Knaus Tabbert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Knaus Tabbert
Logo
StatoGermania Germania
Forma societariaAktiengesellschaft
ISINDE000A2YN504
Fondazione2001
Sede principaleJandelsbrunn
ProdottiRoulotte e Camper
Fatturatoca. 780 Mio. Euro (2019)
Dipendentica. 3.000 (2019)
Sito webwww.knaustabbert.de/

La Knaus Tabbert AG è un costruttore tedesco di veicoli per turismo da campeggio tipo roulotte e camper. Produce 26.000 veicoli all'anno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tabbert Ideal

Tabbert[modifica | modifica wikitesto]

La Karosseriebau Alfred Tabbert venne fondata nel 1934 da Alfred Tabbert (1908–1973) a Schweinfurt. Durante la seconda guerra mondiale l'azienda venne distrutta dai bombardamenti e ricostruita nel 1946 con 80 dipendenti. Con la designazione Fränkische Fahrzeug- und Möbelwerke venne riconvertita alla costruzione di mobili.

Nel 1953 venne creata la prima roulotte a marchio Tabbert e dal 1955 l'Ideal-Caravan in serie. Nel 1959 venne fondata la TABBERT Wohnwagen GmbH a Mottgers. Nel 1971 produceva 14 modelli diversi tra i quali „Kurfüst“, „Exzellenz“, „Comtesse“ e „Gouverneur“.

Nel 1984 la società divenne Tabbert Caravan GmbH con sede a Sinntal, mentre nel 1987 con la FFB e la CI Wilk Bad Kreuznach GmbH fondarono la società per azioni TIAG – TABBERT Industrie AG come Holding. Nel 1990 entrò in Borsa e nel 1997 venne acquisita la KNAUS AG.[1]

Wilk[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1952 Helmut Wilk fonda la CI Wilk a Bad Kreuznach. Entrò nel settore campeggio e nel 1959 costruì la prima roulotte.

La società Caravans International Wilk Bad Kreuznach entrò in insolvenza nel 1986. Dopo la morte di Helmut Wilk nel 1979 non vi fu più una guida certa della società. La Tabbert Caravan GmbH prese il controllo e l'ultima serie a marchio Wilk uscì nel 2014.

Knaus[modifica | modifica wikitesto]

L'architetto Helmut Knaus, fondò nel 1960 la Knaus KG a Marktbreit. Con una roulotte di nome Schwalbennest iniziò nel 1961 la produzione serie.

I modelli più noti seguirono a nome Südwind.

Knaus Südwind in fase di test negli anni '70, trainata da una Ford Granada

La Knaus GmbH Jandelsbrunn nacque nel 1981 dalla Knaus KG a Jandelsbrunn. I modelli furono Südwind e Azur.

Nel 1996 Knaus AG iniziò a collaborare con la Tiag Tabbert-Industrie AG.

Eifelland[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1962 venne fondata la Eifelland da Günther Hennerici. In Ungheria produce ancora la Knaus Tabbert Ungarn Kft.a marchio Eifelland per il mercato olandese5[senza fonte].

Weinsberg[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1912 Gustav Alt e Wilhelm Schuhmacher fondarono la Karosseriewerke Weinsberg, che nel 1938 venne venduta alla FIAT. La prima roulotte fu del 1969 sulla base del Fiat 238. Dopo il 1970 la Fiat chiuse la produzione.

La Fahrzeugbau della Weinsberg GmbH venne nel 1992 acquisita dalla Tiag Tabbert-Industrie AG e fondata la Weinsberg Mobile GmbH.[2]

Morelo[modifica | modifica wikitesto]

La MORELO Reisemobil GmbH fondata nel 2010 da Jochen Reimann a Schlüsselfeld.[3] Dal 2011 fa parte della Knaus Tabbert.[4]

Knaus Tabbert[modifica | modifica wikitesto]

La Tiag Tabbert-Industrie AG nel 2001 si fuse con la Knaus AG. Dopo che l'azienda primigenia è stata dichiarata insolvente, La Knaus Tabbert è stata rifondata il 1º gennaio 2009 dalla HTP Investments BV olandese.[5]

La Knaus Tabbert GmbH nel 2020 è diventata una società per azioni, la Knaus Tabbert AG.[6]

Marchi[modifica | modifica wikitesto]

Marchio Slogan Tipo Logo
KNAUS Freiheit, die bewegt. Roulotte e Caravan Knaus-Logo
TABBERT Bewegende Momente Roulotte
T@B Roulotte T@B-Logo
WEINSBERG Dein Urlaub! Roulotte e Caravan Weinsberg-Logo
MORELO First Class Reisemobile Caravan Morelo-Logo
RENT AND TRAVEL Urlaub mit dem Wohnmobil Roulotte Rent and Travel-Logo

Marchi del passato[modifica | modifica wikitesto]

  • Wilk
  • Eifelland

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) DER MYTHOS TABBERT DIE HERKUNFT, su tabbert.com. URL consultato il 14 settembre 2021.
  2. ^ (DE) Immer in Bewegung!, su weinsberg.com. URL consultato il 14 settembre 2021.
  3. ^ (DE) EINE ZEITREISE: DER ERSTE PROTOTYP, su morelo-reisemobile.de. URL consultato il 14 settembre 2021.
  4. ^ (EN) Knaus Tabbert Acquires MORELO Reisemobile, su mergr.com. URL consultato il 14 settembre 2021.
  5. ^ (DE) Insolvenz: Niederländer retten Wohnwagenbauer Knaus Tabbert, su spiegel.de, 2 gennaio 2009.
  6. ^ (DE) Börsengang: Wohnmobilbauer Knaus Tabbert erscheint moderat bewertet, su faz.net, 14 settembre 2020. URL consultato il 14 settembre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]