Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue
videogioco
KH AFP Screenshot.png
Aqua in una scena di 0.2 Birth by Sleep
Titolo originaleキングダム ハーツ HD 2.8 ファイナル チャプター プロローグ
PiattaformaPlayStation 4
Data di pubblicazioneGiappone 12 gennaio 2017
Flags of Canada and the United States.svg 24 gennaio 2017
Zona PAL 24 gennaio 2017
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 24 gennaio 2017
GenereAction RPG
TemaFantasy
SviluppoSquare Enix
PubblicazioneSquare Enix, Disney Interactive Studios
IdeazioneTetsuya Nomura
SerieKingdom Hearts
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock 4
Motore graficoUnreal Engine 4, Luminous Studio
SupportoBlu-ray
Fascia di etàCERO: A
ESRB: E10+
PEGI: 12
Preceduto daKingdom Hearts HD 2.5 ReMIX
Seguito daKingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIX

Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue (キングダム ハーツ HD 2.8 ファイナル チャプター プロローグ Kingudamu Hātsu HD 2.8 Fainaru Chaputā Purorōgu?), reso graficamente come Kingdom Hearts HD II.8 Final Chapter Prologue, è una raccolta videoludica di genere action RPG, prodotta da Square Enix.

Il titolo è stato presentato in occasione della conferenza SCEJA del Tokyo Game Show 2015, accompagnato da screenshot, un trailer e loghi dedicati. La raccolta in questione aggiunge alla rimasterizzazione in alta definizione di Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance due nuovi elementi che si collegano a Kingdom Hearts III per concludere la "saga di Xehanort": Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-, seguito diretto di Birth by Sleep che spiega le vicende di Aqua intrappolata nel Regno dell'Oscurità, ed un film su Kingdom Hearts χ chiamato Kingdom Hearts χ Back Cover, che si colloca contemporaneamente agli eventi del gioco e nel quale verranno spiegati alcuni misteri lasciati irrisolti in esso.

Come suggerisce il nome del titolo, cosa confermata da Nomura, questa raccolta implica che la trama di Kingdom Hearts III sia già cominciata e che proprio la raccolta servirà da trampolino di lancio per il capitolo finale della "saga di Xehanort"[1].

Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Kingdom Hearts Dream Drop Distance HD[modifica | modifica wikitesto]

Nella raccolta è presente una masterizzazione in alta definizione di Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance, che Nomura dichiarò essere un totale remake del gioco in quanto la versione originale usufruiva del potenziale dei due schermi del Nintendo 3DS[2]. I minigiochi della versione originale che sfruttavano l'utilizzo del touch screen sono stati rielaborati in giochi con un sistema a carte[3], mentre i nemici sono stati resi leggermente meno offensivi di quanto lo fossero originariamente. Inoltre, i comandi ideati per sfruttare lo schermo tattile della console Nintendo sono stati trasferiti su dei controlli fisici[4]: la mappa infatti, che prima figurava sullo schermo inferiore del 3DS, ora è completamente accessibile toccando il touch pad del DualShock 4 così come i Cambiarealtà e la Cartomania sono stati adattati per essere giocati su di un solo schermo[5][6].

Altre differenze apportate rispetto al gioco originale sono l'introduzione di nuovi Divorasogni, un consumo sensibilmente ridotto della barra di Caduta, l'introduzione di un sottomenù per il Sistema di Unione e quella di un menù dei comandi apposito per la modalità Tuffo[6].

Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-[modifica | modifica wikitesto]

Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage- (キングダム ハーツ 0.2 バース バイ スリープ -フラグメンタリー パッセージ- Kingudamu Hātsu 0.2 Bāsu Bai Surīpu -Furagumentarī Passēji-?) è un nuovo episodio che riprende gli eventi da dove erano stati lasciati dopo l'Episodio segreto di Kingdom Hearts Birth by Sleep Final Mix.

Raccontato dalla prospettiva di Aqua[7], questo capitolo si collega a Kingdom Hearts III anche dal punto di vista grafico[8] in quanto entrambi si servono di Unreal Engine 4 e Kingdom Shader. Il prologo, nel quale Topolino inizia a raccontare a Riku e Kairi di come abbia incontrato Aqua nel Regno dell'Oscurità, è ambientato subito dopo il finale segreto di Dream Drop Distance mentre i fatti raccontati cominciano appena dopo il finale dell'Episodio segreto di Birth by Sleep Final Mix (con Aqua che si ritrova al Castello dei sogni), che si chiama appunto "A fragmentary passage".

Il titolo si articola anche in tra vari mondi visti in Birth by Sleep quali il Castello dei sogni (che, come suddetto, costituisce la parte iniziale del gioco) e le Isole del destino, tutti sprofondati nel Regno dell'Oscurità a causa degli Heartless; il tutto per una durata che equivale circa al tempo di gioco di un mondo della serie principale[9]. Le novità nel gameplay sono varie: il sistema di combattimento riprende quello già visto in Kingdom Hearts II, con alcune componenti provenienti da Birth by Sleep come la barra Focus[10] e gli Stili di comando[11]. Come è stato rivelato in una seguente intervista a Nomura, il "comando di reazione" visto nei vari trailer è in realtà un "comando situazionale" ("Situation Command") che la Square Enix ha sviluppato come un'evoluzione del comando di reazione del già citato Kingdom Hearts II, mirato a dare una sensazione più distaccata dal quick-time event che quello del secondo capitolo dava[1]. Come mostrato nel Final Trailer[12], sono disponibili nuove opzioni di personalizzazione che permettono di modificare il vestito di Aqua. Topolino inoltre entra nel party per una breve sezione del gioco.

Nel gioco è implementato in maniera minima il Fluimoto (utilizzabile solo in congiunzione con Blizzaga o su elementi dello scenario che fungono da "rotaia"), e fin dall'inizio del gioco le magie saranno al livello massimo[1] le quali, come pure in Kingdom Hearts III, lasciano effetti sull'ambiente circostante[10][13]. Nel gioco sono presenti anche alcuni elementi di quello che in Kingdom Hearts III è stato definito "Athletic Flow"[senza fonte].

Nomura, in un'intervista, ha asserito inoltre che nonostante tra i due ci potrebbero essere modifiche più o meno grandi, il sistema di 0.2 Birth by Sleep e quello di Kingdom Hearts III avrebbero garantito l'esperienza di "un Kingdom Hearts di qualità PS4"[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prologo - Yen Sid, discutendo dei fatti recentemente avvenuti, dice a Riku, Kairi e Topolino che oramai lo scontro con Xehanort è inevitabile e che devono affrettarsi a trovare i sette guardiani della Luce che possano difendere le altrettante luci pure delle Principesse del cuore, quindi è necessario che tre custodi del Keyblade facciano ritorno: sta parlando di Terra, Ventus e Aqua, dei quali si persero le tracce dieci anni prima e che devono essere salvati dal loro gramo destino. Yen Sid racconta brevemente cosa successe loro dopo lo scontro con Xehanort e, con un cenno, cede la parola a Topolino. Topolino inizia quindi a raccontare a Riku e Kairi di come incontrò Aqua nel Regno dell'Oscurità.

La storia di Aqua riprende esattamente da dove si era interrotta con "A fragmentary passage", epilogo dell'Episodio segreto di Birth by Sleep. Aqua, con sua sorpresa, si ritrova al Castello dei sogni, casa di Cenerentola. La ragazza decide di andare al castello chiedendosi come mai quel mondo sia nel Regno dell'Oscurità e lungo il suo cammino viene continuamente assaltata dagli Shadow; durante uno degli scontri con questi Heartless capisce anche che qualcosa non vada, intuendo come il tempo nel Regno dell'Oscurità non esista mentre nel Regno della Luce avanza inesorabile che deve quindi affrettarsi. Inoltre si accorge come l'Oscurità cambi col tempo il paesaggio, rendendolo contorto.

Aqua arriva al borgo al limitare del castello, la morfologia dal luogo bizzarramente e gravemente modificata dall'Oscurità, e prosegue verso il maniero. Giunta al ponte che collega all'edificio, il tempo segnato sulla torre dell'orologio del castello avanza all'improvviso ed il ponte crolla. Aqua scopre però degli strani ingranaggi, che se messi in moto fanno tornare indietro l'orologio ricostruendo il ponte e, una volta trovati tutti, Aqua si avvia per il ponte ritrovandosi ad affrontare un potente agglomerato di Shadow chiamato Torre demoniaca, che le da non poche grane. Sconfitto, Aqua finalmente attraversa il ponte e dall'altra parte si lascia andare ai ricordi di quando stava in compagnia di Terra e Ven. Viene interrotta proprio da Terra, alla vista del quale Aqua è scioccata e confusa, ma quando la ragazza cerca di afferrargli la mano si accorge che "Terra" è solo un'illusione e si chiede se non fosse apparsa per ricordarle di non arrendersi, al che "Terra" svanisce. Aqua rimane scombussolata, ma si rincuora quando capisce che gli abitanti del castello dei Sogni non hanno perito all'Oscurità e continua il suo cammino.

Proseguendo, Aqua si ritrova di colpo nel Bosco dei nani e si guarda attorno per riconoscere quel mondo. Così nota una bara di vetro identica a quella nella quale era stata messa Biancaneve ed incuriosita va a vedere meglio. Sbigottita, Aqua trova Ventus dentro la bara, il quale scompare subito dopo. Aqua tra sé e sé chiede scusa a Ven per non essere ancora andata a svegliarlo e che lui è uno dei motivi che la spinge ad andare avanti nonostante debba ancora trovare un modo per poter tornare a casa. Aqua si accorge quindi che dietro di lei c'è uno specchio e vi si avvicina. Toccandolo, il vetro sprigiona una forte luce ed il braccio del riflesso di Aqua la afferra e tira al suo interno. La ragazza si ritrova quindi in quella che sembrerebbe essere la sala di un castello, ma non fa che qualche passo che Aqua viene accerchiata da altri tre specchi, che poi si vanno magicamente a posizionare su altrettante pareti. La ragazza torna velocemente allo specchio dalla quale è venuta ma trova il portale chiuso e decide quindi di indagare sugli altri specchi. Attraversandone alcuni, Aqua si ritrova in altre aree del castello nelle quali, per proseguire, ne deve superare i pericoli e le trappole finché si ritrova all'interno di uno specchio ad affrontare un "fantasma" di sé stessa. Sconfitta la propria copia, Aqua riflette un momento su ciò che queste illusione significhino prima che lo specchio la faccia uscire da solo per poi infrangersi. Ripetendo l'operazione altre due volte, superando altri trabocchetti ed altre aree, si trova nuovamente nello specchio ad affrontare il "fantasma", che ogni volta diventa più forte. Aqua quindi torna allo specchio dalla quale è arrivata la prima volta e ammette come quel "fantasma" sembri essere la voce di ogni suo dubbio finora avuto, identificando in esso l'incarnazione delle proprie debolezze e chiedendosi se le ore incalcolabili passate nel Regno dell'Oscurità le abbiano pian piano portato via tutto il coraggio che credeva di avere, riconoscendo che l'Oscurità ha trovato il modo per farla cadere.

Aqua attraversa nuovamente lo specchio trovandosi stavolta nel Dominio incantato, il quale è ora avvinghiato da rovi giganti. Davanti a lei appaiono altre due illusioni di Terra e Ventus, e mentre queste pian piano svaniscono Aqua le insegue asserendo che deve raggiungerli anche se significasse cedere all'Oscurità. La ragazza però viene ostacolata dai rovi, che crescendo le bloccano il cammino. Facendosi strada nell'intricato groviglio di rovi e sconfiggendo altri Heartless all'inseguimento di "Terra" e "Ven", Aqua si ritrova prima ad affrontare un Darkside e poi a resistere agli assalti di tanti altri mentre si addentra nel fitto dei rovi per raggiungere i suoi amici. Uscita dai rovi, Aqua si ritrova dinnanzi ad una schiera di Darkside che lentamente aumentano il potere di un gigantesco orbe di Oscurità. Si decide quindi a fermarli arrivando ad affrontarne uno enormemente potenziato dallo stesso globo. Andando avanti con lo scontro, Aqua riesce a danneggiare l'orbe, il quale prima genera una forte corrente che assorbe tutti i Darkside (e rischia di assorbire anche Aqua) per poi implodere spargendo ovunque l'Oscurità.

Aqua quindi riesce finalmente a raggiungere Ventus e Terra, il quale risponde ad Aqua stupito che possa vederla. Aqua risponde affermativamente aggiungendo di vedere anche Ven, ma Terra spiega ad Aqua che a causa dei forti legami che ha il suo cuore con le tenebre, non può vedere dove si trova ma che nemmeno è disperso nel Regno dell'Oscurità. Aqua gli dice che si trovano nel Dominio incantato e chiede quindi se i mondi fossero stati vinti dall'Oscurità, la ragazza però non si fida a causa delle illusioni che ha incontrato e chiede a Ven di parlarle, ma il ragazzo è ancora in uno stato comatoso. Terra la rassicura ma la avverte che se lo chiama "Terra" è perché il suo cuore lo vede e ricorda in quel modo creando l'immagine che vuole vedere, mentre il vero Terra è sperduto nelle tenebre. Aggiunge dicendo alla ragazza che anche il Ventus che lei vede è un'illusione. Aqua capisce quindi che i due amici sono ancora salvi nel Regno della Luce e domanda come Terra sia riuscito a trovarla. Terra dice di aver guardato nel proprio cuore e di aver sentito la sua voce nell'oscurità. Terra, rispondendo alle ulteriori domande di Aqua, le consiglia all'amica di dimenticarsi di lui poiché Xehanort sta cercando Ventus, Aqua risponde però che lo ha nascosto in un luogo sicuro e che se non può parlare è perché sta ancora dormendo, distogliendo lo sguardo da Terra nel dirlo: il ragazzo infatti perde il controllo di sé a discapito di Xehanort, che chiede ad Aqua se il luogo sicuro che intende è la Stanza del risveglio. Aqua risponde istintivamente di sì prima di girarsi nuovamente e vedere che non sta parlando più con Terra. Aqua chiede chi sia in realtà e mentre Terra-Xehanort sta per rivelare il suo nome, lo spirito di Terra gli appare alle spalle e lo trattiene, incitando Aqua a fuggire con Ven. Terra rivela che Xehanort è oramai parte di lui e stava cercando di sfruttarlo per venire a conoscenza dell'ubicazione di Ventus, promettendo che farà il possibile per resistere ma Terra-Xehanort si libera e lo afferra, sorpreso e scocciato che il ragazzo riesca ancora ad opporsi a lui; intanto dietro a Ven ed Aqua si apre un corridoio d'Oscurità dal quale sbucano due mani che li afferrano. Aqua inizia a perdere i sensi ma prima di svenire vede Terra sprigionare tutto il suo potere, evocando delle catene di luce con le quali imprigiona Terra-Xehanort.

Aqua si ritrova quindi a cadere nell'Oscurità ed il suo Trovavia le scivola dalle mani; viene preso al volo da Topolino, che chiede ad Aqua se stesse bene per poi portarla in salvo. Aqua però ha appena il tempo di chiedere a Topolino come mai si trovasse lì che vengono nuovamente attaccati dalla Torre demoniaca, con Topolino che rivela ad Aqua che quegli esseri si chiamano "Heartless". Con qualche difficoltà riescono infine a sconfiggere il nemico e Topolino, dopo lo scontro, dice ad Aqua che non si sarebbe mai aspettato di trovarla nel Regno dell'Oscurità. Chiedendo spiegazioni l'uno all'altra, Topolino dice ad Aqua che Ven e Terra sono scomparsi e che sono passati dieci anni dall'ultima volta che si sono incontrati; Aqua invece spiega a Topolino cosa le è successo per trovarsi lì e che l'Oscurità di quel luogo stesse oramai lentamente avendo il sopravvento su di lei. Topolino la rincuora. Aqua infine chiede a Topolino come mai lui sia lì e Topolino la delucida su come gli Heartless stiano attaccando i vari mondi prendendo i loro cuori, come i mondi che perdono il proprio cuore svaniscano nell'oblio dell'Oscurità, e che quindi è in cerca della chiave del Regno dell'Oscurità affinché la porta che collega i due regni possa essere chius per salvare i mondi; però da quando gli Heartless hanno creato scompiglio nei mondi, l'unica possibilità di usare un passaggio tra i due regni era quella di entrarvi assieme ad un mondo che vi stava sprofondando, così Topolino ha aspettato l'occasione buona e si è intrufolato. Aggiunge anche che quando è entrato, ha sentito una luce calda e familiare che lo ha condotto da lei, luce che stava sprigionando il Trovavia di Aqua. Aqua chiede a Topolino se sappia dove sia Terra e come stia Ven, ma Topolino non sa dove sia finito il primo. La cosa però non sconforta Aqua perché sa che Terra può sconfiggere l'Oscurità che lo attanaglia e sa che vorrebbe che anche lei non smettesse di lottare; inoltre deve tornare a casa per svegliare Ven e Topolino la invita a cercare con lei la chiave per poi poter fare ritorno assieme. Aqua quindi chiede a Topolino se conosca una via d'uscita, ma Topolino ammette di aver dato così tanto peso al dover entrare da non aver tenuto conto di come uscire, ma è fiducioso che assieme ne troveranno una. Quindi si mettono in viaggio per trovare la chiave ed una via per tornare a casa.

