Kirill Serebrennikov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kirill Serebrennikov alla 69ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia (2012).

Kirill Semënovič Serebrennikov (in russo: Кирилл Семёнович Серебренников?; Rostov sul Don, 7 settembre 1969) è un regista e sceneggiatore russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo secondo lungometraggio, Izobražaja žertvu, ha vinto il Marc'Aurelio d'Oro per il miglior film al festival internazionale del film di Roma 2006. Dirigerà poi Ksenia Rappoport in Jur'ev den' (2008). Nel 2012 è in concorso al festival di Venezia con Izmena. Nel 2016 presenta nella sezione Un Certain Regard del festival di Cannes Parola di Dio, sul fondamentalismo religioso, tornandovi in concorso poi con Summer (2018), sui Kino, l'allucinato Petrovy v grippe (2021) e il dramma in costume Žena Čajkovskogo (2022).

Problemi giudiziari[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN12078499 · ISNI (EN0000 0000 4278 3585 · LCCN (ENno2007019879 · GND (DE1051751071 · BNE (ESXX5539084 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2007019879