Ken Doherty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il multiplista statunitense, vedi Ken Doherty (atleta).
Ken Doherty
Ken doherty.jpg
Nazionalità Irlanda Irlanda
Biliardo Cue sports pictogram.svg
Specialità Snooker
Carriera
Carriera professionistica
Stagioni 1990-
Soprannome The Darling of Dublin
Ranking 64° (25 aprile 2020)
Miglior Ranking (Maggio 2006-Maggio 2007)
Risultati nei tornei della Tripla Corona
UK Championship F (1994, 2001, 2002)
Masters F (1999, 2000)
Campionato mondiale V (1997)
Titoli Ranking 6
Titoli Non-Ranking 17
Century break 348
Miglior break 147 (1)
Paul Hunter Classic 2012
Maggior vincita £210.000
Campionato mondiale 1997
Statistiche aggiornate al 28 settembre 2020

Ken Doherty (Dublino, 17 settembre 1969) è un giocatore di snooker irlandese.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professionista dal 1990, è l'unico giocatore ad essere stato sia campione del mondo dilettanti (1989) che professionisti (1997). Ha realizzato il suo primo 147 in carriera nel 2012 al Paul Hunter Classic in Germania.[2]

A partire dal Masters 2009, Doherty svolge il doppio lavoro di giocatore-commentatore per la BBC.

Malgrado sia irlandese, Doherty è un grande tifoso del Manchester United. Nel 1997 ha sfilato all'Old Trafford davanti a 55.000 spettatori per festeggiare la vittoria della First Division della sua squadra del cuore, in concomitanza al suo trionfo al Campionato del mondo.

Sposato con Sarah, Doherty ha un figlio nato nel 2007 di nome Christian.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 1990-1991[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione di esordio Ken Doherty conquista due quarti, al Classic e al torneo di casa Irish Masters. L'irlandese riesce inoltre a qualificarsi per il Campionato del mondo, dove perde al primo turno contro il 6 volte vincitore del trofeo Steve Davis, per 10-8.[4]

Stagione 1991-1992[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda annata Doherty vince l'evento di qualificazione al Masters 1992, perde in finale all'Irish Masters contro Stephen Hendry e conquista due semifinali (British Open e Strachan Open).[5]

Stagione 1992-1993[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 1993 Doherty porta a casa il Welsh Open, primo titolo Ranking in carriera, battendo in finale Alan McManus 9-7. In questa stagione molto positiva, trionfa anche al Pontins Professional e all'Irish Professional Championship, perdendo inoltre la finale del Grand Prix.[6]

Stagione 1993-1994[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993-1994 Doherty conquista un altro Pontins Professional e lo Scottish Masters, perde per il secondo anno di finale la finale del Grand Prix. Per la prima volta supera il primo turno del Campionato mondiale, sconfiggendo Alex Higgins, superando in seguito McManus, perdendo poi ai quarti contro Jimmy White.[7]

Stagione 1994-1995[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1994-1995 arriva per la prima volta in finale allo UK Championship. Durante il torneo Doherty batte Rod Lawler, Mark Bennett, Fergal O'Brien, Ronnie O'Sullivan, James Wattana in semifinale per poi perdere all'ultimo turno contro Stephen Hendry con il punteggio di 10-5 per lo scozzese. Oltre a questo ottimo risultato, l'irlandese vince lo Scottish Masters e perde in finale in European League.[8]

Stagione 1995-1996[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995-1996 Doherty ottiene buoni piazzamenti soprattutto nei tornei Non-Ranking: due titoli (Pontins Professional ed European League) e quattro semifinali. Doherty raggiunge e perde anche due finali Ranking (German Open e Thailand Open).[9]

Stagione 1996-1997[modifica | modifica wikitesto]

In questa stagione il giocatore di Dublino conquista numerose semifinali, tra cui quelle allo UK Championship e al Masters.[10]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di snooker 1997.

