Kiss Me Once Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kiss Me Once Tour
MinogueBercy2014-1.jpg
Kylie Minogue in concerto a Parigi.
Tour di Kylie Minogue
Album Kiss Me Once
Inizio Spagna Spagna
22 agosto 2014
Fine Germania Germania
18 luglio 2015
Spettacoli
  • 35 in Europa
  • 5 in Oceania
  • 1 in Asia
  • 41 in totale
Cronologia dei tour di Kylie Minogue
Anti Tour (2012) /

Kiss Me Once Tour è il tredicesimo tour della cantante australiana Kylie Minogue,[1][2] per la promozione del suo nuovo album Kiss Me Once, uscito nel marzo 2014.

Il Kiss Me Once Tour portò la cantante australiana ad esibirsi in varie città europee e australiane, con una data zero a Ibiza e un concerto speciale a Dubai in occasione della World Cup 2015. Nell'estate del 2015 Kylie Minogue tornò in Europa per esibirsi all'interno di sei festival musicali tra Danimarca, Inghilterra, Finlandia e Germania.

Il tour[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'anteprima del concerto a Ibiza, l'8 settembre, sul canale Twitter della cantante, vengono postate le prime immagine delle prove del tour;[3] mentre il 13 settembre vengono resi noti i nomi di alcuni componenti del personale tecnico che hanno accompagnato Kylie anche nelle altre tournée: il direttore creativo William Baker, direttore musicale Steve Anderson e il coreografo australiano Ashley Wallen, con cui aveva già collaborato nel Intimate and Live.[4] I costumi sono stati disegnati da Jean-Paul Gaultier, Dolce & Gabbana e Marchesa.[5][6]

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Daily Mirror recensì il primo concerto a Liverpool, scrivendo che era stato "sostenuto da una raccolta di grandi successi tra cui "Wow", "Step Back in Time", "Spinning Around", "On a Night Like This" e "Slow"", e sottolineò come Kylie avesse cantato "Especially for You" su richiesta di un fan dal pubblico".[7] Dave Simpson del Guardian scrisse: "Per quanto estremo, il concerto è abbastanza minimalista per concentrare l'attenzione sul suo carisma e sulle sue canzoni [...] Si stenta a credere che abbia 46 anni, abbia sconfitto il cancro [...] E tutti, Kylie Minogue compresa, se ne vanno con un sorriso da un orecchio all'altro".[8]

Kylie Minogue canta un medley delle sue hit degli anni Ottanta a Parigi.

The Independent recensì il primo concerto londinese scrivendo "la mini popstar trasuda energia e carisma, nonostante i suoi sforzi di dimostrare alle generazioni più giovani di che pasta è fatta. [...] Sfoggia completini in pelle da far concorrenza a Rihanna" mentre "le sue ballerine twerk mentre un video in bianco e nero in stile Beyoncé passa sugli schermi". Conclude scrivendo "La sua presenza scenica la terrà sul palco per almeno un altro decennio".[9] Lewis Corner from Digital Spy lodò la scelta dei brani di fine anni Novanta/inizio Duemila, e commentò: "il Kiss Me Once Tour sarà anche su piccola scala se paragonato ai fasti di Kylie Minogue, ma il suo glamour, il suo carisma e la sua forte vocalità ne hanno assicurato il successo".[10] Alice Vincent del The Telegraph si disse al contempa compiaciuto e allarmata della meccanicità dell'esibizione di Kylie: "Il Kiss Me Once Tour è uno show da manuale: laser, vestiti che si fanno sempre più succinti (come una matriosca), ballerini disco dance e, in mezzo a tutto, la minuta Kylie, che canta una hit dopo l'altra". Vincent criticò la scelta degli abiti di scena stile Taylor Swift.[11]

Chloe Papas del Guardian recensì il concerto di Kylie a Perth, lodando la sua performance vocale nelle note alte e nel suo cantato a cappella, ma scrivendo "in un mondo in cui la musica pop è dominata da messaggi politici e introspezione personale, Kylie non ha molto da dire". Concluse ssotenendo come "la sua musica fa fatica a coinvolgere un pubblico sempre diverso" ma che lo spettacolo era stato comunque incredibile.[12] Simon Collins del The West Australian scrisse: " la Minogue resta la regina del pop in Australia. Stiamo mandando il cantante sbagliato all'Eurovision", aggiungendo come "con Kiss Me Once ha superato lo spettacolare ma macchinoso Aphrodite World Tour del 2011, concentrandosi questa volta sulle hit della cantante."[13] Joel Meares del The Sydney Morning Herald sottolineò come "la Qantas Union Credit Arena non era esattamente gremita per l'unico concerto a Sydney della star (mentre nel suo ultimo tour si era esibita con tre concerti all'arena), ma se anche Kylie non fosse stata al top del morale, non si è visto".[14]

