Kenneth Grahame

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kenneth Grahame

Kenneth Grahame (Edimburgo, 8 marzo 1859Pangbourne, 6 luglio 1932) è stato uno scrittore britannico.

Autore di narrativa fantastica per ragazzi, fu apprezzato almeno altrettanto dagli adulti. La sua opera più famosa è Il vento tra i salici, considerato un classico della letteratura per l'infanzia inglese. Un'altra sua opera, Il drago riluttante, fu trasposta con lo stesso titolo sul grande schermo nel 1941 dalla Disney, che traspose anche Il vento tra i salici in un mediometraggio poi confluito ne Le avventure di Ichabod e Mr. Toad.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Grahame nacque a Edimburgo, in Scozia, ma nella sua infanzia, in seguito alla perdita dei genitori, andò a vivere con la nonna sulle sponde del Tamigi nel sud dell'Inghilterra. Fu uno studente eccellente presso la St Edward’s School, ad Oxford, e pur desideroso di proseguire gli studi presso l'Università di Oxford, per motivi di ordine economico nel 1879 entrò alla Banca d'Inghilterra fino al 1908.[1]

Il suo matrimonio con Elspeth Thomson non fu felice. Il loro unico figlio, Alastair, cieco da un occhio dalla nascit, durante la sua breve vita fu segnato da problemi di salute. Per lui Grahame compose i racconti poi perfezionati sotto forma di romanzo ne Il vento tra i salici. Alastair si tolse la vita due giorni prima del suo ventesimo compleanno, gettandosi sotto un treno.[2]

Kenneth Grahame morì a Pangbourne, nel Berkshire, nel 1932. Ora è nel cimitero di Holywell, nell'Oxfordshire, vicino a quello di un altro scrittore, l'americano James Blish.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Pagan Papers (1893)
  • L'età d'oro (1895)
  • Giorni di sogno (1898), contiene il racconto Il drago riluttante
  • The Headswoman (1898)
  • Il vento tra i salici (1908), illustrato da E. H. Shepard
  • Bertie's Escapade, illustrato da E. H. Shepard

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ From Quill Pen to Computer: The Bank of England's Staff from 1694, Bank of England Museum. URL consultato il 3 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2009).
  2. ^ Biography, Kenneth Grahame Society. URL consultato il 3 maggio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36919188 · ISNI (EN0000 0001 0856 5880 · LCCN (ENn50000823 · GND (DE118718398 · BNF (FRcb119056461 (data) · BAV ADV12663316