Il grande risultato arriva al Crucible Theatre di Sheffield: Doherty inizia battendo al primo turno Mark Davis 10-8, poi travolge Steve Davis 13-3, batte John Higgins ai quarti con il risultato di 13-9, elimina facilmente Alain Robidoux in semifinale per 17-7 e incontra Stephen Hendry in finale. Lo scozzese, che fino a quel momento aveva vinto 6 titoli tra il 1990 e il 1996, non riesce a tenere il passo e l'irlandese si porta su un disarmante vantaggio di 10-4. Dopo essersi spartiti qualche frames, Hendry abbozza una rimonta girando il match dal 15-7 al 15-12. Doherty però vince gli ultimi tre frames, che gli consentono di diventare il primo irlandese a vincere il Campionato del mondo di snooker.[11]

Stagione 1997-1998[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere balzato al 3º posto nel Ranking, Doherty si riconferma al meglio conquistando svariate semifinali e vincendo altri tre tornei (Malta Grand Prix, Irish Masters e Premier League). Dopo aver perso solo al secondo turno allo UK Championship, l'irlandese si riconferma nei tornei della Tripla Corona, perdendo per il secondo anno consecutivo la semifinale del Masters, al frame decisivo contro Hendry, e tornando a fine stagione in finale al Campionato mondiale, dove Doherty perde 18-12 contro John Higgins, dopo essere stato sotto 1-6 ad un certo punto del match.[12][13]

Stagione 1998-1999[modifica | modifica wikitesto]

Malgrado Doherty non riesca a vincere alcun torneo nella stagione 1998-1999, il bilancio è comunque positivo dato l'arrivo in finale al Masters, in cui è ancora Higgins a batterlo, e al Malta Grand Prix dove l'irlandese perde contro Stephen Hendry. Al Campionato del mondo viene eliminato ai quarti di finale da Mark Williams, che avrebbe in seguito perso in finale contro Hendry.[14][15]

Stagione 1999-2000[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999-2000 Doherty torna a vincere un titolo Ranking, il Malta Grand Prix battendo 9-3 Williams in finale. L'irlandese non conquistava un successo in un torneo valido per la classifica dal Mondiale 1997. All'inizio dell'anno solare 2000 ritorna in finale al Masters, dove questa volta viene sconfitto in finale da Matthew Stevens; al 15° frame del match, Doherty manca all'ultima nera il 147 fermandosi a 140. Nel medesimo torneo Doherty vince due match per 6-0 (ottavi contro Ali Carter e semifinali contro Stephen Lee).[16]

Stagione 2000-2001[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2000-2001 porta a casa il suo secondo Welsh Open e il suo primo Thailand Masters, che gli valgono entrambi punti per il Ranking. Doherty riesce ad arrivare anche in finale allo Scottish Open e in semifinale allo Scottish Masters.[17]

Stagione 2001-2002[modifica | modifica wikitesto]

Doherty torna in finale allo UK Championship nel dicembre 2001, dove viene travolto 10-1 da Ronnie O'Sullivan. L'irlandese prosegue la stagione arrivando per il secondo anno consecutivo a contendersi la vittoria del Welsh Open: come nell'edizione precedente la finale è tra Doherty e Paul Hunter, anche se questa volta è l'inglese a portare a casa il successo.[18][19]

Stagione 2002-2003[modifica | modifica wikitesto]

Un'altra buona annata per Ken Doherty è la 2002-2003: perde la sua terza finale allo UK Championship al decisivo contro Williams per 10-9. Successivamente perde in semifinale al Masters, dove viene battuto da Hendry. A fine stagione riesce a rimettere i piedi in finale al Crucible, vincendo nel corso della competizione tre match su quattro al decisivo. In finale affronta ancora Mark Williams, che lo sconfigge 18-16 al termine di una contesa molto equilibrata.[20][21][22]

2003-2005[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2003 e il 2005 l'irlandese non vince tornei importanti, raggiungendo al massimo le semifinali. Al Campionato mondiale 2004 Doherty perde addirittura al primo turno contro Joe Swail, proveniente dalle qualificazioni.[23] Lo stesso epilogo si ripete al Masters 2005, dove Doherty perde contro la wildcard Ding Junhui con il netto risultato di 6-1.[24] Nel Campionato del mondo 2005 non va oltre il secondo turno perdendo 13-11 contro Alan McManus.[25]

2005-2007[modifica | modifica wikitesto]

Una breve ripresa arriva all'inizio della stagione 2005-2006, con la vittoria della Malta Cup ai danni di John Higgins.[26] In precedenza Doherty era anche arrivato in finale all'Irish Professional Championship. L'irlandese fa un buon cammino anche al China Open 2006, dove perde solo in semifinale contro Higgins. Dopo essere partito al 2º posto nella stagione 2006-2007, Doherty vince l'Irish Professional Championship e arriva in semifinale nel Pot Black, non ottenendo comunque buoni risultati nei tornei validi per la classifica.[27][28]