La parte estiva del tour raccolse principalmente consensi di critica. Tom Belger del Liverpool Echo recensì il suo show nel Merseyside definendolo "un trionfale ritorno nella nostra contea". Scrisse che gli abiti di scena "facevano un po' troppo Natale, ma come fargliene una colpa nel corso di un tour apparentemente infinito?".[15] Ashley Percival del The Huffington Post definì il concerto di Kylie Minogue all'Hyde Park londinese "lo show da Glastonbury che la Minogue non ci ha mai regalato". Aggiunse che "Kylie ha dimostrato di essere una disco diva indomabile" anche dopo "un paio d'anni alquanto problematici [...] che l'hanno visto firmare per la Roc Nation di Jay Z dopo essersi separata dal suo manager a fine 2013 dopo 25 anni". Concluse augurandosi di vedere la Minogue presto anche a Glastonbury.[16] Pierre Perrone del The Independent scrisse una recensione meno entusiasta: "Kylie Minogue non è ancora del tutto una performer da grandi location all'aperto".[17]

Anteprima[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 agosto 2014, Kylie ha partecipato al "This is Hard Rock Festival", all'Ushuaïa Hotel a Ibiza, Spagna, dove ha mostrato in anteprima i capi del prossimo tour mondiale disegnati da Jean-Paul Gaultier e albuni brani che faranno parte dell'imminente tour mondiale della cantante, che partirà da Liverpool a fine settembre.[18]

Scaletta concerto Ibiza[modifica | modifica wikitesto]

  1. Spinning Around
  2. Into the Blue
  3. Can't Get You out of My Head
  4. Skirt
  5. Sexercize
  6. Love at First Sight
  7. All the Lovers

Scaletta del tour[modifica | modifica wikitesto]

1 ACT

  1. Breathe (Intro) / Les Sex
  2. In My Arms
  3. Timebomb
  4. Sexy Love
  5. Wow

2 ACT

  1. Step Back in Time
  2. Spinning Around
  3. Your Disco Needs You
  4. On a Night Like This
  5. Slow

3 ACT

  1. Hand on Your Heart
  2. Never Too Late
  3. Got to Be Certain
  4. I Should Be So Lucky

4 ACT

  1. Sexercize
  2. Can't Get You out of My Head
  3. Kids
  4. Beautiful
  5. Kiss Me Once
  6. Get Outta My Way
  7. Love At First Sight
  8. All the Lovers

5 ACT

  1. Into the Blue

Fonte:[19]

Scaletta concerti estate 2015[modifica | modifica wikitesto]

Kylie Minogue canta "On a Night Like This" al suo concerto all'aperto nel Merseyside.

I concerti dell'estate 2015, che andarono sotto il nome "Kylie Summer 2015", videro una scaletta simile a quella del Kiss Me Once Tour, ma con solo una canzone estratta da Kiss Me One, "Into the Blue", e dei costumi di scena nuovi.[20]

  1. Video intro: "Breathe"
  2. "Better the Devil You Know"
  3. "In My Arms"
  4. "In Your Eyes"
  5. "Wow"
  6. Interlude: "Bauhaus Disco"
  7. "Step Back in Time"
  8. "Spinning Around"
  9. "Your Disco Needs You"
  10. "On a Night Like This"
  11. "Bette Davis Eyes"
  12. "Can't Get You out of My Head"
  13. "Slow"
  14. "I Should Be So Lucky" a cappella
  15. "The Locomotion"
  16. "Kids"
  17. "Get Outta My Way"
  18. "Love at First Sight"
  19. "Celebration"
  20. "All the Lovers"
  21. "Into the Blue"

Note:

