Kirill Alekseevič Naryškin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Kirill Alekseevič Naryškin, in russo: Кирилл Алексеевич Нарышкин? (16701723), è stato un politico russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio di Aleksej Fomič Naryškin. Partecipò alla Campagna d'Azov (1695-1696) e fu quartiermastro generale della marina. Nel 1702 partecipò all'assedio di Nöteborg.

Ricoprì la carica di capo comandante di Pskov e Dorpat (1704-1710). In seguito ricoprì la carica di primo comandante di San Pietroburgo (1710-1716) e di Governatore di Mosca.

Nel 1718 era tra i giudici che firmarono la condanna a morte dello zarevic Aleksej.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò in prime nozze Feodora Stepanovna (?-1695), di origine sconosciuta. Non ebbero figli.

Anastasia Naryshkina e figli

Secondo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò in seconde nozze la principessa Anastasija Jakovlevna Myšeckaja (1680-1722). Ebbero nove figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì nel 1723.

Controllo di autoritàGND (DE107774319X
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie