Kim Yeon-koung

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kim Yeon-koung
월드그랑프리2 (8).jpg
Nazionalità Corea del Sud Corea del Sud
Altezza 192 cm
Peso 70 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Schiacciatrice
Squadra Eczacıbaşı
Carriera
Squadre di club
2005-2009Heungkuk Life
2009-2011JT Marvelous
2011-2017Fenerbahçe
2017-2018Shanghai
2018-Eczacıbaşı
Nazionale
2005- Corea del Sud Corea del Sud
Palmarès
Transparent.png Campionato asiatico e oceaniano
Bronzo Taipei Cinese 2011
Bronzo Thailandia 2013
Argento Cina 2015
Bronzo Filippine 2017
Statistiche aggiornate al 22 agosto 2015

Kim Yeon-koung[1] (in coreano 김연경; Seul, 26 febbraio 1988) è una pallavolista sudcoreana.

Gioca nel ruolo di schiacciatrice nell'Eczacıbaşı.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Kim Yeon-koung inizia nei tornei scolastici sudcoreani: entra poi a far parte della nazionale juniores con la quale partecipa ad alcune competizione riservate alle giovani promesse della pallavolo. Nel 2005, dopo essersi diplomata, viene ingaggiata dalle Heungkuk Life Pink Spiders, squadra militante nella V-League sudcoreana, con cui vince tre scudetti in quattro stagioni e si aggiudica il titolo di MVP del torneo per tre volte consecutive dal 2006 al 2008. Nel 2005 entra a far parte della nazionale maggiore partecipando alla Grand Champions Cup, mentre nel 2009, pur non riuscendo a portare la propria nazionale ad alcuna vittoria, è stata la miglior realizzatrice sia nel campionato continentale sia nella Grand Champions Cup.

Le ottime prestazioni in nazionale, che nel suo paese le è valso l'appellativo di fenomeno del secolo, hanno portato diversi club europei, alcuni anche italiani, a tentare di acquistarla; è stata infine ingaggiata dal club giapponese del JT Marvelous. Nel 2010, con la nazionale, vince la medaglia di bronzo alla Coppa asiatica, dove risulta ancora una volta miglior realizzatrice e la medaglia d'argento ai Giochi asiatici. Nel 2011 vince invece il bronzo al campionato asiatico e oceaniano, dove per l'ennesima volta viene premiata come miglior realizzatrice ed attaccante.

Nella stagione 2011-12 viene ingaggiata dal Fenerbahçe Spor Kulübü, con cui si aggiudica due scudetti, due Coppe di Turchia, la Champions League 2011-12, la Coppa CEV 2013-14 e la Supercoppa turca 2015, dove viene nominata MVP; con la nazionale arriva al quarto posto alle Olimpiadi di Londra, ma viene eletta miglior giocatrice del torneo[2], oltre ad essere la miglior realizzatrice, mentre nel 2013 vince la medaglia di bronzo al campionato asiatico e oceaniano, nel 2014 la medaglia d'argento alla Coppa asiatica e quella d'oro ai XVII Giochi asiatici, nel 2015 quella d'argento al campionato continentale e nel 2017 quella di bronzo nuovamente al campionato asiatico e oceaniano.

Nella stagione 2017-18 si accasa al club cinese dello Shanghai, in Volleyball League A, mentre nella stagione successiva torna in Turchia, questa volta all'Eczacıbaşı con cui si aggiudica la Supercoppa e la Coppa di Turchia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2005-06, 2006-07, 2008-09
2010-11
2014-15, 2016-17
2014-15, 2016-17, 2018-19
2015, 2018
2009
2011-12
2013-14

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Kim" è il cognome.
  2. ^ (EN) Kim Yeon-koung Named Olympic Volleyball MVP, su world.kbs.co.kr. URL consultato il 21 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]