2007-[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni successivi Doherty entra in un calo di prestazioni, non riuscendo più a vincere tornei importanti. Partecipa per l'ultima volta al Masters nel 2008, dove perde in semifinale al decisivo contro il futuro vincitore Mark Selby.[29] Dopo essere sceso al 44º posto nel Ranking, Doherty si iscrive al circuito Seniors, partecipando nel 2010 al World Seniors Championship arrivando ai quarti.[30] Dopo essersi stabilito prima tra i primi 32 del mondo e poi tra i primi 64, Doherty ottiene una carta ai meriti della carriera valida a partire dalla stagione 2017-2018, per continuare a giocare nel Main Tour indipendentemente dal suo Ranking.[31] A luglio Doherty conquista un'ottima semifinale nel Riga Masters, dove perde al decisivo contro Stephen Maguire per 5-4.[32]

Ranking[33][modifica | modifica wikitesto]

Stagione Ranking iniziale Ranking finale
1990-1991 Non classificato 51
1991-1992 51 21
1992-1993 21 11
1993-1994 11 7
1994-1995 7 9
1995-1996 9 7
1996-1997 7 3
1997-1998 3 4
1998-1999 4 7
1999-2000 7 7
2000-2001 7 4
2001-2002 4 5
2002-2003 5 6
2003-2004 6 7
2004-2005 7 11
2005-2006 11 2
2006-2007 2 4
2007-2008 4 18
2008-2009 18 44
2009-2010 44 30
2010-2011 30 29
2011-2012 29 35
2012-2013 35 27
2013-2014 27 28
2014-2015 33 45
2015-2016 45 57
2016-2017 57 73
2017-2018 Non classificato 75
2018-2019 65 56
2019-2020 56

Century Breaks: 348[modifica | modifica wikitesto]

Break Massimi da 147: 1[34][modifica | modifica wikitesto]

Anno Competizione Avversario Note
1 2012 Germania Paul Hunter Classic Germania Julian Treiber [2]

Tornei vinti[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking: 6[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Non-Ranking: 17[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra Campionato mondiale 1997 Scozia Stephen Hendry [11]
Galles Welsh Open 1993 - 2001 Scozia Alan McManus - Inghilterra Paul Hunter [35][36]
Malta Malta Grand Prix 2000 Galles Mark Williams [37]
Thailandia Thailand Masters 2001 Scozia Stephen Hendry [38]
Malta Malta Cup 2006 Scozia John Higgins [39]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Scozia Benson & Hedges Championship 1991 Galles Darren Morgan [40]
Irlanda Irish Professional Championship 1993 - 2006 - 2007 Irlanda Stephen Murphy - Irlanda Michael Judge - Irlanda Fergal O'Brien [41][42][43]
Galles Pontins Professional 1993 - 1994 - 1996 Galles Darren Morgan - Inghilterra Nigel Bond - Inghilterra Nigel Bond [44][45]
Scozia Scottish Masters 1993 - 1994 Scozia Alan McManus - Scozia Stephen Hendry [46][47]
Europa European League 1996 Inghilterra Steve Davis [48]
Malta Malta Grand Prix 1997 Scozia John Higgins [49]
Inghilterra Premier League 1998 Inghilterra Jimmy White [50]
Irlanda Irish Masters 1998 Inghilterra Ronnie O'Sullivan [51]
Thailandia Euro-Asia Masters Challenge 2 2003 Hong Kong Marco Fu [52]
Inghilterra Pot Black 2007 Inghilterra Shaun Murphy [53]
Irlanda Irish Classic 2008 Irlanda Fergal O'Brien [54]
World Seniors Tour
Competizione Anno Avversario Note
Regno Unito UK Seniors Championship 2018 Brasile Igor Figueiredo [55]
Tornei varianti
Competizione Anno Avversario Note
Galles Pro Challenge Series - Evento Six-Red 2009 Inghilterra Martin Gould [56]

Finali perse[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking: 11[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Non-Ranking: 13[modifica | modifica wikitesto]

