Kernel tickless

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un kernel tickless (o in modalità dynamic tick) è un kernel in cui le interruzioni non avvengono ad intervalli regolari, ma sono effettuate solo quando richiesto.[1]

Moderni kernel tickless[modifica | modifica wikitesto]

Il kernel Linux su s390 dalla versione 2.6.6[2] e su i386 dalla versione 2.6.21[3] può essere configurato per spegnere il timer dei tick sulle CPU inattive usando l'opzione CONFIG_NO_HZ, e dalla versione 3.10 usando l'opzione CONFIG_NO_HZ_IDLE per i processori inattivi e con l'opzione CONFIG_NO_HZ_FULL per quelli attivi.[4]

Il kernel XNU da macOS 10.4 in poi, e il kernel NT di Windows 8 sono anch'essi kernel tickless.[1]

Nozioni storiche[modifica | modifica wikitesto]

Fu il kernel del sistema operativo Solaris 8 che introdusse il sotto-sistema ciclico per consentire la creazione di timer a precisione arbitraria e la moderna modalità tickless. [5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Peter Bright, Better on the inside: under the hood of Windows 8, Ars Technica, 28 ottobre 2012, section "Tick tock".
  2. ^ Linux 2.6.6-rc3, Lwn.net. URL consultato il 9 aprile 2015.
  3. ^ Clockevents and dyntick, Lwn.net, 21 febbraio 2007. URL consultato il 9 aprile 2015.
  4. ^ (Nearly) full tickless operation in 3.10, Lwn.net. URL consultato il 9 aprile 2015.
  5. ^ Bryan Cantrill (former Solaris kernel engineer) comment, su news.ycombinator.com. URL consultato il 7 gennaio 2017.