Kirill Trofimovič Mazurov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kirill Mazurov)
Jump to navigation Jump to search
Kirill Trofimovič Mazurov

Primo segretario del Partito Comunista della Bielorussia
Durata mandato 28 luglio 1956 –
30 marzo 1965
Predecessore Nikolaj Patoličev
Successore Pëtr Mašerov

Presidente del Consiglio dei ministri della RSS Bielorussa
Durata mandato 24 luglio 1953 –
28 luglio 1956
Predecessore Aleksej Kleščëv
Successore Nikolaj Avchimovič

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature III, IV, V, VI, VII, VIII, IX
Circoscrizione Oblast' di Pinsk (III), RSS Bielorussa (IV), Oblast' di Minsk (V, VI, VII, VIII, IX)

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Kirill Trofimovič Mazurov (in russo: Кирилл Трофимович Мазуров?; Rudnja-Pribytovskaja, 7 aprile 1914, 25 marzo del calendario giulianoMosca, 19 dicembre 1989) è stato un politico sovietico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel Governatorato di Mogilёv, si diplomò nel 1933 presso l'Istituto tecnico delle comunicazioni stradali di Gomel' e lavorò nel settore fino al 1936. Servì poi nell'Armata Rossa fino al 1938, e successivamente ebbe incarichi nella sezione bielorussa del Komsomol, dove operò anche nella Seconda guerra mondiale, durante la quale diresse il movimento partigiano. In seguito completò la Scuola superiore del partito (1947), fece carriera nella sezione repubblicana del PCUS e divenne Presidente del Consiglio dei ministri della RSS Bielorussa (1953-1956).

Dal 1952 al 1981 fu membro del Comitato Centrale del PCUS e dal 1956 al 1965 Primo segretario del Partito Comunista della Bielorussia,[1] mentre dal 1957 al 1978 fu membro prima del Presidium del Comitato centrale del PCUS e poi del Politburo: dopo la morte del suo protegé Mašerov il gruppo dei bielorussi, che si muoveva sotto il suo patronato, perse potere, come dimostra il trasferimento di un outsider - Tichon Kiselëv - a guidare il partito comunista a Minsk.[2]

Ritiratosi in pensione, dal 1986 al 1989 presiedette il Consiglio dei veterani di guerra e del lavoro.[3]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Eroe del Lavoro Socialista - nastrino per uniforme ordinaria Eroe del Lavoro Socialista
«Per i considerevoli successi nella direzione dell'industria sovietica e in occasione del sessantesimo compleanno»
— 1974
Ordine di Lenin (5) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin (5)
Ordine della Bandiera Rossa - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Bandiera Rossa
Ordine della Guerra patriottica di I classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Guerra patriottica di I classe

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Stephan M. Horak, Belorussia: Modernization, Human Rights, Nationalism, in Canadian Slavonic Papers / Revue Canadienne des Slavistes, vol. 16, nº 3, autunno 1974, pp. 403-423.
  • (EN) Amy W. Knight, Pyotr Masherov and the Soviet Leadership, in Survey, vol. 26, nº 1, inverno 1982, pp. 151-68.
  • (RU) Mazurov Kirill Trofimovič, su Spravočnik po istorii Kommunističeskoj partii i Sovetskogo Sojuza 1898-1991. URL consultato il 16 luglio 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN181476200 · ISNI (EN0000 0003 5625 9583 · LCCN (ENn85049686 · GND (DE121227847