I due esplorano i meandri del Regno dell'Oscurità fin quando, attraverso una grotta, arrivano alle Isole del destino. Aqua ricorda del luogo e Topolino è incuriosito da come mai Aqua conoscesse il posto. Aqua le racconta di come vi incontrò due bambini che aveva considerato come futuri custodi del Keyblade ma siccome percepì che Terra aveva già scelto il suo successore, Aqua decise di non interferire oltre; Topolino chiede quali fossero i nomi dei due bambini, ed alla risposta di Aqua aggiunge che si stanno avvicinando al loro obiettivo e che Sora e Riku lo stanno aiutando nel chiudere la porta che collega i due regni: Topolino infatti ritiene che se è quello il posto dove si è rivelato il Keyblade del Regno della Luce, allora è nella sua controparte consumata dall'Oscurità che si rivelerà l'altra chiave. Il mondo però ha un sussulto e Topolino asserisce che devono darsi una mossa: dalla caverna dell'isola infatti sbuca fuori un altro sciame di Shadow più potente di quelli di prima, la Marea demoniaca, che viene sconfitta dopo una difficile battaglia. Una volta nella caverna (il luogo segreto), Topolino intuisce che ciò che cercano debba essere dietro la misteriosa porta presente in quel luogo, ed una volta aperta vi trovano proprio la Catena regale D: ora è tempo che chiudano la porta. Topolino rivela anche ad Aqua che la porta per l'Oscurità fa passare solo le tenebre e hanno bisogno d'aiuto da entrambi i lati per poterla chiudere. Aqua chiede se può essere lei a tenere la porta chiusa, ma Topolino si scusa dicendole che il lavoro è già stato preso "da qualcun altro". Un altro scossone però li interrompe e vengono avvolti da una luce abbagliante.

I due si ritrovano al confine del Regno dell'Oscurità e trovano la porta per l'Oscurità, la porta per Kingdom Hearts. Topolino però aggiunge che anche se non è il Kingdom Hearts che Aqua conosce ed anche se è piccola, è comunque la via d'accesso al cuore di molti mondi e non può assolutamente rimanere aperta altrimenti l'Oscurità avrà la meglio: non resta che aspettare l'intervento di Sora per poterla chiudere. Topolino indica Riku ad Aqua e, annunciando che ci fossero tutti, che fosse il momento di sigillare la porta per i due regni. Li prende alla sprovvista una Torre demoniaca che cerca di cogliere l'opportunità per fuggire nel Regno della Luce e attacca Riku, ma Aqua lo blocca coi poteri del suo Keyblade dicendo a Topolino di andare senza di lei. Topolino esita e la Torre demoniaca si libera dalla stretta di Aqua, attaccando lei e Topolino: Topolino subisce la sorte decisamente migliore in quanto la Torre demoniaca semplicemente gli distrugge la maglietta mentre Aqua viene trascinata via dall'ammasso di Shadow tornando alle Isole del destino.

Lì, Aqua affronta nuovamente gli Heartless, dicendo tra sé e sé che anche se la battaglia per salvare la Luce è tutt'altro che finita, lei non si sarebbe arresa e che avrebbe aiutato chiunque altro si sarebbe perso nel Regno dell'Oscurità. Dall'altra parte, Topolino si appresta a chiudere la porta che collega i due regni.

Aqua, alle Isole del destino, è sdraiata sulla spiaggia a rimirare le stelle e, mentre ripensa a Terra e Ventus, assiste alla riformazione dei mondi mentre lei sprofonda nuovamente nelle tenebre. La scena seguente mostra il pezzo iniziale di "Momenti oscuri", l'epilogo di Birth by Sleep, con Aqua che si avvicina ad un incappucciato e semi-amnesico Ansem il Saggio sulla riva del Limitare oscuro.

Epilogo - 2.9 Il primo volume[modifica | modifica wikitesto]

Topolino finisce il suo racconto, e per un attimo gli pare di sentire la voce di Aqua in lontananza. Riku si sente in colpa perché Aqua si è sacrificata per salvarlo dall'attacco degli Heartless e si rivolge a Topolino chiedendogli il perché dell'averglielo tenuto nascosto per così tanto. Topolino risponde che ha rispettato la sua decisione, ma Riku gli chiede perché non hanno deciso anche loro di aiutarla. Topolino, rammaricato, gli dà ragione ed interviene Yen Sid, che consiglia a Riku di non essere così affrettato dato che raggiungere il Regno dell'Oscurità per la prima volta non è mai un compito facile e che se anche avessero trovato una seconda via d'entrata, nessuno avrebbe avuto le competenze necessarie a salvare Aqua: è per questo motivo che proprio Yen Sid proibì a Topolino di parlarne con Riku, decidendo di nascondere la faccenda poiché se non fosse stato Riku, allora sarebbe stato Sora e tentare l'impresa nonostante nessuno dei due fosse pronto per affrontare i pericoli che li avrebbero attesi. Topolino però asserisce che ora possono andare a salvare Aqua, e che ci andrà con Riku, il quale accetta a occhi chiusi; Kairi, scherzosamente, chiede che fine abbia fatto il vero Riku sottolineando come sia diventato più simile a Sora. Riku ammette che è vero poiché ha tentato per troppo tempo di essere il punto di riferimento per gli altri e che gli è più congeniale seguire il suo cuore. Kairi quindi chiede a Yen Sid cosa può fare per aiutare dato che era venuta apposta alla Torre misteriosa. Yen Sid la informa che ha incaricato Merlino di allenare lei e Lea. Kairi è confusa a sentire il nome "Lea" ma rimane attonita quando Topolino le spiega che è la persona originale di Axel. Kairi è un po' restia all'idea ma Topolino e Riku la convincono a dare fiducia a Lea.

I tre quindi partono ognuno per la loro meta, con Yen Sid che dona a Topolino e Riku nuovi abiti confezionati dalle tre fate madrine che li proteggeranno dagli influssi dell'Oscurità.

Qualche tempo dopo torna alla Torre anche Sora, accolto da Paperino e Pippo che cominciano a chiedergli cosa avesse fatto durante il suo allenamento, ma Sora dice loro che è un segreto. Sora quindi si appresta a fare un'entrata a sorpresa ai suoi amici, ma quando apre la porta si accorge che non sono più allo studio di Yen Sid come si aspettava. Yen Sid informa Sora della partenza di Riku, Kairi e Topolino, il che lo intristisce un po' mentre Paperino gli addossa la colpa di aver fatto tardi. Yen Sid interrompe la discussione tra i due per informare Sora che per sconfiggere Xehanort c'è bisogno di radunare altri alleati destandoli dal sonno, e che l'esame del Simbolo di maestria a lui e Riku sottoposto serviva proprio per destare questa capacità. Però non tutto è andato come previsto e Sora non è neanche lontanamente vicino al poterla padroneggiare. Inoltre quando il maestro Xehanort lo ha preparato per farlo diventare il suo ultimo recipiente, è stato spogliato di gran parte delle sue abilità, cosa che Sora aveva già notato di suo ma della quale non ne fa un gran dramma dato che non è la prima volta che è accaduto. Yen Sid li informa anche che Cip e Ciop stanno analizzando i dati che Ansem il Saggio ha dato a Riku quando è entrato nel suo cuore per risvegliarlo, che potrebbero metterli sulla retta via per trovare ciò che cercano. Yen Sid aggiunge però che la più grande opportunità di fermare Xehanort risiede proprio in Sora, e che se il ragazzo seguisse il suo cuore riuscirebbero a trovare tutti i guardiani della Luce, anche se prima è necessario che Sora riacquisisca tutto il potere che ha perduto: Yen Sid non spera in un recupero totale ma l'importante è che Sora riesca a padroneggiare nuovamente il potere del risveglio quindi, per guidarlo nel suo recupero, gli consiglia di far visita a qualcuno che perse tutto il suo potere ma riuscì a riottenere il suo potere, un "vero eroe". Lo stregone quindi affida Sora nelle mani di Pippo e Paperino, che giocosamente lo scherniscono sul non aver passato l'esame, quindi i tre partono nel loro viaggio.