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra Campionato mondiale 1998 - 2003 Scozia John Higgins - Galles Mark Williams [13][22]
Regno Unito UK Championship 1994 - 2001 - 2002 Scozia Stephen Hendry - Inghilterra Ronnie O'Sullivan - Galles Mark Williams [57][19][21]
Inghilterra Grand Prix 1992- 1993 Inghilterra Jimmy White - Inghilterra Peter Ebdon [58][59]
Germania German Open 1995 Scozia John Higgins [60]
Thailandia Thailand Open 1996 Scozia Alan McManus [61]
Scozia Scottish Open 2001 Inghilterra Peter Ebdon [62]
Galles Welsh Open 2002 Inghilterra Paul Hunter [63]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra The Masters 1999 - 2000 Scozia John Higgins - Galles Matthew Stevens [15][64]
Irlanda Irish Masters 1992 Scozia Stephen Hendry [65]
Europa European League 1995 Scozia Stephen Hendry [66]
Galles Pontins Professional 1995 Inghilterra Peter Ebdon [67]
Malta Malta Grand Prix 1998 Scozia Stephen Hendry [68]
Hong Kong Euro-Asia Masters Challenge 1 2003 Thailandia James Wattana [69]
Irlanda Irish Professional Championship 2005 Irlanda del Nord Joe Swail [70]
Malta Malta Cup 2008 Inghilterra Shaun Murphy [71]
Polonia World Series of Snooker Warsaw 2008 Cina Ding Junhui [72]
Inghilterra Legends of Snooker 2009 Scozia Stephen Hendry [73]
Irlanda Irish Classic 2011 Irlanda Fergal O'Brien [74]
World Seniors Tour
Competizione Anno Avversario Note
Inghilterra World Seniors Championship 2020 Inghilterra Jimmy White [75]
In squadra
Competizione Anno/Compagno Avversario Note
Thailandia World Cup 1996/Irlanda Fergal O'Brien, Irlanda Stephen Murphy Scozia Scozia [76]
Inghilterra Nations Cup 2001/Irlanda Fergal O'Brien, Irlanda Michael Judge Scozia Scozia [77]
  • Strachan Challenge: Evento 3 1993

