Kirill Petrenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Kirill Garrievich Petrenko (Кирилл Гарриевич Петренко; Omsk, 11 febbraio 1972) è un direttore d'orchestra russo naturalizzato austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Berliner Philharmoniker at Brandenburg Gate asv2019-08-24 img21.jpg

A 18 anni emigra nel Vorarlberg in Austria dove il padre suona nell'Orchestra Sinfonica. Petrenko studia al Conservatorio di Feldkirch e continua all'Università per la musica e le arti interpretative di Vienna con Uroš Lajovic. Nel 1995 dirige The Little Sweep di Benjamin Britten nel Vorarlberg.

Dal 1997 al 1999 dirige al Wiener Volksoper e dal 1999 al 2002 è il direttore musicale a Meiningen (Germania). Il 27 dicembre 2001 debutta al Wiener Staatsoper con Die Zauberflöte.

Dal 2002 al 2007 è il direttore musicale della Komische Oper Berlin.

Nel 2003 in luglio debutta all'Opéra National de Paris dirigendo Don Giovanni, in settembre al Royal Opera House, Covent Garden di Londra con Madama Butterfly con Nancy Fabiola Herrera e Thomas Allen, in ottobre al Bayerische Staatsoper con La dama di picche con Josephine Barstow ed in dicembre al Metropolitan Opera House di New York con Die lustige witwe con Susan Graham e Bo Skovhus. A Vienna nel 2004 dirige Rigoletto con Andrea Rost ed al Metropolitan nel 2005 Ariadne auf Naxos con Violeta Urmana, Diana Damrau, la Graham ed Allen. Al Covent Garden nel 2006 dirige Il castello di Barbablù ed Erwartung di Arnold Schönberg, al Met nel 2007 Die Zauberflöte con la Damrau ed a Vienna nel 2008 Ariadne auf Naxos con Edita Gruberová. Nel 2009 torna al Bayerische Staatsoper con Jenůfa con Helga Dernesch ed a Londra con Der Rosenkavalier con Allen. Nel 2010 a Vienna Evgenij Onegin con Dmitri Hvorostovsky e Ferruccio Furlanetto e nel 2012 al Met dirige Khovanshchina.

Al Festival di Bayreuth debutta nel 2013 con Das Rheingold, Die Walküre, Sigfrido ed Il crepuscolo degli dei. Sempre nel 2013 al Bayerische Staatsoper dirige Die Frau ohne Schatten e Tosca con il tenore Massimo Giordano e diventa il direttore musicale della Bayerisches Staatsorchester. Nel 2014 al Bayerische Staatsoper dirige Evgenij Onegin, Der Rosenkavalier e Die Soldaten di Bernd Alois Zimmermann, a Vienna Der Rosenkavalier e vince l'International Opera Awards. Nel 2015 al Bayerische Staatsoper dirige Lucia di Lammermoor con la Damrau e Luca Salsi, Das Rheingold, Die Walküre, Siegfried, Il crepuscolo degli dei, Lulu con Skovhus, Ariadne auf Naxos e Die Fledermaus con Skovhus ed al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi Ariadne auf Naxos con Jonas Kaufmann. Nel 2016 al Bayerische Staatsoper dirige Die Meistersinger von Nürnberg.

Nel giugno 2015 i Berliner Philharmoniker, a sorpresa, hanno annunciato che Kirill Petrenko avrebbe sostituito Simon Rattle come loro direttore musicale dalla stagione 2019-2020.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pfitzner: Palestrina - Peter Bronder/Michael Nagy/Franz Mayer/Alfred Reiter/Frank van Aken/Sungkon Kim/Frankfurt Opera and Museum Orchestra & Chorus/Kirill Petrenko/Wolfgang Koch/Magnus Baldvinsson/Peter Marsh/Dietrich Volle/Katharina Magiera/Richard Cox/Hans-Jurgen Lazar/Johannes Martin Kränzle/Britta Stallmeister/Claudia Mahnke, 2012 Oehms
  • Suk: Ripening - Tale of Winter's Evening - Berlin Comic Opera Orchestra/Kirill Petrenko, 2008 CPO

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN120076402 · ISNI (EN0000 0000 8415 9115 · LCCN (ENn2006032411 · GND (DE135356296 · WorldCat Identities (ENn2006-032411