Dopo la loro partenza, una volta sulla Gummiship, Sora non sa come poter arrivare alla loro meta dato che tutti i Ponti tra i mondi si sono richiusi. Pippo ricorda quindi a Sora di ricordare il consiglio di Yen Sid e seguire il proprio cuore ma Sora non viene in mente nulla. Pippo prova a smuovere ancora Sora dicendogli di far sì "che il suo cuore possa essere la sua chiave guida" e Sora, dopo un momento di riflessione, evoca il suo Keyblade ed apre un Ponte avviandosi finalmente per il Monte Olimpo.

Kingdom Hearts χ Back Cover[modifica | modifica wikitesto]

Kingdom Hearts χ Back Cover racconta la storia dei Veggenti dalla loro prospettiva, rivelando nuove parti della storia della serie in un'edizione cinematografica simile a quella proposta con Kingdom Hearts 358/2 Days e Kingdom Hearts Re:Coded rispettivamente in Kingdom Hearts HD 1.5 ReMIX e Kingdom Hearts HD 2.5 ReMIX. Nomura ha inoltre rivelato che il motore grafico utilizzato per χ Back Cover è lo stesso di Kingdom Hearts III. Nonostante numerose fonti riportassero che il film durasse di circa ottanta minuti, χ Back Cover ha una durata invece di poco meno di un'ora.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Questione di Luxu - All'interno della torre dell'orologio, il Maestro dei Maestri spiega a Luxu cosa voglia dire essere "il settimo indisponibile", e che i sei allievi più il loro maestro fanno in totale sette. Il Maestro allora si chiede sbalordito se non fosse lui stesso il settimo e dona all'allievo il suo Keyblade[collegamento interrotto]. Chirithy, fuori campo, spiega brevemente come nelle sue misteriose e maliziose macchinazioni, il Maestro diede a Luxu il compito più importante, che sarebbe stato poi il punto cardine di tutti gli eventi a venire.

Chirithy continua spiegando come quella che verrà chiamata "l'era delle fiabe" cominciò ad Auropoli. Il Maestro dei Maestri aveva un occhio che guardava nel futuro e diede a cinque dei suoi sei allievi una copia del Libro delle Profezie, contenenti il sapere su ciò che sarebbe avvenuto.

Questione di Ira - Ira raggiunge il Maestro sui colli fuori Auropoli, dove quest'ultimo chiede all'allievo se avesse già dato un'occhiata ai contenuti del Libro. Ira dice di averne analizzata solo una parte ed il Maestro lo punzecchia asserendo che non fosse un tipo da sfogliata rapida. Ira chiede se ciò scritto nell'ultimo passaggio sia vero; Il Maestro dice che sia un peccato ma continua dicendo che se mai un giorno lui dovesse scomparire, conta su Ira nel controllare gli altri e calmare i loro animi. Ira è confuso nel sentire ciò ed il Maestro gli risponde che non sa spiegare bene il concetto della sua "sparizione" e che sia solo un discorso ipotetico. Continua descrivendo Auropoli come un mondo ricolmo di Luce, comprensivo di altri mondi più piccoli connessi tra di loro che oltrepassano i confini dello sguardo; una grande luce che li protegge tutti e tutti i mondi, condividendo la stessa luce, condividono lo stesso destino. Ira deduce che il Maestro stia parlando di Kingdom Hearts. Il Maestro riprende dicendo come tutti credono che la luce di Kingdom Hearts durerà per sempre, ma se all'improvviso sparisse allora i mondi verrebbero travolti dall'Oscurità. Ira dice che se il Maestro ha dato loro i Keyblade è perché difendano la Luce e tramandino i loro insegnamenti per proteggere il ingdom Hearts ma il Maestro lo prende in contropiede dicendogli che non è così, citando quindi l'ultimo passaggio del Libro:

(EN)

« On that fated land, a great war shall transpire.
Darkness will prevail and the light expire. »

(IT)

« Su quella terra fatale scoppierà una guerra.
L'oscurità prevarrà e la luce si estinguerà »

(L'ultimo passaggio del Libro delle profezie)

Ira chiede se non fosse il loro compito come custodi del Keyblade impedire la guerra, ma il Maestro gli dice che non è possibile. Ira è sbigottito ed il Maestro continua chiedendogli se veramente pensa di poter cambiare il futuro. Ira chiede allora cosa il loro Maestro vuole che facciano e gli risponde che devono concentrarsi su ciò che verrà dopo dato che è inutile provare a cambiare eventi destinati ad accadere. Ira chiede allora che ne sarà di tutti coloro che saranno presenti quando l'Oscurità arriverà, se li abbandoneranno; il Maestro gli chiede se veramente pensi che solo sette persone possano salvare il mondo. Ira continua sostenendo che almeno devono provare ed il Maestro chiede se vuole seriamente farlo, al che se ne va ridacchiando quando Ira gli risponde affermativamente.

Chirithy riprende il suo racconto, presentando e spiegando il ruolo dei sei allievi: Ira, dalla maschera di unicorno, sarebbe stato la guida dei cinque Veggenti su ordine del loro Maestro, succedendolo; Invi, dalla maschera di serpente, avrebbe avuto un compito simile vegliando sugli altri con occhio imparziale; Aced, dalla maschera di orso, avrebbe dovuto sostenere la loro nuova guida Ira e fargli da braccio destro; Ava, dalla maschera di volpe, aveva ricevuto il compito di preparare dei custodi del Keyblade straordinari per il mondo che sarebbe venuto; Gula, dalla maschera di leopardo, ebbe il compito di risolvere gli enigmi nascosti nel Libro delle profezie. Infine Luxu, che ottenne il suo ruolo per primo, dovette osservare da lontano i suoi compagni mentre venivano introdotti ai loro compiti e poi svanì. Poco dopo anche il Maestro dei Maestri svanì senza lasciare traccia alcuna. Chirithy rivela quindi che questo fosse questo il momento nel quale la storia del giocatore ebbe inizio: i cinque allievi rimasti, ognuno guidato dal Libro delle profezie, creò la propria Unione reclutando giovani custodi del Keyblade per sconfiggere gli Heartless e recuperare la Luce, tutto ciò sempre secondo le direttive del Maestro dei Maestri.

I cinque Veggenti si stanno riunendo in quello che era lo studio del Maestro dei Maestri. Ira inizia a parlare con tono serio, asserendo che c'è un traditore fra di loro. Gli altri quattro lo guardano confusi ed Invi chiede se ne avesse le prove, Ira quindi evoca un Chirithy. Ava chiede se fosse un Chirithy oscuro, Invi quindi allarmata scatta in piedi dalla sedia e chiede a sua volta se quello fosse un Incubo. Gula, Ava e Aced si rivolgono tutti verso Ira, allarmati a loro volta.

Il Maestro dei Maestri si siede alla sua scrivania tenendo un Chirithy in un'ampolla. Ava lo raggiunge subito attratta dalla tenerezza dell'esserino e chiede al Maestro se lo avesse creato lui stesso. Il Maestro risponde che le cose si sarebbero fatte movimentate e che quel Chirithy Spirito li avrebbe aiutati. Sopraggiunge Gula, curioso, ed il Maestro spiega che i Chirithy sarebbero stati i loro fidati compagni, e che ogni custode del Keyblade ne avrebbe avuto uno al proprio fianco. Spiega però anche che se un custode comincerà ad essere deviato dall'Oscurità, il Chirithy assegnatogli diventerà un Incubo: Ira ed Invi capiscono al volo che quindi se vedono un Incubo vuol dire che qualcuno ha ceduto all'Oscurità. Il Maestro aggiunge anche che se quel determinato Chirithy non verrà fermato allora devierà anche altri custodi piantando l'Oscurità nei loro cuori e creando un'armata di Incubi. Aced si inserisce dicendo che quindi se mai vedessero un Chirithy Incubo debbano neutralizzarlo all'istante, ma Ava controbatte dicendo che non permetterà che accada. Gula prende Aced bonariamente in giro proponendo che siccome indossa la maschera dell'orso, ha già un aspetto abbastanza minaccioso ed Ava aggiunge che potrebbe semplicemente ringhiargli contro. Aced non capisce la battuta e se la prende, ma il Maestro sostiene la spiritosaggine dei due dicendo ad Aced che se non ci prova non potrà mai sapere se funzionerà scatenando la risata in tutti tranne Aced, che cerca ancora di capire il senso della freddura.

Tornati alla discussione, Aced afferma saldamente di non essere lui il traditore e Gula dice che basterebbe che tutti evocassero il proprio Chirithy per sapere chi è stato corrotto. Invi però fa notare che i Chirithy così come i custodi sono moltissimi ed evocare un Chirithy che non sia corrotto sarebbe un'inezia per loro cinque quindi è una soluzione da scartare. Ava inoltre aggiunge che quel Chirithy oscuro che Ira ha trovato potrebbe anche non essere di qualcuno tra loro cinque ma che potrebbe appartenere a chiunque. Ira però che la cosa è improbabile e sposta l'attenzione sullo strumento dato agli altri custodi del Keyblade per renderli più forti: Ira è certo che sia opera degli Incubi. Ava credeva che siccome quei bracciali fossero in grado di assorbire energia oscura erano tutti d'accordo che andasse bene che i custodi lo portassero con loro, Ira però ricorda che accumularla è un conto mentre usarla è come usare il potere dell'Oscurità stessa. Gula ammette che sia un piano eccellente poiché i Chirithy sono identici nell'aspetto ed i custodi del Keyblade sono numerosi, quindi non c'è modo di definire i colpevoli; Ava ammette anche tristemente che oramai tutti hanno il proprio bracciale. Aced quindi chiede come faranno a trovare chi ci sia dietro tutto ciò, Ira risponde che siccome quei bracciali non possono essere stati acquistati da chiunque crede che il colpevole sia uno tra loro cinque. Invi però non è d'accordo e chiede come facciano a sapere se i bracciali effettivamente sfruttino il potere dell'Oscurità e se sia colpa di un Incubo, e che quindi non dovrebbero saltare a conclusioni affrettate. Aced quindi redarguisce Ira di aver piantato forti dubbi tra loro cinque chiedendosi se si aspettava che il traditore si sarebbe mostrato col suo discorso, additandolo come incosciente. Invi ferma Aced, che se ne va ritenendo che il Maestro abbia fatto la scelta errata nel decidere la loro guida. Subito dopo, non ritenendo che ci sia altro di cui discutere, se ne vanno anche Gula ed Ava.

Ira ammette che le cose non siano andate come sperava ed Invi gli chiede cosa non vada in lui poiché ciò che ha fatto non è una cosa che farebbe normalmente. Ira rivela che è dato da una Pagina perduta, una pagina mancante dai loro Libri delle profezie. Continua dicendo che le loro copie del Libro dovrebbero contenere tutti gli eventi futuri, ma dell'incidente di cui hanno appena discusso non vi è traccia. Invi chiede come mai questo fatto si leghi alla presenza di un traditore ed Ira risponde che nella sua copia questa pagina manca lasciando una sorta di vuoto. Invi chiede ad Ira se ritiene che qualcuno sia in possesso della Pagina perduta e che la persona col Libro completo sia il traditore, Ira risponde che c'è qualcosa che sta accadendo e che che la mancanza sospetta di una pagina dal Libro non rende inverosimile la presenza di un traditore il quale, in possesso della Pagina perduta, sia caduto nelle tenebre. Invi intanto controlla la sua copia e non trovando a sua volta la Pagina, inizia a ritenere che Ira possa aver ragione. Invi però si chiede se il dare la Pagina perduta solo ad uno di loro non fosse parte del piano del Maestro. Ira non sa dare una risposta aggiungendo che il Maestro è andato, Invi quindi promette ad Ira che terrà d'occhio gli altri e lo terrà informato, anche perché è ciò che le ha chiesto il Maestro. Invi quindi se ne va, non prima di dire ad Ira di seguire il proprio cuore.

Questione di Invi - Il Maestro chiama a sé Invi, dicendole in breve che deve osservare gli altri. Invi però è titubante. Il Maestro quindi sottolinea che Ira dovrà essere il suo successore ed esorta Invi a superare la sua timidezza ed essere giusta, a non aver paura di parlare dato che dovrà essere la mediatrice tra i cinque, col compito di mantenere l'armonia tra loro. Invi ha capito ma senza lui o Luxu sente che formare e mantenere le Unioni sarà un compito inquietante. Il Maestro le dice di rilassarsi un po' e che forse non andrà mai via e scherza sul fatto che forse lei vuole davvero che se ne vada, spiazzando Invi. Il Maestro la rassicura dato che il cambiamento non è mai facile per nessuno, ma aggiunge che le cose devono comunque andare avanti e ognuno assieme ad esse altrimenti si rimane indietro, da soli. Il Maestro quindi le ricorda di seguire sempre il suo cuore.

(EN)

« May your heart be your guiding key »

(IT)

« Possa il tuo cuore essere la tua chiave guida »

(Il "motto" del Maestro dei Maestri, in seguito tramandato di generazione in generazione tra custodi del Keyblade)

Qualche giorno dopo la raccolta dei Veggenti, Aced, Gula ed Ava si riuniscono in un edificio sgombro di Auropoli per parlare. Aced che fino ad allora aveva visto in Ira la guida perfetta per loro cinque ora sente la fiducia che riponeva in lui in qualche modo tradita, domandando a Gula ed Ava cosa ne pensino a riguardo. Gula ammette a mani basse di non credere alle accuse di Ira poiché, come spiegato da Invi, ritiene che siano infondate e prive di logica. Ava però crede che magari Ira non abbia voluto dir loro tutto in proposito. Aced riprende asserendo che deve dire loro tutto poiché sono comunque compagni, senza badare ai sospetti. Gula non la pensa esattamente come Aced su questo frangente, ma gli chiede di arrivare al punto avendo intuito che non li ha radunati solo per lamentarsi ed ottenne una risposta: Aced vuole che loro tre formino un'alleanza. Ava ribatte che le alleanze siano proibite e Gula ammette di aver immaginato già questa sua richiesta, chiedendo che si dovrebbe fare se si unissero le forze e se si fossero quindi confrontati con Ira. Aced dice che confrontarsi con lui sarebbe inutile dato che non cambierebbe idea; Aced sa che deve esserci lo zampino dell'Oscurità dietro a ciò che sta accadendo ma non crede affatto che possa esserci un traditore fra loro cinque, aggiungendo come Ira stia solo perdendo tempo nel cercare di identificare il traditore. Aced quindi fa leva sul fatto che se l'Oscurità è all'opera comunque c'è bisogno d'agire ottenendo il consenso dei due, ma Ava sottolinea ancora come formare alleanze è stato proibito loro dal Maestro. Aced sommessamente dice che lui però non è più tra loro, e Gula decide che formerà un'alleanza con Aced solo se sarà tra loro due, senza coinvolgere le Unioni. Ava è sorpresa e Aced si gira verso lei per ottenere la sua risposta, ma Ava si tira fuori volendo seguire gli insegnamenti del loro Maestro. Aced capisce i motivi della scelta dell'amica senza contestare. Gula quindi chiede ad Aced se Ira ed Invi sapessero del loro incontro, Aced gli dice che non ha voluto parlarne con Ira per ovvie ragioni ma proprio in quel momento, i tre vengono raggiunti da Invi, invitata da Aced. Invi è sorpresa di vedere Ava e Gula con Aced e quindi chiede spiegazioni. Aced dice anche a lei che vuole formare un'alleanza tra le Unioni e che Gula ne fa già parte, Invi lo interrompe ricordandogli di star infrangendo il volere del Maestro e Aced controbatte dicendo che non hanno scelta se vogliono riuscire a contrastare l'Oscurità. Invi gli ricorda che il Maestro ha specificatamente detto loro di mantenere ognuno il compito da lui assegnatogli e di non congiungere le Unioni per non creare squilibri di potere poiché ogni iniquità porterebbe a fame di potere, all'Oscurità, e chiedendosi quindi se non sia proprio Aced ad essere macchiato di Oscurità, frase quest'ultima della quale Invi si pente subito di averla detta. Aced, innervosito, tiene testa ad Invi chiedendole se magari anche lei non lo sia, essendo la "spia" che li tiene d'occhio e va a riferire ad Ira, chiedendole se davvero crede di non avere Oscurità nel suo cuore a causa del suo compito. Invi gli ricorda che quello è il suo ruolo, ma Aced la corregge rammentandole che il suo ruolo è di controllarli e non di fare ogni volta rapporto ad Ira. Invi non sa come controbattere e Aced rivolge le accuse su lei ed Ira, dicendo che per quanto ne sanno potrebbero essere loro due coloro a complottare alle loro spalle. Invi conclude la discussione mentre Ava ne rimane visibilmente turbata.

Dopo che i quattro si separano, Ava va alla piazza della fontana ancora impensierita per l'accaduto e chiedendosi quando queste tensioni finiranno. Viene raggiunta da Ephemer, che chiede alla maestra di potersi unire a lei. Il ragazzo nota subito il turbamento di Ava e le chiede cosa fosse successo, ma Ava gli risponde solo che è stata una "giornata lunga"; tra i due inizia un discorso sul perché le Unioni non collaborino ma piuttosto competano tra loro, con Ava che ammette di esserselo sempre chiesto e di pensare al perché il loro maestro avesse voluto così. Ava ricorda ad Ephemer come già una volta le disse che stesse cercando delle risposte e risolvere i misteri riguardo ai mondi continuando a credere che bisogni fare così, ragionando sulle cose pensando a sé stessi. Ephemer è abbastanza stravolto dalla risposta, aggiungendo come ciò detto da Ava non sia proprio da lei ma che forse anche i Veggenti hanno le loro giornate no: Ephemerdice ad Ava che forse parlare del Libro delle profezie la tirerà su di morale ma Ava risponde con un secco "nemmeno per sogno", lasciando Ephemer visibilmente malcontento. Ava incalza scanzonatamente il ragazzo ed Ephemer tenta di cavarsela rispondendo di star solo scherzando, Ava però aggiunge che se le Unioni lavorassero assieme e fossero amichevoli tra loro sarebbe meraviglioso. Ephemer è d'accordo ed infatti racconta ad Ava di come si sia fatto un amico che è di un'Unione diversa dalla sua, un tipo non molto loquace ma forse semplicemente timido col quale avrebbe dovuto incontrarsi il giorno dopo; Ava quindi consiglia al ragazzo di andare a dormire per essere pronto per l'appuntamento del giorno dopo, consiglio che Ephemer segue subito ringraziando andandosene via Ava per la conversazione e dicendole di tirarsi su. Ava, una volta andato via Ephemer, riflette su come vorrebbe lasciare il mondo a ragazzi che la pensano come lui e, alzando lo sguardo al cielo, nota un gruppetto di soffioni librarsi portati dal vento, augurando "ai suoi denti di leone" di essere sospinti lontani dalla corrente.

Alla torre dell'orologio, Invi fa ritorno e Ira le chiede se ha scoperto qualcosa. Invi riferisce dell'alleanza tra Aced e Gula, ed Ira le risponde dicendo che alla fine il traditore si è rivelato essere Aced. Invi però non crede che Aced sia il traditore dato che lo scopo dell'alleanza fatta con Gula è quello di contrastare l'Oscurità. Ira però ribadisce che questo tipo di alleanze è stato loro proibito ed infatti Invi dice che aveva già pensato di provare a convincere i due a scioglierla. Ira vuole farlo lui stesso ma Invi gli chiede di farsi da parte poiché rischierebbe solamente di aumentare l'astio che Aced ha nei suoi confronti, Ira è d'accordo. Invi però conclude che a causa dei sospetti che Aced comincia ad avere su loro due, avrebbe diminuito la frequenza con la quale avrebbe fatto rapporto, scelta alla quale Ira non si oppone. Ira quindi torna a studiare il Libro.

Qualche mese più tardi, Aced e Gula si rivedono all'edificio dismesso dove si allearono e Gula esprime ad Aced la sua volontà di interrompere l'alleanza. Aved chiede le sue motivazioni e Gula risponde di essere entrato a farvi parte poiché credeva che si sarebbero preparati per combattere l'Oscurità incombente ma nulla di ciò è accaduto, così come è da un po' di tempo che non avvenuto qualche incidente sospetto, inoltre Aced non ha nemmeno ottenuto il supporto di altre parti. Gula sostiene quindi che la loro alleanza si stia rivelando inutile, lasciandosi scappare che anche Invi concorda con lui. Aced chiede innervosito a Gula se è stata proprio Invi a chiedergli di rompere la loro alleanza ottenendo un sospettoso "forse" da Gula, che però continua asserendo che l'idea di fare ciò sia stata sua. Aced, in uno scatto d'ira, strattona Gula a sé dicendogli che non sanno ancora chi sia il traditore, ma Gula ribatte che è proprio per questo che vuole far saltare l'accordo. Aced, amareggiato dalla decisione del suo amico, lascia andare Gula che se ne va dicendo semplicemente che non può fidarsi di nessun altro a parte sé stesso. Aced tenta di fargli cambiare idea asserendo che da solo non avrebbe possibilità alcuna contro l'Oscurità, ma Gula va via chiedendo scusa ad Aced e dicendo che oramai ha deciso. Rimasto solo, Aced giura che Invi si pentirà di ciò che ha fatto.

Questione di Aced - Aced entra nello studio della torre dell'orologio trovandolo vuoto, ma viene raggiunto subito dal Maestro dei Maestri scusandosi per il ritardo. Il Maestro inizialmente finge di non ricordare il perché Aced sia lì, prendendolo un po' in giro e rivelando di averlo chiamato per spiegargli meglio il suo ruolo quando lui sarà sparito. Il Maestro gli dice che dovrà essere il braccio destro di Ira ma Aced non pare aver afferrato. Il Maestro si spiega meglio e Aced chiede ulteriori spiegazioni ed il Maestro lo mette in difficoltà insistendo nel chiedergli se volesse essere lui la loro nuova guida. Aced dice che non è proprio così ed il Maestro lo incalza dicendogli che chiunque vorrebbe avere il ruolo di capo così come lo vuole anche lui, ma il solo entusiasmo non basta a rendere qualcuno adatto all'onere. È per questo motivo che Aced dovrà spingere Ira nella giusta direzione quando ce ne sarà bisogno. Aced è d'accordo che Ira sia perfetto per essere la loro nuova guida ma non riesce a spiegarsi perché ne hanno bisogno; il Maestro dice che che un giorno potrebbe sparire e Aced, inizialmente attonito per la sorpresa, chiede dove dovrebbe andare e perché. Il Maestro ribadisce che non sa se veramente un giorno scomparirà o meno, ma in quel caso Aced dovrà essere pronto a sostenere Ira sottolineando come quest'ultimo dietro quella maschera da unicorno stia sempre a pensare e ponderare, e che Aced dovrà essere colui che lo speroni ad agire. Il Maestro continua aggiungendo che il suo compito quindi sarà quello più importante dato che Ira è un'ottima guida sulla carta, ma che talvolta si presenterà l'occasione per Aced di prendere sotto la sua guida temporanea gli altri per cavare d'impaccio loro ed Ira. Aced, afferrato finalmente il concetto, annuisce fiero e soddisfatto mentre il Maestro gli augura buona fortuna ricordandogli di seguire il proprio cuore.