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) CueTracker - Career Total Statistics For Ken Doherty - Professional Results - Snooker Results & Statistics, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  2. ^ a b (EN) Ken Doherty makes first tournament 147 break, 24 agosto 2012. URL consultato il 3 aprile 2020.
  3. ^ (EN) Doherty not bothered by 'sleepless nights', 17 gennaio 2008. URL consultato il 4 aprile 2020.
  4. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1990-1991 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  5. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1991-1992 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  6. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1992-1993 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  7. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1993-1994 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  8. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1994-1995 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  9. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1995-1996 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  10. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1996-1997 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 3 aprile 2020.
  11. ^ a b (EN) snooker.org: World Championship 1997, su www.snooker.org. URL consultato il 3 aprile 2020.
  12. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1997-1998 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  13. ^ a b (EN) snooker.org: Embassy World Championship 1998, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  14. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1998-1999 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  15. ^ a b (EN) WWW Snooker: Benson & Hedges Masters 1999, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  16. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 1999-2000 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  17. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 2000-2001 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  18. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 2001-2002 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  19. ^ a b (EN) Ronnie claims UK hat-trick, 18 febbraio 2003. URL consultato il 4 aprile 2020.
  20. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 2002-2003 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  21. ^ a b (EN) WWW Snooker: PowerHouse UK Championship 2002, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  22. ^ a b (EN) Williams wins Crucible thriller, 5 maggio 2003. URL consultato il 4 aprile 2020.
  23. ^ (EN) Swail overpowers Doherty, 18 aprile 2004. URL consultato il 4 aprile 2020.
  24. ^ (EN) John Dee, Ding earns tilt at O'Sullivan, 16 febbraio 2005. URL consultato il 4 aprile 2020.
  25. ^ (EN) McManus beats Doherty in thriller, 23 aprile 2005. URL consultato il 4 aprile 2020.
  26. ^ (EN) WWW Snooker: Malta Cup 2006, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  27. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 2005-2006 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  28. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ken Doherty - Season 2006-2007 - Professional Results - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  29. ^ (EN) WWW Snooker: SAGA Insurance Masters 2008, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  30. ^ (EN) 2010 World Seniors championship men, su web.archive.org, 2 giugno 2010. URL consultato il 4 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2010).
  31. ^ (EN) Jimmy White and Ken Doherty given tour cards by World Snooker, in BBC Sport, 14 aprile 2017. URL consultato il 4 aprile 2020.
  32. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2017 Riga Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  33. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ranking History For Ken Doherty - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  34. ^ (EN) Official 147s, su World Snooker. URL consultato il 4 aprile 2020.
  35. ^ (EN) 1993 Welsh Open Results, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 4 aprile 2020.
  36. ^ (EN) snooker.org: Regal Welsh Open 2001, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  37. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2000 Malta Grand Prix - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  38. ^ (EN) snooker.org: Blue Eagle/Thai Airways Thailand Masters 2001, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  39. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2006 Malta Cup - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  40. ^ (EN) Benson & Hedges Championship, su web.archive.org, 16 febbraio 2012. URL consultato il 4 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2012).
  41. ^ (EN) 1993 Irish Professional Championship Result Grid, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 4 aprile 2020.
  42. ^ (EN) Irish Professional Championship 2006, su archive.is, 23 ottobre 2006. URL consultato il 4 aprile 2020.
  43. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2007 Irish Professional Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  44. ^ (EN) 1993 Pontins Professional Results, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 4 aprile 2020.
  45. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1994 Pontins Professional - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  46. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1993 Scottish Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  47. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1994 Scottish Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  48. ^ (EN) European League 1996, su web.archive.org, 16 febbraio 2012. URL consultato il 4 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2012).
  49. ^ (EN) snooker.org: Rothmans Grand Prix 1997, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  50. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1998 Premier League - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  51. ^ (EN) 1998 Irish Masters Result Grid, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 4 aprile 2020.
  52. ^ (EN) Doherty defeats Fu to win Euro Asia Masters, su The Irish Times. URL consultato il 4 aprile 2020.
  53. ^ (EN) Doherty secures Pot Black title, 6 ottobre 2007. URL consultato il 4 aprile 2020.
  54. ^ (EN) Irish Classic 2008, su www.webcitation.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  55. ^ (EN) Ken Doherty Claims UK Seniors Championship, su SnookerHQ, 25 ottobre 2018. URL consultato il 4 aprile 2020.
  56. ^ (EN) Pro Challenge Series, su web.archive.org, 23 gennaio 2010. URL consultato il 4 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2010).
  57. ^ (EN) 1994 UK Championship Results, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 4 aprile 2020.
  58. ^ (EN) Snooker: White able to bridge the gap, su The Independent, 26 ottobre 1992. URL consultato il 4 aprile 2020.
  59. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1993 Grand Prix - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  60. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1995 German Open - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  61. ^ (EN) snooker.org: Thailand Open 1996, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  62. ^ (EN) snooker.org: Regal Scottish Open 2001, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  63. ^ (EN) snooker.org: Regal Welsh Open 2002, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  64. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2000 Masters - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  65. ^ (EN) 1992 Irish Masters Result Grid, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 4 aprile 2020.
  66. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1995 European League - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  67. ^ (EN) 1995 Pontins Professional Results, su www.snookerdatabase.co.uk. URL consultato il 4 aprile 2020.
  68. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 1998 Malta Grand Prix - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  69. ^ (EN) Wattana hits jackpot in HK | The Star Online, su www.thestar.com.my. URL consultato il 4 aprile 2020.
  70. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2005 Irish Professional Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 4 aprile 2020.
  71. ^ (EN) WWW Snooker: Malta Cup 2008, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  72. ^ (EN) World Series: Ding wins in Warsaw! – Pro Snooker Blog, su www.prosnookerblog.com. URL consultato il 4 aprile 2020.
  73. ^ (EN) Legends of Snooker 2009: Hendry takes Legends Title – Pro Snooker Blog, su www.prosnookerblog.com. URL consultato il 4 aprile 2020.
  74. ^ (EN) Lucan Racing Classic (2011) - snooker.org, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  75. ^ (EN) White Completes Epic Comeback, su World Snooker, 23 agosto 2020. URL consultato il 23 agosto 2020.
  76. ^ (EN) snooker.org: World Cup 1996, su www.snooker.org. URL consultato il 4 aprile 2020.
  77. ^ (EN) Nations Cup 2001, su web.archive.org, 19 luglio 2008. URL consultato il 4 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2008).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN255732247 · LCCN (ENnb2012015496