Klaus Tennstedt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nikolaus detto Klaus Tennstedt (Merseburg, 6 giugno 1926Heikendorf, 11 gennaio 1998) è stato un direttore d'orchestra tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tennstedt studiò violino, pianoforte e teoria musicale presso il conservatorio di Lipsia, divenne poi maestro concertatore dell'orchestra del Teatro Municipale di Halle nel 1948. Una ferita ad un dito lo costrinse ad abbandonare l'attività di violinista e così Tennstedt iniziò a lavorare come preparatore dei cantanti per le esecuzioni operistiche nel teatro. Tennstedt in seguito si dedicò esclusivamente alla direzione orchestrale: nel 1958, divenne direttore musicale dell'Opera di Dresda, e nel 1962 fu nominato direttore presso l'Orchestra ed il Teatro di Stato di Schwerin. Tennstedt emigrò dalla Repubblica Democratica Tedesca nel 1971 ed ottenne asilo in Svezia: a Göteborg fu direttore presso il Teatro della città, mentre successivamente fu direttore dell'Orchestra Sinfonica della Radio Svedese a Stoccolma. In Germania divenne nel 1972 direttore principale dell'Opera di Kiel e fra il 1979 ed il 1982 direttore dell'Orchestra della Radio della Germania del Nord ad Amburgo. Aveva un repertorio abbastanza limitato, e nei paesi latini era del tutto sconosciuta la sua attività direttoriale; le sue migliori interpretazioni comprendevano i principali classici e romantici tedeschi, (incisioni di Beethoven, Brahms, Mendelssohn, Schumann, Bruckner), ma soprattutto Tennstedt si distinse moltissimo come uno dei più autorevoli interpreti dell'opera sinfonica di Gustav Mahler.

Controllo di autorità VIAF: (EN105271548 · ISNI: (EN0000 0001 1454 2175 · LCCN: (ENn78074488 · GND: (DE124624030 · BNF: (FRcb13900348z (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie