King del rap

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
King del rap
ArtistaMarracash
Tipo albumStudio
Pubblicazione31 ottobre 2011
Durata60:17
Dischi1
Tracce15
GenereHardcore hip hop
Hip house
EtichettaUniversal
ProduttoreDeleterio, Don Joe, Medeline, Geeno, The Buildzer, DJ Tayone
Registrazione2011
FormatiCD, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia[1]
(vendite: 50 000+)
Marracash - cronologia
Album precedente
(2010)
Album successivo
(2015)
Singoli
  1. King del rap
    Pubblicato: 7 settembre 2011
  2. Didinò
    Pubblicato: 2 dicembre 2011
  3. Sabbie mobili
    Pubblicato: 30 marzo 2012
  4. Giusto un giro
    Pubblicato: 19 giugno 2012
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
MelodicaMente[2]
Rockol[3]

King del rap è il terzo album in studio del rapper italiano Marracash, pubblicato il 31 ottobre 2011 dalla Universal Music Group.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

A differenza dei due album precedentemente incisi da Marracash, King del rap non è stato concepito con un concept, secondo quanto dichiarato dal rapper stesso, ed è stato composto parallelamente con il mixtape Roccia Music II, presente nell'edizione deluxe dell'album.[4]

Anticipato dall'omonimo singolo, pubblicato per il download digitale il 7 settembre 2011,[5] King del rap ha debuttato alla terza posizione della classifica italiana e in seguito è stato certificato disco di platino per le oltre 50 000 copie vendute.[1] Il disco è stato pubblicato sia in versione standard che in versione deluxe, la quale include un CD aggiuntivo che racchiude il mixtape Roccia Music II.

Il 2 dicembre 2011 è stato pubblicato sul canale Vevo dell'artista il secondo singolo estratto dal disco, Didinò; il 29 marzo 2012 esce il video del terzo singolo Sabbie mobili, la cui base musicale è caratterizzata da un campionamento del brano Ammonia Avenue degli Alan Parsons Project, dall'omonimo album del 1984.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Fabio Rizzo, eccetto dove indicato.

  1. King del rap – 4:00 (musica: Piermarco Gianotti)
  2. Didinò – 3:32 (musica: Luigi Florio)
  3. Semtex (feat. Attila) – 3:47 (testo: Fabio Rizzo, Davide Musca – musica: Steve Fraschini, Rémi Tobbal)
  4. In faccia – 3:36 (musica: Luigi Florio, Diederik Bakker, Stefan den Daas)
  5. Rapper/Criminale – 4:00 (musica: Guido Parisi)
  6. Giusto un giro (feat. Emis Killa) – 4:23 (testo: Fabio Rizzo, Emiliano Giambelli – musica: Steve Fraschini, Rémi Tobbal)
  7. Noi no (feat. Co'Sang) – 4:37 (testo: Fabio Rizzo, Luca Imprudente, Antonio Riccardi – musica: Luigi Florio)
  8. S.E.N.I.C.A.R. (feat. Gué Pequeno) – 3:25 (testo: Fabio Rizzo, Cosimo Fini – musica: Piermarco Gianotti)
  9. Sabbie mobili – 4:17 (musica: Steve Fraschini, Rémi Tobbal)
  10. Quando sarò morto... (feat. Fabri Fibra & Jake La Furia) – 3:55 (testo: Fabio Rizzo, Fabrizio Tarducci, Francesco Vigorelli – musica: Luigi Florio)
  11. Né cura né luogo (feat. Salmo) – 4:24 (testo: Fabio Rizzo, Maurizio Pisciottu – musica: Piermarco Gianotti)
  12. Prova a prendermi (feat. Entics) – 3:46 (testo: Fabio Rizzo, Cristiano Zuncheddu – musica: Luigi Florio)
  13. ...Quando ero vivo (feat. J-Ax) – 4:01 (testo: Fabio Rizzo, Alessandro Aleotti – musica: Steve Fraschini, Rémi Tobbal)
  14. In Down – 3:36 (musica: Piermarco Gianotti)
  15. Marrageddon (feat. Salmo) – 4:58 (testo: Fabio Rizzo, Maurizio Pisciottu – musica: Flavio Morana)
Traccia bonus nell'edizione di iTunes[6]
  1. Fotoromanzo – 2:30 (musica: Piermarco Gianotti)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione
  • Deleterio – produzione (tracce 1, 8, 11, 14 e 16)
  • Don Joe – produzione (tracce 2, 3, 4, 7, 10 e 12)
  • Medelìne – produzione (tracce 3, 6, 9 e 13)
  • D-Block – produzione (traccia 4)
  • S-te-Fan – produzione (traccia 4)
  • Geeno – produzione (traccia 5)
  • The Buildzer – produzione (traccia 15)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2011) Posizione
massima
Italia[7] 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b King del rap (certificazione), su FIMI. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  2. ^ Stefano Pellone, Marracash: "King del Rap". La recensione, su melodicamente.com, MelodicaMente, 14 novembre 2011. URL consultato il 17 luglio 2016.
  3. ^ King del rap - Marracash, su rockol.it, Rockol, 5 dicembre 2011. URL consultato il 17 luglio 2016.
  4. ^ Intervista esclusiva a Marracash per il nuovo album King del Rap, su rnbjunk.com, R&B Junk, 31 ottobre 2011. URL consultato il 19 luglio 2016.
  5. ^ King Del Rap - Single, su itunes.apple.com, iTunes. URL consultato il 6 maggio 2014.
  6. ^ King del Rap (Bonus Track Version), su itunes.apple.com, iTunes. URL consultato il 6 maggio 2014.
  7. ^ Classifica settimanale WK 44 (dal 2011-10-31 al 2011-11-06), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 17 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]