Klaus Härö

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Klaus Härö (2010)

Klaus Härö (Porvoo, 31 marzo 1971) è un regista finlandese, appartenente al gruppo linguistico svedese in Finlandia..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Klaus Härö ha studiato regia ad Helsinki all'Università di Arte e Design ed ha frequentato seminari in sceneggiatura. Dopo la laurea, ha diretto cortometraggi e film TV; come esordiente, alla Berlinale del 2000 ha vinto l'Orso di cristallo (Gläserne Bär) con il cortometraggio Nattflykt.

Il suo primo lungometraggio è Elina: As If I Wasn't There, un film per bambini, che narra di una ragazzina di nove anni, nata in una famiglia povera, che piange la morte del padre; il film ha avuto successo di critica: nel 2003 alla Berlinale ha vinto l'Orso di cristallo e nel 2004 ha rappresentato la Finlandia all'Oscar al miglior film in lingua straniera.

Nel 2005 Härö ha diretto Mother of Mine, ambientato nel periodo della Seconda guerra mondiale, selezionato dalla Finlandia come concorrente all'Oscar; l'attrice Maria Lundqvist ha ricevuto il Premio svedese Scarabeo d’oro.

Nel 2007 è uscito The New Man, nuovamente con Maria Lundqvist, premiato all'International Film Festival di Shanghai (2007) e con la nomination per lo Scarabeo d’oro (2008).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Johannes 10–11 år (1993)
  • Jagande efter vind (Tuulen tavoittelua) (1995)
  • Maraton (1997)
  • Nattflykt (Yölento) (1998)
  • Sommartider (Samassa veneessä) (1999)

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Två kärlekar (Kaksi rakkautta) (1998)
  • Ofödda poeters sällskap (Syntymättömien runoilijoiden seura) (1998)
  • Hem över havet (Meren yli kotiin) (1999)
  • Statisten (Statisti) (1999)
  • Gator av guld (Kadut kuin kultaa) (2000)
  • Kolme toivetta (Tre önskningar) (2001)

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ale Kino! - International Young Audience Film Festival (Poznań)

  • 2003: C.I.F.E.J. Award

Festival di Berlino

Buster International Children's Film Festival (Copenaghen)

  • 2003: Menzione speciale

Cairo International Film Festival

  • 2005: Piramide d'oro
  • 2009: Migliore sceneggiatura

Chicago International Children's Film Festival

  • 2003: Premio Giuria degli adulti

Cinekid (Amsterdam)

  • 2003: Menzione speciale

Festival Internacional de Cine de Valencia – Cinema Jove

  • 2003: Luna d'oro

Guldbagge Award

  • 2003: Ingmar Bergman priset

Isfahan International Festival of Films for Children and Young Adults

  • 2003: Farfalla d'oro – Miglior film

Jussi

  • 2010: Miglior film, Migliore regia

Nordische Filmtage Lübeck

  • 2005: Audience Prize; Baltic Prize
  • 2009: Miglior film

Internationales Filmfestival Mannheim-Heidelberg

  • 2009: Großer Preis von Mannheim-Heidelberg

Festival international du film pour enfants de Montréal

  • 2003 – Feature Film

Palm Springs International Film Festival

  • 2006 - Best Narrative Feature
  • 2010 - Bridging the Borders Award

Festival du cinéma nordique (Rouen)

  • 2010: Audience Award

Santa Barbara International Film Festival

  • 2010: The Best International Film Award

Shanghai International Film Festival

  • 2007: Premio speciale della giuria

Tallinn Black Nights Film Festival

  • 2009: Miglior regia

Viareggio Europa Cinema

  • 2006 EuropaCinema Platinum Award

Giffoni film festival

  • 2006: Gran premio della giuria

Kirkkotaiteen Engel-palkinto

  • 2012 Premio Chiesa luterana finlandese[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN21918707 · ISNI (EN0000 0000 4843 911X · LCCN (ENno2007050281 · GND (DE137682611 · BNF (FRcb16762954b (data)