Date concerti e incassi[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Stato Luogo Biglietti disponibili / Biglietti venduti Incasso
Europa[26][27]
22 agosto 2014 Ibiza Spagna Spagna Ushuaïa Ibiza Beach Hotel* - -
24 settembre 2014 Liverpool Regno Unito Regno Unito Echo Arena Liverpool - -
26 settembre 2014 Manchester Phones 4U Arena 13,285 / 14,585 (91%) $1,124,680
27 settembre 2014 Londra The Roundhouse** - -
29 settembre 2014 The O2 Arena 29,015 / 39,193 (74%) $2,745,410
30 settembre 2014
1º ottobre 2014
3 ottobre 2014 Cardiff Motorpoint Arena - -
4 ottobre 2014 Nottingham Capital FM Arena
5 ottobre 2014
7 ottobre 2014 Birmingham NIA
11 ottobre 2014 Monte Carlo Monaco Monaco Sporting Monte Carlo
13 ottobre 2014 Madrid Spagna Spagna Palacio Deportes
14 ottobre 2014 Barcellona Palau Sant Jordi
15 ottobre 2014 Montpellier Francia Francia Park&Suites Arena
18 ottobre 2014 Budapest Ungheria Ungheria Budapest Sports Arena
19 ottobre 2014 Bratislava Slovacchia Slovacchia Slovnaft Arena
21 ottobre 2014 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca O2 Arena
30 ottobre 2014 Łódź Polonia Polonia Atlas Arena
31 ottobre 2014 Kaunas Lituania Lituania Žalgirio Arena
2 novembre 2014 Rīga Lettonia Lettonia Arena Riga
5 novembre 2014 Lilla Francia Francia Zenith Arena
6 novembre 2014 Bruxelles Belgio Belgio Palais 12
8 novembre 2014 Dublino Irlanda Irlanda The O2
9 novembre 2014 Belfast Regno Unito Regno Unito Odyssey Arena
11 novembre 2014 Newcastle Metro Radio Arena
12 novembre 2014 Glasgow SSE Hydro
13 novembre 2014 Sheffield Motorpoint Arena
15 novembre 2014 Parigi Francia Francia Bercy
17 novembre 2014 Zurigo Svizzera Svizzera Hallenstadion
Oceania[28]
14 marzo 2015 Perth Australia Australia Perth Arena 7.989 / 8.187 (98%) $820.342
17 marzo 2015 Adelaide Entertainment Centre 5.696 / 8.064 (71%) $516.989
18 marzo 2015 Melbourne Rod Laver Arena 10.369 / 11.224 (92%) $863.512
20 marzo 2015 Sydney Entertainment Centre 9.129 / 9.735 (94%) $1.035.330
21 marzo 2015 Brisbane Entertainment Centre 6.865 / 7.227 (95%) $754.893
Asia[29]
28 marzo 2015 Dubai Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Ippodromo Meydan - -
Europa[30][31][32][33][34][35]
12 giugno 2015 Aalborg Danimarca Danimarca Skovdalen - -
19 giugno 2015 Suffolk Regno Unito Regno Unito Newmarket 22.000 / 22.000 (100%)[36] -
20 giugno 2015 Merseyside Haydock Park - -
21 giugno 2015 Londra Hyde Park 46.126 / 53.333 (86.5%) $3.588.342[37]
16 luglio 2015 Pori Finlandia Finlandia Kirjurinluoto - -
18 luglio 2015 Gräfenhainichen Germania Germania Ferropolis - -
  • (*) Il concerto di Ibiza, Spagna, fa parte del Summer Festival Ushuaïa Ibiza.[38]
  • (**) Il concerto di Londra al Roundhouse, fa parte del iTunes Festival.[39]

