Kill la Kill the Game: IF

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kill la Kill the Game: IF
videogioco
Titolo originaleキルラキル ザ・ゲーム -異布- (KILL la KILL the GAME: IF)
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 4, Nintendo Switch
Data di pubblicazioneGiappone 25 luglio 2019[1]
Flags of Canada and the United States.svg 26 luglio 2019
Zona PAL 26 luglio 2019[2]
GenerePicchiaduro a incontri
TemaKill la Kill
OrigineGiappone
SviluppoAPLUS
PubblicazioneArc System Works
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGamepad, tastiera, DualShock 4, Joy-Con
SupportoBlu-ray Disc, scheda di gioco, download
Distribuzione digitaleSteam, PlayStation Network, Nintendo eShop
Fascia di etàCEROD · PEGI: 16

Kill la Kill The Game (キルラキル ザ・ゲーム -異布- KILL la KILL the GAME: IF?) è un picchiaduro a incontri tipo arena in fase di produzione da parte della APLUS, che verrà pubblicato dalla Arc System Works il 2019[3] per PlayStation 4, Nintendo Switch[4] e Microsoft Windows. Le animazioni sono dirette da Trigger, lo stesso studio responsabile della produzione animata della serie animata.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

È confermato che il giocatore impersonerà Satsuki Kiriyuin come protagonista, attraverso la quale si procederà combattendo numerosi personaggi su scenari originali (scritti da Kazuki Nakashima)[5].

Personaggi giocabili[modifica | modifica wikitesto]

  • Ryuko Matoi
  • Ryuko Matoi (Dual Scissor Blade)
  • Satsuki Kiriyuin
  • Satsuki Kiriyuin (Dual Sword Wield)
  • Nonon Jakuzure
  • Ira Gamagori
  • Hoka Inumuta
  • Uzu Sanageyama
  • Nui Harime
  • Ragyo Kiriyuin
  • Mako Mankanshoku (FreeLC)
  • Ultimate Double Naked DTR/Aikuro e Tsumugu (FreeLC)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Matteo Murri, Kill la Kill The Game: IF – Annunciata la data d’uscita giapponese, in PlayStation Zone, 14 marzo 2019. URL consultato il 16 maggio 2019.
  2. ^ Simone Tagliaferri, Kill la Kill The Game: IF in Europa nel 2019, nuove immagini, in Multiplayer.it, 1º marzo 2019. URL consultato il 16 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Sito ufficiale, su kill-la-kill-game.jp. URL consultato il 16 maggio 2019.
  4. ^ Filmato audio (EN) Kill la Kill the Game: IF, su YouTube, arcsystemworks, 5 luglio 2018. URL consultato il 16 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Kill la Kill the Game Features Satsuki Kiryuin As The Protagonist Of Its Original Story, in Siliconera, 25 settembre 2018. URL consultato il 16 maggio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]