Tornati al momento della narrazione, Aced è convinto a prendere in mano la situazione e attacca Invi per tutta Auropoli. Grazie alla sua possenza, Aced inizialmente mette alle strette Invi disarmandola, chiedendole durante il loro scontro perché gli metta i bastoni tra le ruote. Invi lo avvisa di non essere così presuntuoso e di star solo mantenendo l'equilibrio come chiestole dal Maestro, cercando di calmarlo. Aced, preso un attimo di fiato, lentamente si avvicina ad Invi dicendo che se non faranno qualcosa, la Luce si estinguerà e non potranno quindi evitare il tristo destino che li attende, concludendo che devono andare contro gli insegnamenti del Maestro per proteggere il mondo. Invi risponde chiedendo ad Aced se stesse insinuando che il Maestro si sbagliasse e Aced ribadisce che non permetterà che la profezia del Maestro si avveri e che il mondo cada per colpa dell'Oscurità. Aced scatena un potente attacco contro Invi, ma questa contrattacca facendo arretrare Aced. Intanto Gula ha assistito nell'ombra a tutta la scena e, vedendo Ava arrivare per il trambusto, richiama la sua attenzione ed assieme vanno da Invi. Ava chiede ad Invi cosa succede e le risponde che purtroppo ha trovato il traditore; Ava non vuole crede che Aced sia il traditore ed è titubante ma anche Gula, evocando il proprio Keyblade, la invita ad agire. Vedendosi tradito dai suoi amici, Aced ripete a se stesso la frase che soleva dire loro il Maestro e li attacca.

La scena seguente mostra il risultato dello scontro, con una parte di Auropoli devastata dai colpi dei quattro custodi del Keyblade. In un vicolo ombrato non distante c'è Gula, intento a leggere una pagina un po' rovinata.

Questione di Gula - Gula entra nello studio mentre il Maestro è preso nei suoi pensieri. Gula, vedendolo immerso nel lavoro, esprime la volontà di poter tornare più tardi ma il Maestro lo trattiene, strappando una pagina dal Libro delle profezie e porgendola al giovane esortandolo a leggerla. Gula rimane basito leggendo la pagina ed il Maestro gli rivela che quella pagina non è presente nelle altre copie del Libro: la Pagina perduta. Gula è un po' confuso dal contenuto della pagina, che gli viene spiegato dal Maestro contenere il suo ruolo: trovare il traditore prima che sia troppo tardi, e affinché lo possa trovare più facilmente gli ha dato quella pagina. Gula però non fa finire di parlare il Maestro che elabora e mette assieme tutto ciò che è accaduto: è per questo che il Maestro ha assegnato loro dei compiti, affinché ognuno seguisse il proprio senza che si accusassero fra loro come traditori. Il Maestro dei Maestri, sorpreso dalle deduzioni dell'allievo, lo schernisce giocosamente dandogli dell'esibizionista e rivelandogli che intendeva sbalordirlo lui stesso svelandogli la magnificenza del suo piano. Gula è un po' mortificato, ma il Maestro conferma che i suoi ragionamenti hanno dato l'esito corretto, consigliando vivamente a Gula di agire come se niente fosse e di rimanere con la mente lucida anche di fronte al traditore, e di fidarsi di nessun altro all'infuori di se stesso.

Gula finisce di rileggere la pagina e si ripete le parole dettegli dal Maestro prima di incamminarsi. Raggiunge quindi Aced, sfiancato e malridotto dallo scontro di prima, chiedendogli se volesse sapere quale sia il proprio ruolo. Gula rivela ad Aced che le loro copie del Libro sono incomplete, mancanti della Pagina perduta, sulla quale vi è scritto che tra loro c'è un traditore e che il Maestro gli ha dato il compito di fermarlo. Aced è adirato con Gula e non gli importa se crede veramente che sia il traditore e se vuole neutralizzarlo, quello che lo fa infuriare è che sapeva che tra loro ci fosse un traditore e tutto quello che ha fatto è stato guardare in silenzio mentre gli altri quattro si combattevano l'un l'altro. Gula intima ad Aced di fermarsi date le sue condizioni, ma questi evoca il proprio Keyblade e riesce a stendere Gula nonostante tutto. Intanto sopraggiunge Ava, la quale vede Gula stramazzare a terra e corre a fargli da scudo, implorando Aced di fermarsi. Aced non sa che fare ed esita, ma decide di lasciar stare e se ne va, deluso anche da Ava. Ava quindi si mette a sorreggere un'incosciente Gula, chiedendosi perché stesse accadendo ciò.

Nei vicoli, un malridotto Aced si allontana sotto la pioggia e, per il suo stupore, viene raggiunto da Ira: credendo che sia venuto a finirlo, si accascia quindi al suolo. Ira però gli dice che non è per quello che fosse lì ma per adempiere al suo ruolo, dicendo che non fosse il loro compito quello di provare ad alterare gli eventi del futuro ma di far sì che la Luce potesse sopravvivere anche se a difenderla sono solo cinque luci. Aced è sconvolto a sentire che Ira lo ritiene ancora uno di loro e lo appunta sottolineando come solo lui potesse essere ancora così gentile dopo tutto quello che è successo, e che sia per questo che lo rispetta. Aced però non è convinto che le luci siano cinque e sottopone ad Ira la questione di Gula, avvertendolo che stesse usando le conoscenze della "Pagina perduta", a loro altri ignote, per trovare l'identità del traditore; Aced sottolinea anche il fatto che non lo perdonerà per averli tenuti all'oscuro di tutto, ritenendo ciò il più grande dei tradimenti. Ira rassicura l'amico non nascondendo che vuole pensare che Gula stesse solo svolgendo il compito a lui assegnato e che si occuperà della faccenda, chiedendo ad Aced di non parlarne con nessun altro. Ira quindi se ne va, mormorando tra sé e sé che deve vedere quella pagina.

La scena si sposta qualche giorno dopo con Ava che accusa Invi di aver rivelato ad Ira il luogo dove lei si stesse nascondendo, chiedendole se avesse pensato a cosa sarebbe potuto succedere. Invi però le chiede cosa la infastidisca dato che, oltre a gestire la sua Unione, Ava stesse addestrando i migliori custodi del Keyblade di tutte le Unioni di nascosto: Ava le risponde urtata che quello fosse il suo ruolo. Invi chiede scusa mortificata per aver aver calcato troppo la mano ma anche Ava si accorge di essere stata troppo frettolosa nei suoi confronti e si scusa a sua volta. Invi chiede ad Ava cosa volesse Ira e le risponde che le ha chiesto di vedere Gula, cosa che ha inquetato Ava a causa dello sguardo che Ira le ha rivolto; Ava però ha tenuto il segreto ed Ira se n'è semplicemente andato. Invi chiede come stia Gula ma Ava non sa rispondere dato che è sparito.

In un flashback si vede infatti Ava, di fianco i canali di Auropoli, nascondendosi con Gula mentre sopraggiunge Chirithy ad avvisarla che qualcuno stesse venendo verso di loro. Ava lascia Gula nelle mani di Chirithy e sale sul ponte incontrando Ira, chiedendogli cosa fosse successo. Ira le risponde che sa che Gula è in zona e le chiede di dirgli dove sia. Ava chiede perché ma Ira le dice che non è nulla che la riguardi, allora Ava blocca Ira dicendogli che non gli permetterà di avvicinarsi a lui. Ira decide di andarsene e Ava torna subito da Gula, trovandolo intento a rialzarsi. Gula chiede alla ragazza se stesse accadendo qualcosa ed Ava le dice dell'arrivo di Ira. Gula capisce, dicendo di sapere che quel momento sarebbe arrivato. Gula speiga ad una confusa Ava della Pagina perduta e di cosa vi ci sia scritto: un "inevitabile tradimento", e di qualcuno che "porta con sé il sigillo". Gula però ammette che gli indizi della pagina sono troppo ambigui e che non gli siano d'aiuto. Le racconta anche che sospettava di Aced e si scontrò con lui, ottenendo i risultati mostrati. Ava non capisce perché Gula le stia raccontando ciò; Gula però la rincuora e biasima se stesso per essersi affidato ai soli contenuti della pagina ed è per questo che deve capire chi il traditore sia. Ava chiede come vorrebbe fare e Gula espone l'unico modo che gli viene in mente: richiamare a loro il Maestro evocando Kingdom Hearts. Ava ribatte con forza ricordando a Gula che fosse proibito ma Gula sostiene che è proprio questo il punto, che il Maestro sarebbe tornato quando avrebbero infranto le regole, e che se nulla verrà fatto a riguardo sarebbe giunta la fine. Però Gula ammette che non ha abbastanza Lux per poterlo fare e quindi supplica Ava di aiutarlo, ma questa gli dice non lo avrebbe aiutato a causa delle ripercussioni che tutto ciò avrebbe provocato. Gula quindi si alza e va via zoppicante, incoraggiando Ava a seguire il proprio cuore.

