nel 1890 dal magnate americano James G. Sterchi. L'entrata dell'edificio è composta da un piccolo portico sorretto con delle colonne in stile Corinzio. Il tetto è una terrazza calpestabile.

Nei primi anni successivi alla costruzione, The Lucerne ospitò al pian terreno la Fifth Avenue Tea Room, una sala da tè per donne molto famosa nei primi decenni del '900.

Personalità illustri[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN151260412 · LCCN: (ENn79109786 · GND: (DE4110326-9 · BNF: (FRcb119681965 (data)
Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America
  1. ^ Emory Place Historic District, su ipfs.io. URL consultato il 14 gennaio 2018.
  2. ^ Steve1989MREInfo, 1943 US Army Field Ration K Dinner Unit WW2 MRE Review Oldest Eaten & Cigarette Smoked Taste Test, 15 maggio 2017. URL consultato il 14 gennaio 2018.