Kinoshita Iesada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kinoshita Iesada

Kinoshita Iesada[1] (木下 家定?; 15434 ottobre 1608) è stato un daimyō giapponese dei periodi Sengoku ed Edo, servitore del clan Toyotomi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Sugihara Sadatoshi, nacque con il nome Sugihara Magobei (杉原孫兵衛?), ma in seguito prese il nuovo nome di famiglia Kinoshita probabilmente per mostrare il suo sostegno a suo cognato, il generale che sarebbe diventato noto come Toyotomi Hideyoshi[2].

Al tempo della battaglia di Sekigahara, Iesada era il signore dell'han di Himejin il quale valeva 40.000 koku[3]. Tuttavia, a causa della sua distinzione nel sorvegliare sua sorella O-ne (moglie di Hideyoshi), Tokugawa Ieyasu lo ricompensò, e venne trasferito nell'han di Ashimori (25.000 koku) nella provincia di Bitchū dopo la battaglia.[4]

I figli di Iesada includevano Katsutoshi, Toshifusa, Nobutoshi, Toshisada e Hideaki. Toshifusa, suo secondo figlio, gli succedette.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per i biografati giapponesi nati prima del periodo Meiji si usano le convenzioni classiche dell'onomastica giapponese, secondo cui il cognome precede il nome. "Kinoshita" è il cognome.
  2. ^ Nussbaum, Louis-Frédéric et al. (2005). "Kinoshita" in Japan encyclopedia, p. 523..
  3. ^ (JA) 足守藩主木下家 Archiviato il 10 aprile 2007 in Internet Archive.
  4. ^ (JA) 木下家定 Archiviato il 28 aprile 2007 in Internet Archive.