Finito il flashback, Invi è messa al corrente da Ava e la ragazza quindi capisce il perché delle azioni di Ira e Aced, collegandole alla loro volontà di mantenere l'equilibrio. Invi però ammette che non è questo l'equilibrio che volevano mantenere e che collezionare la Luce solo per se stessi finirà per mettere i custodi del Keyblade gli uni contro gli altri, scatenando una "guerra dei Keyblade". Ava fa quindi notare che allora tutto ciò che è stato scritto nel Libro si sarebbe avverato e chede ad Invi che cosa farà, Invi risponde che anche lei si metterà a raccogliere Lux per mantenere l'equilibrio ed esorta Ava a fare altrettanto per ritardare l'inevitabile.

Ava quindi va alla fontana osservando lì i denti di leone (i tarassaci in fiore), che le suggeriscono una soluzione.

Questione di Ava - Ava è dal Maestro discutendo del contenuto dell'ultima pagina. Ava chiede se c'è qualcosa che possano fare ed il Maestro le dice che è lì che Ava entra in gioco, forse l'unica speranza per far sì che la Luce non spiri. Ava chiede cosa vuole che lei faccia ed il Maestro le dice di non entrare in alcun conflitto e di dimenticare il concetto di Unione, di trovare custodi del Keyblade con talento e creare con loro un gruppo a parte col compito di farli scappare come frutti di tarassaco al vento verso altri mondi affinché mantengano la Luce viva. Ava è tutibante sul suo compito ma il Maestro ribadisce che lei sia l'unica persona in grado di farlo.

Ava si è riunita con i Denti di leone alla fontana per continuare il loro addestramento ma, a differenza degli altri, questo si sarebbe svolto all'interno di un mondo onirico. Ava, stupendo e confondendo i giovani custodi, dice loro che siano la loro speranza e che siccome presto verrà scatenata una guerra: Ava dice che coloro che intendono proteggere la Luce useranno i propri Keyblade contro i loro alleati per adempiere ai compiti della propria Unione e ammette che non sa per quanto lei potrà guidarli, ma li avvisa che chiunque può cedere all'Oscurità. Continua dicendo che dalla guerra non emergeranno vincitori e tutto sarà perduto, tutto tranne loro che non prenderanno parte alla guerra ma che invece voleranno via verso il mondo esterno; e che proprio questo allenamento che stanno per iniziare li aiuterà a completare la parte più importante della loro missione. Infine rammenta loro che la luce dei mondi così come il futuro è nelle loro mani, incoraggiando tutti loro a seguire ognuno il proprio cuore.

Epilogo - Questione di Luxu[modifica | modifica wikitesto]

Il Maestro ha dato a Luxu il proprio Keyblade, una chiave "innominata", spiegandogli che vi ha incastonato il suo stesso occhio e che il suo compito sarà quello di far sì che, a partire da lui, quel Keyblade venga tramandato di maestro in allievo e così via cosicché possa continuare a vedere nel futuro: il fatto che il Libro delle profezie esista è inoltre prova del successo di Luxu, che spinge il Maestro a congratularsi col suo allievo. Luxu però è confuso dato che non ha ancora effettivamente fatto nulla. Il Maestro continua spiegando che nel suo compito sarà solo e che, per evitare paradossi, non gli verrà fornita una copia del Libro delle profezie; gli dà anche il compito di osservare cosa accadrà agli altri e poi andare via portando con sé una grossa cassa che però non potrà mai e poi mai aprire. Nonostante non possa aprirla, il Maestro gli rivela comunque cosa c'è al suo interno, cosa che scuote un po' Luxu; l'allievo chiede perché ed il Maestro gli dice che lo vedrà in futuro.

Luxu si ritrova in una landa desolata e desertica, cassa al fianco e Keyblade alla mano: l'allievo guarda il Keyblade e, prima di intraprendere il proprio viaggio, si dà forza ricordandosi di seguire il proprio cuore.

Personaggio Doppiatore giapponese[14] Doppiatore inglese[14]
Maestro dei Maestri Tomokazu Sugita Ray Chase
Maestro Ira Yūichirō Umehara Matthew Mercer
Maestra Invi Kana Hanazawa Karissa Lee Staples
Maestro Aced Subaru Kimura Travis Willingham
Maestro Gula Kaito Ishikawa Kevin Quinn
Maestra Ava Yume Miyamoto Isabela Moner
Luxu Kenjirō Tsuda Max Mittelman
Ephemer Yūto Uemura Michael Johnston
Chirithy Tomoko Kaneda Lara Jill Miller

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue è stato rilasciato il 12 gennaio 2017 in Giappone ed il 24 gennaio 2017 nel resto del mondo.[15] Era originariamente previsto per dicembre 2016, ma la data di uscita venne posticipata a causa del rinvio al 29 novembre 2016 di Final Fantasy XV[16].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Cecily, Summary of Nomura Interview on KINGDOM HEARTS 3 & HD 2.8 FCP w/ Dengeki - News - Kingdom Hearts Insider, su www.khinsider.com, 20 dicembre 2016.
  2. ^ Details On What’s New In Kingdom Hearts HD 2.8 And Aqua’s Story, su Siliconera, 19 settembre 2015. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  3. ^ (EN) Jonathon Dornbush, E3 2016: Kingdom Hearts 2.8 Is a Primer for Kingdom Hearts 3, su IGN, 14 giugno 2016. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  4. ^ Allegra Frank, Kingdom Hearts' timeline continues to befuddle with 2.8 Final Chapter Prologue, su Polygon, 15 giugno 2016. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  5. ^ Sora's Dream, Kingdom Hearts Dream Drop Distance HD — Demo @ Games Week 2016, 18 ottobre 2016.
  6. ^ a b (EN) Cecily, Famitsu Interviews Nomura on KINGDOM HEARTS 3, HD 2.8 FCP, Unchained X - News - Kingdom Hearts Insider, su www.khinsider.com, 17 giugno 2016.
  7. ^ [Update] Kingdom Hearts 2.8 Final Chapter Prologue Revealed For PS4, su Game Informer. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  8. ^ Details On What’s New In Kingdom Hearts HD 2.8 And Aqua’s Story, su Siliconera, 19 settembre 2015. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  9. ^ (EN) Sato, Details On What’s New In Kingdom Hearts HD 2.8 And Aqua’s Story, su Siliconera, 19 settembre 2015.
  10. ^ a b (EN) Jake, Tai Yasue discusses Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A Fragmentary Passage- with Famitsu - Kingdom Hearts News - KH13.com, in KH13.com, for Kingdom Hearts, 17 giugno 2016.
  11. ^ Kingdom Hearts, Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue - E3 2016 Premium Showcase, 16 giugno 2016.
  12. ^ Kingdom Hearts, KINGDOM HEARTS HD 2.8 Final Chapter Prologue – Simple And Clean –Ray Of Hope MIX– Trailer, 8 dicembre 2016. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  13. ^ Kingdom Hearts, Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue - E3 2016 Premium Showcase, 16 giugno 2016.
  14. ^ a b (EN) Arielle, Full ENG/JPN cast lists for KINGDOM HEARTS χ Back Cover revealed! - News - Kingdom Hearts Insider, su www.khinsider.com, 12 gennaio 2016.
  15. ^ Kingdom Hearts 2.8 to miss December, now out January 24 – here’s the TGS 2016 trailer, su VG247.com. URL consultato il 10 dicembre 2016.
  16. ^ Kingdom Hearts HD 2.8 Gets Release Window, New Trailer, in GameSpot. URL consultato il 10 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]