Date riprogrammate o cancellate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kylie Minogue confirms Kiss Me Once European tour dates | Music, su Guardian music, theguardian.com, 17 marzo 2014. URL consultato il 2 aprile 2014.
  2. ^ Kylie Minogue European tour tickets on sale, su Telegraph, 21 marzo 2014. URL consultato il 2 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Kylie.com, kiss me once tour rehersals, su kylie.com, 8 settembre 2014. URL consultato il 25 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2014).
  4. ^ (EN) Paula Cocozza, Tom Lamont, Abigail Radnor, Alexis Petridis, Let’s stick together: the teams behind Kylie, Coronation Street, Spotify, Today and House of Holland, su The Guardian, Guardian Media Group, 13 settembre 2014. URL consultato il 25 settembre 2014.
  5. ^ (EN) Scarlett Kilcooley-O'Halloran, EXCLUSIVE: Marchesa's Couture Costume For Kylie, su Vogue, Condé Nast Publications, 24 settembre 2014. URL consultato il 25 settembre 2014.
  6. ^ (EN) Bradley Stern, Kylie Minogue Teases ‘Kiss Me Tour’ Set And Costume Designs, su Idolator, 24 settembre 2014. URL consultato il 25 settembre 2014.
  7. ^ Gig Review: Kylie Minogue, ECHO arena, Daily Mirror, 25 settembre 2014. URL consultato il 1º ottobre 2014.
  8. ^ Dave Simpson, Kylie review – audience and artist alike revel in the biggest disco in town, The Guardian, 25 settembre 2014. URL consultato il 1º ottobre 2014.
  9. ^ Daisy Wyatt, Kylie Minogue Kiss Me Once tour, London O2 - review: Pop princess still reigns supreme, The Independent, 30 settembre 2014. URL consultato il 1º ottobre 2014.
  10. ^ Lewis Corner, Kylie Minogue live at The O2 Arena, London - review, Digital Spy, 30 settembre 2014. URL consultato il 1º ottobre 2014.
  11. ^ Alice Vincent, Kylie Minogue, O2 Arena, review: 'a whiff of the Stepford Wives', The Telegraph, 30 settembre 2014. URL consultato il 1º ottobre 2014.
  12. ^ http://www.theguardian.com/music/2015/mar/16/kylie-minogue-review-australias-sweetheart-puts-on-a-show
  13. ^ https://au.news.yahoo.com/thewest/entertainment/a/26680009/kylies-red-hot-disco/
  14. ^ http://www.smh.com.au/entertainment/music/kylie-minogue-review-glitz-glamour-and-beautiful-naffness-at-qantas-credit-union-arena-20150321-1m4eo0.html
  15. ^ Review: Kylie Minogue at Haydock Park, su Liverpool Echo.
  16. ^ Kylie Minogue At Hyde Park Live Review: 'The Glastonbury Set That Never Was', su Huffington Post.
  17. ^ Kylie Minogue, BST Hyde Park, review: Pop princess doesn't quite make headliner status, su The Independent.
  18. ^ Kylie Minogue, sensuality on stage in Ushuaïa, su Muchoticket.com, 26 agosto 2014. URL consultato il 10 settembre 2014.
  19. ^ (EN) Gig Review: Kylie Minogue, ECHO arena, su Daily Mirror, Trinity Mirror, 25 settembre 2014. URL consultato il 25 settembre 2014.
  20. ^ http://www.sayhey.co.uk/forum/showthread.php?132267-New-twitter-header-and-summer-2015-font!&p=1943878&viewfull=1#post1943878
  21. ^ http://www.setlist.fm/setlist/kylie-minogue/2015/newmarket-racecourse-newmarket-england-63c91697.html
  22. ^ http://www.setlist.fm/setlist/kylie-minogue/2015/haydock-park-racecourse-haydock-england-63c90e53.html
  23. ^ http://www.setlist.fm/setlist/kylie-minogue/2015/hyde-park-london-england-53c9736d.html
  24. ^ http://www.kylie.com.br/kylie-summer-2015-no-pori-jazz-festival/
  25. ^ http://www.kylie.com.br/kylie-summer-2015-no-melt-festival/
  26. ^ Kylie / Live, Kylie.com. URL consultato il 2 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 29 marzo 2014).
  27. ^ Billboard Boxscore :Current Scores, su Billboard, Prometheus Global Media, 8 ottobre 2014. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  28. ^ Home | The Voice | 9Jumpin
  29. ^ 9Jumpin
  30. ^ http://cphpost.dk/news/kylie-minogue-coming-to-denmark.12350.html
  31. ^ http://www.cambridge-news.co.uk/Kylie-Kaiser-Chiefs-acts-named-Newmarket-Nights/story-25950256-detail/story.html#ixzz3QZxGA6Uw Archiviato il 9 febbraio 2015 in Internet Archive.
  32. ^ http://www.liverpoolecho.co.uk/whats-on/music-nightlife-news/kylie-minogue-kaiser-chiefs-perform-8558066
  33. ^ Copia archiviata, su bst-hydepark.com. URL consultato il 26 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2015).
  34. ^ Copia archiviata, su porijazz.fi. URL consultato il 24 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2015).
  35. ^ Copia archiviata, su meltfestival.de. URL consultato il 20 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2015).
  36. ^ http://www.itv.com/news/anglia/update/2015-02-06/newmarket-racecourse-stunned-by-unprecedented-kylie-demand-as-tickets-sell-out-in-just-30-minutes/
  37. ^ http://www.pollstarpro.com/files/Charts2015/2015MidYearrTop100WorldwideConcertGrosses.pdf
  38. ^ http://www.ushuaiaibiza.com/news/kylie-minogue-will-bring-her-kiss-me-once-at-ushuaia-ibiza[collegamento interrotto]
  39. ^ Apple - Press Info - Apple Announces Eighth Annual iTunes Festival in London
  40. ^ a b c d (EN) kylie.com, Message to the german lovers, su kylie.com, 17 ottobre 2014. URL consultato il 18 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2014).
  41. ^ Wiener Stadthalle | Ticketalarm | Tickets und Events
  42. ^ http://www.biletix.com/etkinlik/SLUN1/TURKIYE/en#

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]